Visitare Alba in un giorno: le 10 cose da fare, vedere e mangiare

1 Stella2 Stelle3 Stelle4 Stelle5 Stelle (Voti: 3 . Media: 5,00 su 5)

Sicuramente tra le città più conosciute della nostra regione per le sue innumerevoli attrazioni e manifestazioni che ogni anno accolgono migliaia di visitatori provenienti da tutta Italia, Alba è, per la sua storia e la sua economia, uno dei fiori all’occhiello della provincia di Cuneo e di tutto il Piemonte.

 

La città fa inoltre parte del incantevole comprensorio delle Langhe, la storica regione piemontese a cavallo tra le province di Asti e di Cuneo inclusa nel 2014 insieme a Roero e Monferrato nella lista UNESCO dei beni Patrimonio dell’Umanità.

 

L’antica città di Alba (sembra che il territorio fosse abitato già in epoca neolitica) sorge in larga parte sulla riva destra del fiume Tanaro, in una zona pianeggiante circondata dalle colline ricche di vigneti.

 

Il comune, seppur non grandissimo (Alba conta poco più di 30mila abitanti), offre un innumerevole ventaglio di attrazioni: luoghi d’arte e di religione, palazzi d’epoca, le famose torri e ovviamente una notevole tradizione gastronomica e vinicola.

 

Se state cercando una meta per uno dei prossimi viaggi nelle bellissime terre del Piemonte, date un’occhiata alle cose da fare, vedere e mangiare ad Alba.

 

La Cattedrale di San Lorenzo


Foto Credits
Situata in Piazza Risorgimento, la Cattedrale di San Lorenzo è sicuramente tra gli edifici più importanti della città. La cattedrale fu costruita tra il 1486 e il 1517 per volontà del vescovo di Alba Andrea Novelli. Nel corso dei secoli è stata oggetto di diverse ristrutturazioni fino al 2009 quando fu realizzato il nuovo presbiterio. L’imponente edificio religioso è in stile gotico ed è costruito in caratteristici mattoncini rossi. L’interno, diviso in tre navate, è invece caratterizzato da splendidi colori che vanno dal blu all’oro, dal beige al marrone. Fra le opere più importanti che potrete ammirare al suo interno c’è la lastra tombale del vescovo Andrea Novelli, opera dello scultore Antonio Carloni.

 

Indirizzo: Via Vida, 1 – 12051 Alba (Cuneo)

 

La Chiesa della Maddalena

Un altro bellissimo edificio religioso da ammirare ad Alba è la Chiesa della Maddalena, commissionata da Carlo Giacinto della Rovere nella seconda metà del XVIII secolo. La chiesa, in stile barocco piemontese, è opera dell’architetto Bernardo Antonio Vittone. La facciata è decorata da un portale ligneo su cui sono scolpite le tre frecce incrociate, simboli iconografici della Beata Margherita di Savoia. L’interno, più riccamente decorato in stile barocco, è scandito da otto colonne corinzie che si alternano a lesene e da una cupola con lanternino.

 

Indirizzo: Via Vittorio Emanuele, 28 – 12051 Alba (Cuneo)

 

Il Palazzo Comunale

Il comune di Alba si trova in un antico palazzo che si affaccia su Piazza Risorgimento, nel cuore della città. Il palazzo attuale è stato costruito su preesistenti edifici romani. All’interno del palazzo, sulle pareti dello scalone principale, è possibile ammirare alcuni affreschi originariamente appartenuti alla Chiesa di San Domenico. Tra questi, di particolare rilievo, c’è una Pietà risalente alla fine del ‘300 e una Adorazione dei Magi. Nella sala del consiglio comunale si trovano inoltre alcuni notevoli dipinti: una tavola raffigurante la Vergine con il Bambino di Macrino d’Alba risalente al 1501 ed una pala seicentesca con Madonna e Bambino tra San Giuseppe e Sant’Anna e il Concerto attribuita al pittore italiano Mattia Preti.

 

Indirizzo: Piazza Risorgimento, 1 – 12051 Alba (Cuneo)

 

Le Torri


Foto Credits
Alba è anche soprannominata la “città delle cento torri” per l’elevato numero di torri costruite in passato a scopo difensivo (la città di Alba è stata spesso vittima di saccheggi). Delle numerose torri oggi ne rimangono poche poiché molte sono state abbattute ed altre abbassate o incorporate negli edifici circostanti. Le tre più importanti e meglio conservate sono tutte ben visibili da Piazza Duomo e sono: la Torre Bonino, la Torre Astesiano e la Torre Sineo, tutte risalenti al XII secolo.

 

Alba Sotterranea

In compagnia di un archeologo professionista potrete scoprire le radici storiche della città di Alba. Il tour vi porterà in giro per i sotterranei di Alba alla scoperta del centro storico che porta in sé le testimonianze delle varie epoche di questo luogo. Un modo davvero insolito per conoscere una particolare parte della città piemontese. L’antico tempio, il teatro e il foro di epoca romana, il primo fonte battesimale e le torri medievali scomparse vi aspettano in giro per le vie della città. Per maggiori informazioni e prenotazioni visitate il sito del comune di Alba.

 

La Chiesa di San Domenico

Un altro importante edificio religioso della città di Alba è la chiesa gotica di San Domenico risalente al XIII secolo. Si racconta che l’edificio, in tempi passati, fosse stato usato da Napoleone come stalla per i suoi cavalli. La chiesa fu riportata agli antichi splendori con i lavori di restauro fatti negli anni Settata grazie all’intervento della “Famija Albèisa”. Nonostante sia ancora consacrata e ogni tanto si celebrino messe, la chiesa oggi viene prevalentemente usata per ospitate mostre, incontri culturali e concerti gospel. Dunque, se vi trovate ad Alba, non esitate a farci un salto per scoprire il calendario degli eventi.

 

Indirizzo: Via Teobaldo Calissano – 12051 Alba (Cuneo)

 

La Chiesa di San Giuseppe

La facciata della chiesa è abbastanza discreta, ma al suo interno si trovano diversi tesori da ammirare. Di stile baroccheggiante, l’edificio fu realizzato nel 1643 per volontà della Confraternita dei Pellegrini. Da vedere all’interno: la volta, ornata da un ciclo di affreschi realizzati tra il 1720-1721 dal quadraturista luganese Vittore de Nicola e da Carlo Posterla; la statua lignea di San Giuseppe opera di Stefano Maria e Giuseppe Maria Clemente risalente al 1742-1743; l’organo settecentesco fabbricato dai fratelli Concone di Torino; gli scavi archeologici con un percorso che attraversa letteralmente la struttura stessa dell’edificio. All’esterno inoltre è visibile il campanile realizzato con muratura in mattoni a vista su cui potrete salire. Ancora all’interno la chiesa ospita in diverse occasioni mostre come ad esempio quella dei presepi.

 

Indirizzo:Via Alessandro Manzoni, 10 – 12051 Alba (Cuneo)

 

Casa Fenoglio

Tra le varie personalità legate ad Alba c’è quella di Beppe Fenoglio, scrittore, partigiano, traduttore e drammaturgo italiano nato proprio in questa città il 1° marzo 1922. E proprio ad Alba potrete visitare la casa dove Fenoglio ha scritto la maggior parte delle sue opere e dove è stato allestito uno spazio che ripercorre la vita dello scrittore, la famiglia, la città, le Langhe ed i suoi amici attraverso foto, documenti e testi tratti dalle sue opere. Nella stessa casa, di tre piani, troverete anche un piano dedicato Pinot Gallizio, pittore di origini albesi inventore della pittura industriale. Per informazioni su orari e giorni di apertura potete consultare il sito del Centro Studi Beppe Fenoglio.

 

Indirizzo: Piazza Risorgimento, 2 – 12051 Alba (Cuneo)

 

Cosa mangiare ad Alba


Maurizio Milanesio/Shutterstock
Non è possibile parlare di Alba senza parlare di cibo, essendo questa città ricca di storia e bellezza una delle capitali della gastronomia piemontese ed italiana. Tante le specialità che potrete assaggiare nei vari ristoranti della zona come i tajarin al burro; la carne cruda all’albese (fettine di vitello piemontese condite con olio, pepe e scaglie di grana); il vitello tonnato; il flan di verdure; i ravioli di carne mista; la bagna cauda; il fritto misto; la finanziera (ricetta contadina povera a base di frattaglie). Molti di questi piatti vengono arricchiti dal famosissimo Tartufo Bianco di Alba come i tajarin al burro, la carne cruda, l’uovo cotto al forno o ancora i risotti. E poi i dolci della zona fatti con la nocciola del Piemonte IGP come il tradizionale bonet e la torta di nocciole. E non dimentichiamo i rinomati vini prodotti nella zona come il Barbera d’Alba DOC. Se volete visitare Alba in autunno ovviamente, il periodo migliore è durante la Fiera Internazionale del Tartufo Bianco (scopri il programma dell’edizione 2017).

 

Inoltre, se volete conoscere meglio Alba e le sue tradizioni ci sono diversi tour interessanti che potrebbero fare al caso vostro:

 

Tour ad Alba e dintorni

 

Monforte d’Alba: degustazione in una cantina di Barolo
Potrete assaggiare i famosi vini Barolo del Piemonte con una degustazione enologica e un tour in una cantina a Monforte d’Alba. Partirete alla scoperta dei leggendari vigneti e delle cantine di questa storica regione vinicola e passeggerete tra le botti delle cantine. Per veri intenditori! Potete prenotare la vostra degustazione in una cantina di Barolo qui.

 

Alba: tartufi di mezza giornata caccia in Piemonte e…
Nella terra dei tartufi per antonomasia un esperto cacciatore di tartufi con i suoi cani addestrati vi svelerà i segreti legati al mondo del tartufo. Imparerete tutto sul pregiatissimo tartufo bianco e sull’eccellente tartufo nero e potrete poi cercarli. Al termine un assaggio di tartufi, prodotti tipici locali e vino. Potete prenotare il tour di mezza giornata di caccia ai tartufi qui.

 

Da Alba: 2 ore Coppo Cantina Premium Tour
Un altro eccezionale tour per buongustai in una famosa cantina in Piemonte dove potrete imparare i segreti del vignaiolo e godere di una degustazione di vini insieme a prelibatezze locali con amici e familiari. Potete prenotare la vostra degustazione alla Cantina Coppo qui.

 

E, se volete scoprire altri incantevoli posti in Piemonte per una gita fuori porta, un romantico week-end o una rilassante vacanza date un’occhiata alla nostra sezione Dintorni di Torino.

Iscriviti Gratuitamente alla Newsletter di Guida Torino
Iscriviti Gratuitamente alla Newsletter di Guida Torino

Calendario Eventi

<< settembre 2017 >>
lmmgvsd
28 29 30 31 1 2 3
4 5 6 7 8 9 10
11 12 13 14 15 16 17
18 19 20 21 22 23 24
25 26 27 28 29 30 1

Eventi a Torino

Vuoi pubblicizzare la tua attività su GuidaTorino? Contattaci subito!
X