La Fondazione Accorsi – Ometto di Torino: un affascinante viaggio nelle arti decorative

1 Stella2 Stelle3 Stelle4 Stelle5 Stelle (Voti: 7 . Media: 4,00 su 5)
La Fondazione Accorsi – Ometto di Torino: un affascinante viaggio nelle arti decorative

La Fondazione Accorsi – Ometto è un museo di Torino nato nel nel 1999 dal lascito dell’antiquario torinese Pietro Accorsi e si trova in un bellissimo palazzo settecentesco di via Po. L’intero palazzo,acquistato da Accorsi nel 1956, fu da lui utilizzato come abitazione e come galleria d’arte. Alla sua morte, il palazzo divenne la sede della fondazione conservando tutti i pezzi che l’antiquario aveva raccolto nel corso della sua vita.

 

Il museo di arti decorative si presenta come una ricca dimora settecentesca ricostruita nei minimi particolari con 27 sale che ospitano oltre 3.000 oggetti.

 

Il percorso museale della Fondazione Accorsi-Ometto si articola in due sezioni. Nella prima si trovano una serie di vetrine con cristalli di Baccarat, eleganti oggetti in argento, stupende tabacchiere e le bellissime porcellane di Meissen, Frankenthal e Sèvres. La seconda parte del percorso è invece costituita dalle sale ammobiliate con splendidi arazzi e dipinti del Settecento, mobili di fattura eccelsa provenienti non solo dal Piemonte, ma anche dalla Francia e da Venezia. Tra le tantissime stanze troviamo: il salotto Luigi XVI, il salone Piffetti (dedicato al più grande ebanista del Settecento), la camera da letto veneziana completamente arredata con mobili prodotti dalle maestranze della citta lagunare, il salone cinese arredato con pannelli di carta di riso che arrivano dalla Cina e il salotto Christian Dior, appartenuto al famoso couturier francese, costituito da pannelli in vetro dorati e smerigliati, al cui interno si trova il cassettone Piffetti.

 

Il pezzo forte della collezione è sicuramente il “doppio corpo” di Piffetti, un mobile di grande bellezza ritenuto spesso dalla critica internazionale “il mobile più bello del mondo”. Si tratta di un fastoso e barocco cassettone dalle forme mistilinee, rivestito e arricchito da numerosi intarsi in avorio, madreperla e tartaruga e da tante raffigurazioni, che fanno di questo mobile un pezzo unico al mondo nel suo genere.

 

Oltre al percorso museale, la Fondazione propone numerosi eventi e mostre temporanee su oggetti e arti decorative. La visita al museo si effettua insieme ad una guida, il cui costo è compreso nel prezzo del biglietto d’ingresso.

 

La fondazione Accorsi-Ometto è un piccolo gioiello nel cuore di Torino da non perdere, pieno di meravigliosi oggetti frutto della ricerca e dell’amore per le arti decorative del suo ispiratore.

 

Informazioni Pratiche

 

Indirizzo:
Via Po, 55 – 10124 Torino

 

Orari:
Da martedì a venerdì, dalle 10.00 alle 13.00 e dalle 14.00 alle 18.00
Sabato e domenica, dalle 10.00 alle 13.00 e dalle 14.00 alle 19.00.
Chiuso il lunedì

 

Visita guidata ogni ora

 

Tariffe:

Biglietto intero: 10 €
Biglietto ridotto: 8 €
Gratuito per i bambini fino ai 12 anni, per i possessori Abbonamento Musei e della Torino + Piemonte Card, per i disabili ed un accompagnatore

 

Per ulteriori informazioni sui biglietti, le riduzioni, gli eventi in programma e le nuove mostre potete consultare il sito della Fondazione Accorsi-Ometto.

Iscriviti Gratuitamente alla Newsletter di Guida Torino
Iscriviti Gratuitamente alla Newsletter di Guida Torino

Calendario Eventi

<< ottobre 2017 >>
lmmgvsd
25 26 27 28 29 30 1
2 3 4 5 6 7 8
9 10 11 12 13 14 15
16 17 18 19 20 21 22
23 24 25 26 27 28 29
30 31 1 2 3 4 5

Eventi a Torino

Vuoi pubblicizzare la tua attività su GuidaTorino? Contattaci subito!
X