Il Museo della Radio e della Televisione di Torino

1 Stella2 Stelle3 Stelle4 Stelle5 Stelle (Voti: 2 . Media: 5,00 su 5)

Non molti sanno che a pochi passi dal Museo Nazionale del Cinema di Torino, che si trova nella splendida Mole Antonelliana, si trova un altro spazio espositivo, ovvero il Museo della Radio e della Televisione. Il primo progetto per la creazione di questo museo risale al 1939, la cui sede doveva essere Torino per l’importante contributo dato dall’EIAR (Ente Italiano Audizioni Radiofoniche), che proprio a Torino aveva la Direzione Generale e il Laboratorio Ricerche.

 

All’interno di questo particolare museo sono custoditi oltre 1500 reperti tra documenti e strumentazioni tecniche che vanno dall’epoca di Guglielmo Marconi fino alla radio moderna. Il percorso espositivo, che spazia tra telegrafia, telefonia, radio e televisione è diviso in diverse parti:

 

– Prima di Marconi: in questa parte sono esposte tutte le strumentazioni e le grandi invenzioni che hanno preceduto la nascita dell’importante inventore, fisico e politico italiano. Qui potrete vedere diversi telegrafi risalenti alla metà dell’800 tra cui l’apparato telegrafico scrivente Hughes del 1855

 

– Da Marconi alla Radiofonia Italiana: in questa pare si trova una ricostruzione del trasmettitore usato nel 1895 da Marconi per il primo esperimento di Pontecchio e molte altre delle innovazioni radio che si sono susseguite nel corso dei primi anni del Novecento

 

– Gli anni Trenta e Quaranta: in questi anni la radio si diffonde capillarmente in tutto il territtorio nazionale e nelle rispettive sezioni potrete ammirare alcuni esempi di microfoni d’epoca, registratori a nastro e registrazioni di importanti momenti storici e culturali del nostro paese e del mondo

 

– Gli anni del Miracolo Economico: qui potrete vedere alcuni dei grandissimi televisori degli anni 50 e 60 e diverse attrezzature utilizzate dalla RAI in quegli stessi anni

 

– Tra passato prossimo e futuro: in questa parte del percorso espositivo potrete trovare alcuni oggetti, magari legati alla vostra quotidianità dell’infanzia, che in questo museo rappresentano la rapidità con cui il sistema radiofonico e televisivo si è evoluto nel corso del tempo; tanto da farci sembrare oggi preistoriche una videocassetta o una musicassetta, che erano la rivoluzione si “solo” qualche decennio fa.

 

Il Museo della Radio e della Televisione di Torino è davvero una chicca per i curiosi, gli appassionati del genere e per chi cerca qualche nuovo museo da visitare a Torino. Un mix tra storia dell’uomo e storia della tecnologia audiovisiva.

 

Informazioni Pratiche

 

Indirizzo:
Centro di Produzione Rai, sala Enrico Marchesi – Via Giuseppe Verdi, 16 – 10124 Torino

 

Orari:
Aperto solo su prenotazione, dal Lunedì al Venerdì, dalle 9.30 alle 19.00 (ultimo ingresso ore 18:00)
Chiuso nei giorni feriali

 

Tariffe:
Ingresso Gratuito

 

Per ulteriori informazioni sulle visite, le iniziative, gli orari e le tariffe potete consultare il sito del Museo della Radio e della Televisione.

Iscriviti Gratuitamente alla Newsletter di Guida Torino
Iscriviti Gratuitamente alla Newsletter di Guida Torino

Calendario Eventi

<< gennaio 2017 >>
lmmgvsd
26 27 28 29 30 31 1
2 3 4 5 6 7 8
9 10 11 12 13 14 15
16 17 18 19 20 21 22
23 24 25 26 27 28 29
30 31 1 2 3 4 5

Eventi a Torino

Vuoi pubblicizzare la tua attività su GuidaTorino? Contattaci subito!
X