Le 10 cose da non dire a tavola ad un torinese!

1 Stella2 Stelle3 Stelle4 Stelle5 Stelle (Voti: 9 . Media: 4,22 su 5)

La gastronomia piemontese e torinese è ricca di prodotti, piatti e bevande dalla grande storia. I torinesi a tavola sono molto esigenti e soprattutto sono particolarmente legati ai piatti della tradizione e ai prodotti tipici della propria città e della propria regione.

 

Molto spesso, l’origine di alcuni dei piatti dai natali sabaudi viene erroneamente attribuita ad altre regioni d’Italia o addirittura ad altre nazioni.
 
E quando si commette questo errore, i torinesi doc storcono un po’ il naso, essendo molto orgogliosi delle prelibatezze che la propria cucina propone.

 

Ecco 10 frasi che è meglio non dire se si è a tavola o quando si parla di cucina con un torinese!

 

1. “Si può avere la bagna cauda senza aglio?”

 

2. “Buono il risotto, anche se come lo fanno a Milano…”

 

3. “No grazie, io non mangio carne cruda”

 

4. “Per me un vino rosso qualsiasi”

 

5. “Ah buoni gli agnolotti… ma dovresti assaggiare quelli romagnoli!”

 

6. “Il Fritto Misto è un po’ pesante”

 

7. “Ma come, il vitel tonnè non è francese?”

 

8. “Dopo il fritto anche le bignole?”

 

9. “Il miglior cioccolato è sicuramente quello svizzero!”

 

10. “Che cos’è il San Simone? Non si può avere un amaro?”

 

Iscriviti Gratuitamente alla Newsletter di Guida Torino
Iscriviti Gratuitamente alla Newsletter di Guida Torino

Calendario Eventi

<< maggio 2017 >>
lmmgvsd
1 2 3 4 5 6 7
8 9 10 11 12 13 14
15 16 17 18 19 20 21
22 23 24 25 26 27 28
29 30 31 1 2 3 4

Eventi a Torino

Vuoi pubblicizzare la tua attività su GuidaTorino? Contattaci subito!
X