Le bellezze della Val di Susa: cosa fare, cosa vedere e cosa mangiare!

1 Stella2 Stelle3 Stelle4 Stelle5 Stelle (Voti: 3 . Media: 5,00 su 5)

La Val di Susa è sicuramente una delle più belle valli del Piemonte. Compresa tra i territori di ben 39 comuni tra cui troviamo Avigliana, il centro della valle, Bardonecchia e Sestriere, famose località sciistiche, Susa, città da cui prende il nome e poi Claviere, Bussoleno, Chiomonte e tanti altri. Una grandissima valle dalla storia ricca ed antica che racchiude tantissimi tesori da da vedere, amare e anche assaggiare. Ecco i posti, le cose e i cibi da non perdere di cui potete godere nei dintorni di Torino.

 

Cose da vedere in Val di Susa

 

– La Sacra di San Michele
Questa costruzione è sicuramente una delle principali attrazioni della Val di Susa. Situata nei pressi del Monte Pirchiriano, nel comune di Sant’Ambrogio di Torino, è uno dei complessi religiosi più grandi del Piemonte la cui storia antica (la data di costruzione risale a prima dell’anno mille) si intreccia con le leggende della magia bianca, trovandosi, per gli esperti di magia bianca, proprio qui uno dei punti magici più potenti d’Europa.

 

Per saperne di più: La Sacra di San Michele

 

– I Laghi ed il centro storico di Avigliana
Il comune di Avigliana si trova proprio al centro della valle, ai piedi del Monte Pirchiriano. Qui potrete ammirare e godere di uno splendido parco naturale con tanti sentieri, percorsi e antichissimi laghi. Inoltre, il centro storico di Avigliana offre altre numerose attrazioni da vedere come il Castello medievale, la Torre dell’Orgologio ed una chiesa in stile gotico.

 

Per saperne di più: Il Parco Naturale dei Laghi di Avigliana

 

– Il Lago nero
Raggiungibile dai comuni di Busson e Claviere, questo lago alpino situato a 2.070 metri di altezza è un piccolo gioiello della Val di Susa in cui poter godere di pace, relax e un po’ di fresco. Il nome del lago è dato dal colore della sua acqua, molto scura, che a sua volta è data dalla grande profondità del lago stesso. Un bellissimo posto immerso nella natura da cui poter ammirare panorami mozzafiato. Il percorso per raggiungere il lago, da fare preferibilmente con auto alte adatte ai sentieri di montagna, è costellato da altri piccoli laghi alpini.

 

– L’Abbazia Novalesa
A Novalesa, un comune di 500 abitanti nella Val Cenischia, si trova questa abbazia che data del 726 d.C. e che comprende un edificio monastico, una chiesa abbaziale, uno splendido parco e quattro cappelle medievali al cui interno si possono ammirare degli splendidi affreschi di epoca medievale.

 

Per saperne di più: L’Abbazia di Novalesa

 

 

Cose da fare in Val di Susa

 

– Il Ponte Tibetano
Sulle Gorge di San Gervasio e più precisamente tra i comuni di Cesana Torinese e di Claviere si trova il Ponte Tibetano più lungo del mondo. Se siete amanti delle emozioni forti (fatte in sicurezza) questo percorso di 468 metri a 35/40 metri di altezza fa sicuramente al caso vostro. Potrete godere di una natura incontaminata, bellissima e ricca e di tante cose da vedere e panorami da ammirare.

 

Per saperne di più: Cose insolite da fare nei dintorni di Torino: il Ponte Tibetano

 

– Il sentiero Balcone
Per gli amanti delle lunghe passeggiate in montagna il Sentiero Balcone che si snoda nell’Alta Valle di Susa, nei comuni di Oulx, Bardonecchia, Sauze d’Oulx, Cesana Torinese, Claviere, Sauze di Cesana e Sestriere è sicuramente un percorso naturale imperdibile. Il sentiero percorre per la maggior parte vie, mulattiere, strade già esistenti, sia pedonali che ciclabili, escluse però ai veicoli. Un tuffo nella natura per ammirare tantissime tipologie di tipologie di ambienti e una flora alpina ricchissima.

 

– La Strada dell’Assietta
Dal Colle Basset fino al Sentiero Bordin si snoda la strada dell’Assietta, un itinerario naturale attraverso prati fioriti, ruscelli, piante e alberi di montagna. Un bellissimo panorama, si può vedere Sestriere dall’alto, ed una natura incontaminata.

 

 

Cose da mangiare in Val di Susa

 

– La Fujasa
La Fujasa è una focaccia dolce di pasta lievitata originaria della Val di Susa arricchita con uva passa e profumata con un goccio di grappa. Una prelibatezza semplice e genuina, di origine romana, assolutamente da provare.

 

– Vino del Ghiaccio
Il San Sebastiano, detto vino del Ghiaccio per il particolare procedimento produttivo che prevede una vendemmia tardiva, con i grappoli lasciati sul tralcio fino al periodo invernale, è il risultato di una vendemmia sperimentale fatta a Chiomonte nel gennaio del 2006 con uve Avanà. Un vino dal colore rosato e dalle sfumature dorate, con un profumo ed un aroma che ricorda la frutta esotica, ma anche l’albicocca ed i fichi secchi, questo vino è una assoluta delizia da gustare a fine pasto.

 

– La Toma del lait brusc

Incluso tra i prodotti agroalimentari tradizionali piemontesi e riconosciuto come presidio Slow Food, la toma del lait brusc, detto anche bianca alpina, è un formaggio vaccino crudo tipico della Val di Susa. Il nome piemontese in italiano significa “toma di latte acido” e come pietanza è spesso accompagnata da polenta e salumi e gustato con vini rossi corposi per il suo sapore forte e deciso.

 

Queste sono alcune delle bellezze paesaggistiche, culturali e gastronomiche che la Val di Susa offre, ma ce ne sono ancora tante altre da scoprire.

Iscriviti Gratuitamente alla Newsletter di Guida Torino
Iscriviti Gratuitamente alla Newsletter di Guida Torino

Calendario Eventi

<< gennaio 2017 >>
lmmgvsd
26 27 28 29 30 31 1
2 3 4 5 6 7 8
9 10 11 12 13 14 15
16 17 18 19 20 21 22
23 24 25 26 27 28 29
30 31 1 2 3 4 5

Eventi a Torino

Vuoi pubblicizzare la tua attività su GuidaTorino? Contattaci subito!
X