I 10 musei più curiosi del Piemonte che non avreste mai pensato esistessero

1 Stella2 Stelle3 Stelle4 Stelle5 Stelle (Voti: 1 . Media: 5,00 su 5)
I 10 musei più curiosi del Piemonte che non avreste mai pensato esistessero

In giro per il mondo esistono tanti stranissimi musei: a Parigi ad esempio c’è il Museo delle fogne, in Islanda c’è invece un intero museo dedicato al fallo, in Massachusetts hanno aperto un museo di “arte brutta” dove vengono esposte le opere d’arte di, citando il museo stesso, “persone che non hanno la minima idea di quello che stanno facendo”.

 

Beh, anche in Piemonte, oltre alle innumerevoli bellezze paesaggistiche e artistiche, ci sono dei musei molto particolari. Alcuni sono davvero strani e dedicati ad oggetti che mai ci si aspetterebbe di vedere in un museo.

 

Lontano dalla classica idea di museo con quadri e opere d’arte alle pareti, questa volta vi portiamo in giro per un tour nei musei più curiosi del Piemonte. Siamo sicuri che per almeno uno di questi la vostra reazione sarà “Non ci credo”. E invece sì, esistono davvero e potete visitarli tutti.

 

I 10 musei più curiosi del Piemonte

 

Museo del Rubinetto

A San Maurizio d’Opaglio, in provincia di Novara, si trova il Museo del Rubinetto e della sua Tecnologia dedicato interamente a questo oggetto che ha cambiato radicalmente le abitudini dell’uomo rispetto all’utilizzo dell’acqua in casa. Il museo ripercorre la storia sociale dell’acqua e delle innovazioni che hanno permesso di dominare l’elemento liquido, trasformando la cura del corpo da pratica elitaria di lusso a fenomeno di massa.

 

Indirizzo: Piazza Martiri 1 — 28017 San Maurizio d’Opaglio (Novara)
Sito internet

 

Museo dell’Ombrello e del Parasole

Un museo molto particolare dedicato ad un oggetto, oggi diventato di uso quotidiano, che arriva da Oriente e vanta origini antichissime. Fin dal suo apparire è stato collegato alla rappresentazione simbolica del potere e spesso addirittura al divino. All’interno del museo troverete veri e propri capolavori: ombrelli con manici in argento, legno e avorio con intagli e decorazioni; parasoli fatti con preziosi tessuti e macchinari per la fabbricazione.

 

Indirizzo: Via Golf Panorama, 2, 28836 Gignese (Verbano Cusio Ossola)
Sito internet

 

Museo del cavatappi

Dove se non a Barolo poteva essere ospitato un museo dedicato al cavatappi. In questo originale luogo potrete scoprire la nascita, la storia e l’evoluzione di questo strumento nel mondo attraverso un percorso di ben 600 esemplari.

 

Indirizzo: Piazza Castello, 4, 12060 Barolo (Cuneo)
Sito internet

 

Museo della Lampadina

Pochi conoscono Alessandro Cruto, l’inventore del primo filamento a carbone delle moderne lampadine. Ad Alpignano, in provincia di Torino, non solo conoscono la sua storia, ma hanno deciso di celebrarla aprendo nel 2004 l’ecomuseo ”Sogno di Luce” per far conoscere al pubblico la sua storia e le sue scoperte.

 

Indirizzo: Via Matteotti, 2 – 10091 Alpignano (Torino)
Sito internet

 

Museo del Fungo

In provincia di Cuneo, nel piccolo paese di Boves, si trova un particolarissimo museo dedicato ai funghi. Il museo è diviso in due sale: la prima raccoglie oltre 1.100 esemplari di fungo realizzati in gesso o resina che rappresentano 250 specie; la seconda ospita invece fossili minerali, animali imbalsamati, rettili, conchiglie, crostacei e oltre 130 specie di farfalle del territorio circostante.

 

Indirizzo: Piazza Borelli, 6 – 12012 Boves CN, Italia
Telefono: +39 0171 391850

 

Museo del Cappello

La città di Alessandria ospita un museo dedicato al marchio Borsalino, produttore di cappelli famoso in tutto il mondo. Il museo, situato nella storica Sala Campioni del Palazzo Borsalino, ospita i campioni di tutti i copricapo prodotti dallo stabilimento a partire dal 1857, anno di fondazione. Esposti circa 2000 cappelli delle più diverse fogge, scelti tra i più significativi pezzi della produzione e del patrimonio estetico e culturale di questa storica azienda piemontese.

 

Indirizzo: Via Camillo Cavour, 84 – 15100 Alessandria
Pagina Facebook

 

Museo del trasporto ferroviario attraverso le Alpi

Un museo che farà la gioia dei più piccoli, ma anche dei più grandi è quello che si trova nel comune di Bussoleno in provincia di Torino. Il Museo del trasporto ferroviario attraverso le Alpi – Feralp “Aldo Miletto” è situato nel complesso dell’ex Deposito Locomotive di Bussoleno. Esposte numerose testimonianze della tecnologia ferroviaria dai primi anni del ‘900 ad oggi: locomotive a vapore, locomotive elettriche, spartineve, rimorchi…

 

Indirizzo: Via Susa; 2 – Bussoleno (Torino)
Sito internet

 

Museo di Antropologia Criminale Cesare Lombroso

Uno dei più particolari e discussi musei di Torino è sicuramente quello dedicato alla figura del padre dell’antropologia criminale Cesare Lombroso. Il museo, unico al mondo nel suo genere, espone una collezione di 4000 pezzi che comprende: crani e cervelli di persone mentalmente instabili e di criminali, corpi del reato, foto, preparati anatomici, prodotti artigianali realizzati da prigionieri e da pazienti dei manicomi criminali, disegni, impronte, un migliaio di resti umani, oggetti trapassati da proiettili.

 

Indirizzo: Via Pietro Giuria, 15 – 10126 Torino
Sito internet

 

Museo dello Spazzacamino

Aperto nel 1983 e rinnovato nel 2005, il Museo dello Spazzacamino racconta il duro lavoro di una figura, oggi quasi sconosciuta, che ha segnato per secoli la storia della Valle Vigezzo. Esposti attrezzi, oggetti, testimonianze e pubblicazioni in un percorso interattivo che coinvolge il pubblico in una visita multi-sensoriale.

 

Indirizzo: Parco di Villa Antonia, 28857 Santa Maria Maggiore (Verbano-Cusio-Ossola)
Sito internet

 

Museo dei Campionissimi

Questo museo di Novi Ligure rende omaggio alla storia della bicicletta e del ciclismo, oltre che a due protagonisti indiscussi di questa disciplina e novesi di origine: Fausto Coppi e Costante Girandengo. Il museo è stato allestito all’interno di un capannone industriale degli inizi del XX secolo ed ospita nelle sue sale 40 modelli di biciclette, la storia del Giro d’Italia, l’evoluzione del fondo stradale, filmati e testimonianze. A Girardengo e Coppi è dedicata la Sala dei Campionissimi con cimeli e testimonianze inedite della grande vita sportiva e privata di questi due grandi protagonisti della storia del ciclismo.

 

Indirizzo: Viale dei Campionissimi, 2 – 15067 Novi Ligure (Alessandria)
Sito internet

 

Per maggiori informazioni su orari, giorni di apertura e tariffe potete consultare il sito ufficiale di ogni museo.

 

Potrebbe interessarvi: I 10 più importanti musei di Torino

Iscriviti Gratuitamente alla Newsletter di Guida Torino
Iscriviti Gratuitamente alla Newsletter di Guida Torino

Calendario Eventi

<< agosto 2017 >>
lmmgvsd
31 1 2 3 4 5 6
7 8 9 10 11 12 13
14 15 16 17 18 19 20
21 22 23 24 25 26 27
28 29 30 31 1 2 3
Vuoi pubblicizzare la tua attività su GuidaTorino? Contattaci subito!
X