Sulle orme di casa Savoia: il Castello Reale di Racconigi

1 Stella2 Stelle3 Stelle4 Stelle5 Stelle (Voti: 4 . Media: 3,50 su 5)

Il Castello Reale di Racconigi è stato per secoli dimora di numerosi nobili e reali, soprattutto legati alla casata dei Savoia. Oggi, invece, il castello è un polo museale di grande interesse, situato a Racconigi, in provincia di Cuneo, poco distante da Torino.

 

La storia del castello di Racconigi è davvero affascinante. Prima di diventare proprietà dei nobili Savoia, la funzione del castello era quella strettamente difensiva di casaforte della Marca di Torino. Quando il castello entrò a far parte delle proprietà sabaude, nel XIV secolo, le sue fattezze erano quelle tipiche di una fortificazione medievale. Infatti, la fortezza era di pianta quadrata e vi si poteva accedere attraverso un ponte levatoio poiché era circondata da un fossato. Su ogni angolo del perimetro del castello, costruito in mattoni nudi, sorgeva una torre angolata.

 

La struttura originale del castello rimase praticamente invariata fino al XVII secolo, mentre, a donare al castello quello che è il suo aspetto più recente fu Carlo Alberto di Savoia, che nel 1832 diede inizio a un’ulteriore ristrutturazione del palazzo, con l’intento di abbellirlo e renderlo adatto alla casata reale sabauda. Gli arredi degli interni vennero sostituiti, pur preservando il gusto neoclassico delle decorazioni, anch’esse ampiamente arricchite durante i lavori di restauro.

 

I primi decenni del Novecento furono senz’altro anni di splendore per il castello, che divenne una delle dimore predilette dei reali sabaudi per la villeggiatura. Infatti, il castello già nel 1903 era dotato di corrente elettrica e di un ascensore. Molti furono gli eventi importanti che ebbero luogo proprio nella residenza di Racconigi, come la nascita di Umberto II, ultimo re d’Italia, nel 1904, e la visita dello zar Nicola II nel 1909.

 

Nel 1980 Umberto II, in esilio in Portogallo, cedette il castello allo Stato Italiano, sottolineando la precisa volontà di farne un luogo dedicato alla conoscenza. Così, dal 1994, il castello reale di Racconigi è un polo museale aperto al pubblico, e viene costantemente ristrutturato per conservarne l’antico splendore. Visitando il castello, oggi è possibile ammirarne gli arredi, i dipinti, le suppellettili e partecipare ai numerosi eventi culturali che hanno luogo nello spazio espositivo.

 

Il Castello Reale di Racconigi è sicuramente un posto da vedere se decidete di passare qualche giorno visitando i dintorni di Torino.

 

Informazioni Pratiche

 

Indirizzo:
Via Francesco Morosini, 3, 12035 – Racconigi (Cuneo)

 

Orari del Castello:
dal martedì alla domenica: dalle 9.00 alle 19.00 (ultimo ingresso 18.00)
lunedì chiuso

 

Orari del Parco:
dal martedì alla domenica: dalle 10.00 alle 19.00 (ultimo ingresso 18.00)
lunedì chiuso

 

Tariffe:
Biglietto interno Castello: 5 €
Biglietto ridotto Castello: 2,50 € (ragazzi/e dai 18 ai 25 anni)
Biglietto intero Parco: 2 €
Biglietto ridotto Parco: 1 € (ragazzi/e dai 18 ai 25 anni)
Gratuito la prima domenica del mese, per i minori di 18 anni e per i possessori dell’Abbonamento Musei Torino Piemonte o la Torino+Piemonte Card.

 

Orari e tariffe potrebbero subire variazioni. Per ulteriori infomazioni e per oganizzare la visita potete consultare il sito ufficiale del Castello Reale di Racconigi oppure telefonare al numero 0172 84595.

 

Iscriviti Gratuitamente alla Newsletter di Guida Torino
Iscriviti Gratuitamente alla Newsletter di Guida Torino

Calendario Eventi

<< gennaio 2017 >>
lmmgvsd
26 27 28 29 30 31 1
2 3 4 5 6 7 8
9 10 11 12 13 14 15
16 17 18 19 20 21 22
23 24 25 26 27 28 29
30 31 1 2 3 4 5

Eventi a Torino

Vuoi pubblicizzare la tua attività su GuidaTorino? Contattaci subito!
X