Il giovane Kunisada e la scuola di Osaka

1 Stella2 Stelle3 Stelle4 Stelle5 Stelle
Il giovane Kunisada e la scuola di Osaka

Dal 24 gennaio e fino al 28 maggio 2017, il Mao di Torino rinnova il percorso delle stampe con xilografie che raffigurano scene del teatro kabuki nel ventennio 1815-1835, periodo di affermazione della grande scuola Utagawa di Edo (Tokyo) in questo filone dell’ukiyo-e, attraverso le opere di uno dei suoi maggiori esponenti, Kunisada (1786-1864).

 

Oltre alle stampe kabuki, ci sarà spazio per il tema del paesaggio con alcune composizioni in formato verticale tratte da serie famose di Utagawa Hiroshige (1797-1858).

 

Nella sala principale il Mao ripropone invece 8 kakemono (dipinti in formato verticale) che forniscono un piccolo esempio della variegata produzione pittorica giapponese tra la fine del 1600 e la seconda metà del 1800.

 

Da non perdere in questa nuova esposizione al Mao: alcuni dipinti a inchiostro monocromo, su seta o su carta: un etereo paesaggio nello stile del grande maestro di scuola Kano, Tan’yu (1602-1674); il tema Zen del “Gibbone che afferra il riflesso della luna nell’acqua”, dipinto da Kaiho Yusho (1533-1615), e un piccolo fugu (pesce palla) che reca la firma del famoso Katsushika Hokusai (1760-1849).

 

Se volete fare un tuffo nell’arte nipponica non perdete questa nuova mostra al Mao di Torino.

 

Orari
Da martedì a venerdì: dalle 10 alle 18
Sabato e domenica: dalle 11 alle 19
Chiuso il lunedì
La biglietteria chiude sempre un’ora prima

 
Quando
Data/e: 24 Gennaio 2017 - 28 Maggio 2017
Orario: 10:00 - 18:00

 
Dove
MAO - Museo di Arte Orientale
Via San Domenico, 11 - Torino
 
Prezzo
Biglietto intero 10 € – Biglietto ridotto: 8 €
 
Altre informazioni
www.maotorino.it
 
Categoria dell'evento

 
Mappa

A causa dell'emergenza epidemiologica da Covid-19 gli eventi presenti sul nostro sito possono subire variazioni di data, orario o cancellazioni. Scusandoci per il disagio, vi consigliamo quindi di fare riferimento ai siti ufficiali degli organizzatori.
Segui Guida Torino su Instaram
Segui Guida Torino su Facebook
Iscriviti Gratuitamente alla Newsletter di Guida Torino

Scrivici: ContattiPubblicità

X