Torino Jazz Festival 2020: date, ospiti e programma dell’edizione autunnale

1 Stella2 Stelle3 Stelle4 Stelle5 Stelle (Voti: 5 . Media: 4,20 su 5)
Torino Jazz Festival 2020: date, ospiti e programma dell’edizione autunnale

Dopo la prima parte questa estate, il Torino Jazz Festival 2020 ritorna per la seconda parte di questa edizione dal 2 all’11 ottobre 2020.

 
L’ottava edizione del festival torinese infatti, a causa del forzato stop determinato dall’emergenza epidemiologica Covid-19 durante i mesi in cui era previsto, aprile e maggio, è stata ripensata e proposta in una versione sdoppiata con un appuntamento estivo, svoltosi da venerdì 21 a domenica 30 agosto, e uno autunnale, in programma da venerdì 2 a domenica 11 ottobre. Entrambe le programmazioni sotto la direzione di Diego Borotti e Giorgio Li Calzi.

 

Il cartellone, molto variegato, metterà in scena le svariate declinazioni del jazz: dall’afrobeat dei Voodoo Sound Club di Guglielmo Pagnozzi alla musica di matrice afro americana, rappresentata dai nomi di varie generazioni del jazz, come Antonello Salis, Ramon Moro, Emanuele Parrini, Furio Di Castri, Antonio Zambrini con Jesper Bodilsen e Martin Maretti Andersen, già accompagnatori di Stefano Bollani nella fortunata trasmissione di Rai3, da Sandro Gibellini ai maestri dell’elettronica legata all’improvvisazione come Domenico Sciajno (docente di musica elettronica al Conservatorio di Torino) insieme a Massimo Pupillo e Francesco Giomi con il suo Zum Trio (Giomi è direttore del centro di nuove tecnologie musicali ‘Tempo Reale’ fondato da Luciano Berio a Firenze) dalle incursioni esotico/elettroniche degli Ooopopoio (duo con i talentuosi Vincenzo Vasi Valeria Sturba), al produttore e remixer londinese Adrian Sherwood, qui con l’ensemble ‘Fire’ di Ivan Bert, dal costruttore di macchine elettroniche sonore (Andrea Reali presente alla Jam session dedicata alla musica elettronica) alle sonorità che partono dal mondo classico europeo con la clarinettista Selene Framarin e il Manomanouche Quintet (il cui leader Massimo Pitzianti è l’arrangiatore di Paolo Conte), dai grandi talenti come il trio Youlook con l’incredibile voce di Luisa Cottifogli o come il sax di Dan Kinzelman, nel gruppo di Simone Graziano al dialogo tra due talentuosi batteristi come Donato Stolfi e Mattia Barbieri nella produzione originale ‘Drum Matic’.

 

Torino Jazz Festival 2020 : il programma

 

VENERDÌ 2 OTTOBRE
h. 19.00 / Laboratori di Barriera – via Baltea 3
YOULOOK – ‘CAPITOLO II’

Luisa Cottifogli, voce e looper
Aldo Mella, basso elettrico
Massimo Serra, percussioni

Il trio dipinge paesaggi sonori dai timbri personali, senza preclusioni di stili, dove sull’improvvisazione jazz si innestano coloriture psichedeliche, rock progressive e di world music. La voce spesso si fa strumento, il basso a volte si trasforma in chitarra o in percussione; il batterista utilizza anche la voce e il corpo insieme al suo originale set di percussioni. Info prenotazione concerto: tel. 011 201745514 (mer 11-13 gio, ven 16-18); viabaltea.it; Facebook: via baltea 3; jazzschooltorino-home

 

h. 19.00 primo concerto, h. 22.30 replica / Cubo – via Pallavicino 35
‘FIRE’ FEATURING ADRIAN SHERWOOD

Ivan Bert, tromba, live electronics, sintetizzatori, direzione, ideazione
FiloQ, live electronics, dj, producer
Gianni Denitto, sax alto, live electronics, producer
Marco Ben Gentile, chitarre, live electronics, producer
Pasquale Mirra, marimba midi, live electronics, sintetizzatori
Adrian Sherwood, live dub
Akasha Visual Art, live video mapping
Mescolando jazz, elettronica, video mapping, dati scientifici, frammenti di cronaca, field recording, sound design, live dubbing, Fire si sviluppa come una riflessione musicale/visiva/scientifica sulla più grande e ambigua scoperta dell’essere umano, il fuoco, alla base delle grandi rivoluzioni umane. Info prenotazione concerto: tel. 011 0601768; tuttoquellochepuoi@offtopictorino.it – offtopictorino.it

 

h. 21.30 / Folk Club – via Perrone 3 Bis
MANOMANOUCHE QUINTET

Massimo Pitzianti, fisarmonica
Luca Enipeo, chitarra
Nunzio Barbieri, chitarra
Pierre Steeve Jino Touche, contrabbasso
Francesco Barbieri, clarinetto
Il progetto Manomanouche è uno dei più longevi nel panorama gipsy jazz italiano. La loro intensa attività concertistica li porta a consolidare uno stile molto personale; una musica basata sull’improvvisazione e aperta alle contaminazioni. I musicisti del
gruppo vantano una lunga collaborazione con Paolo Conte.
Info prenotazione concerto: folkclub.it

h. 21.30 / Amen Bar – via Valprato 68
MPQ MIRKO PEDROTTI QUINTET – ‘DURCH’

Mirko Pedrotti, vibrafono
Lorenzo Sighel, sax alto
Luca Olzer, Fender Rhodes, sintetizzatori
Michele Bazzanella, basso elettrico
Matteo Giordani, batteria
Progetto di ricerca, nato nel 2013 per volontà del vibrafonista trentino Mirko Pedrotti. Tante sono le matrici che influenzano il gruppo: jazz, minimal, rock, progressive, classica, elementi che convivono insieme e creano un linguaggio contemporaneo e
caratteristico. Il groove accattivante, la poliritmia e la ricercatezza degli impasti timbrici sono i connotati principali della formazione.
Info concerto: tel. 393 1561505; info@amenbar.com; Facebook: @amenbar

 

h. 21.30 / Combo – corso Regina Margherita 128
RAFFAELE COSTANTINO – BLACK MUSIC IN A WHITE WORLD – LISTENING
SESSION – dj set / listening session

Raffaele Costantino: dj, produttore, conduttore radiofonico, consulente musicale, autore. Conduce MusicalBox su Radio2, considerato un punto di riferimento nel panorama radiofonico nazionale. A&R e co-fondatore di Hyperjazz Records, con l’alias
‘Khalab’ incide dischi con etichette internazionali.
Info concerto e prenotazione sito: thisiscombo.com/it/location/combo-torino; hello.torino@thisiscombo.com; Facebook e Instagram: @thisiscombo

 

SABATO 3 OTTOBRE
h. 14.30 / Neruda – via Giachino 28/e
MASTERCLASS DI FEDERICO MALAMAN – DAL WALKING BASS AL SOLO IL PASSO È BREVE
Info e prenotazioni youjazz.info@gmail.com – https://www.facebook.com/YouJazz.it/
Cell.3333740238 – Info e prenotazioni per la masterclass – associazione YouJazz

 

h. 19.00 primo concerto, h. 22.30 replica / Cubo – via Pallavicino 35
ZUMTRIO

Francesco Canavese, chitarra elettrica
Francesco Giomi, radio e sintetizzatori
Stefano Rapicavoli, batteria
Progetto a cavallo tra struttura e improvvisazione, dalla natura ‘elettrica’, aperta a modalità di interazione espressive diverse. Le radici affondano tanto nelle avanguardie dell’elettronica sperimentale quanto nel jazz di ricerca, catalizzando paesaggi
sonori, elettronici ed emozionali estemporanei e sorprendenti.
Info prenotazione concerto tel. 0110601768; tuttoquellochepuoi@offtopictorino.it; offtopictorino.it

 

h. 19.00 / Bagni Pubblici di via Agliè – via Agliè 9
SELENE FRAMARIN – ‘L’OMBRA E IL SUO DOPPIO’

Selene Framarin, clarinetto, clarinetto basso, voce recitante e loop station
Uno storytelling musicale per clarinetto, clarinetto basso e loop station che esplora l’archetipo del doppio e il conflitto drammatico tra luce e ombra attraverso l’universo poetico di Hans Christian Andersen e le musiche di Bach, Corelli, Stravinkij, Poulenc,
Piazzolla, Cage. Info prenotazione concerto: tel. 011 5533938; bagnipubblici@consorziokairos.org; bagnipubblici.wordpress.com;
Facebook: @bagnipubblici.viaaglie

 

h. 20.00 / Laboratori di Barriera – via Baltea 3
SIMONE GRAZIANO /FRONTAL – ‘SEXUALITY’

Simone Graziano, pianoforte
Dan Kinzelman, sassofoni
Gabriele Evangelista, contrabbasso
Stefano Tamborrino, batteria
Il quintetto Frontal è guidato da Simone Graziano, considerato uno dei migliori pianisti e compositori emersi recentemente nel panorama italiano. Con lui una ritmica di alto livello e il sassofonista americano Dan Kinzelman che da anni vive in Italia e rappresenta una voce originale del sassofono contemporaneo. Sexuality (2019, Auand Records) il terzo lavoro discografico di Frontal, è ispirato alla poliritmia e polifonia africana. Info prenotazione concerto: tel. 011 201745514 (mer 11-13 gio, ven 16-18); viabaltea.it; Facebook: via baltea 3; jazzschooltorino-homee

 

h. 21.30 / Folk Club – via Perrone 3 Bis
BIGGIO/DI CASTRI/ BARBIERI/SALIS QUARTET

Luca Biggio, clarinetto, clarinetto basso, sassofoni
Antonello Salis, fisarmonica, pianoforte, tastiere
Furio Di Castri, contrabbasso
Mattia Barbieri, batteria, percussioni
Un gruppo di solisti eccelsi qui impegnati a propone celebri composizioni del repertorio non solo jazzistico, offrendo riletture originali e ironiche dei brani, prediligendo la spontaneità. L’interplay è assicurato!
Info prenotazione concerto: folkclub.it – Produzione originale TJF

 

h. 21.30 / Combo – Corso Regina Margherita 128
MASSIMO FARAÒ TRIO SPECIAL GUEST – SOPHIA TOMELLERI E CESARE MECCA

Cesare Mecca, tromba
Sofia Tomelleri, sax tenore
Massimo Faraò, pianoforte
Nicola Barbon, contrabbasso
Roberto ‘Bobo’ Facchinetti, batteria
Trio che si è amalgamato con tanto lavoro ‘live’ e con una produzione discografica copiosa. Per il concerto torinese il gruppo si amplia a quintetto ospitando ai fiati due protagonisti del nuovo jazz italiano. In repertorio brani originali e classici della tradizione bop e hardbop. Info concerto e prenotazione cena sul sito thisiscombo.com/it/location/combo-torino; hello.torino@thisiscombo.com;
Facebook e Instagram: @thisiscombo

 

h. 22.00 /Cafè Neruda – via Giachino 28/e
TIMELIN3 – “INSIDE THE MODERN JAZZ & BEYOND”

Alberto Bonacasa, pianoforte
Maxx Furian, batteria
Marco Scipione, sassofono
Federico Malaman, basso elettrico
Il quartetto propone un repertorio di brani originali dove si evidenziano le diversità ritmiche, armoniche e melodiche che hanno influenzato nel tempo il ricco percorso musicale del jazz dagli anni Quaranta a oggi. Il concerto prende le mosse dal loro
secondo omonimo album, uscito nel 2019. Info prenotazione concerto: tel. 011 253000 (da giovedì a domenica dalle ore 17.00); 348 3793726; nerudatorino@gmail.com; Facebook: @cafeneruda.torino

 

h. 22.30 / Bunker – via Paganini 0/200
THE JAZZ RAPSODY COLLECTIVE

Silvio Defilippi, sassofoni
Giuseppe Vitale, pianoforte, tastiere
Luca Romeo, basso
Manfredi Crocivera, batteria
Alessandra Soro, voce
Michael Mataia, voce
Questo collettivo, nato da un’ idea del sassofonista/compositore Silvio Defilippi, raccoglie artisti, musicisti, dj, ballerini, rapper e cantanti, portando sullo stesso palco le sonorità jazz e quelle hip hop, unendo due mondi nati dalla ricerca di libertà di espressione e legati dalla passione per il ritmo e l’improvvisazione (o freestyle).
Info concerto: info@variantebunker.com; variantebunker.com;
Facebook e Instagram: @bunkertorino

 

DOMENICA 4 OTTOBRE
h. 19 primo concerto, h. 22.00 replica /Combo – corso Regina Margherita 128
JIM ROTONDI QUARTET

Jim Rotondi, tromba
Sergio Di Gennaro, pianoforte
Mirko Scarcia, contrabbasso
Elio Coppola, batteria
Jim Rotondi è uno tra i trombettisti più autorevoli della scena internazionale e dal suo nitido fraseggio trasuda una classe cristallina, carica di swing. In carriera ha condiviso palco e studio di registrazione a fianco di icone del jazz come Lionel Hampton, Bob Mintzer, Harold Mabern, Bobby Watson. Con lui un trio di accompagnatori di grande esperienza internazionale. Info concerto e prenotazione cena sul sito thisiscombo.com/it/location/combo-torino; hello.torino@thisiscombo.com;
Facebook e Instagram: @thisiscombo

 

h. 19 primo concerto, h. 21.00 replica/Charlie Bird – via Vincenzo Gioberti 1
TRAVELLING MINDS – ‘IN VIAGGIO’

Jacopo Albini, sax soprano e clarinetto basso
Gilson Silveira, percussioni
Enrico Degani, chitarra
Questo trio propone un coloratissimo crossover tra world music e jazz. Quando questi musicisti suonano insieme l’improvvisazione si unisce alle sonorità cangianti del Brasile. Info e prenotazioni concerto: cell. 333 2741131 / cell. 392 7783218;
charliebirdjazz@gmail.com; Facebook:@charliebirdtorino

 

h. 21.30 / Folk Club – via Perrone 3 Bis
RAMON MORO QUARTET – ‘BLUE HORIZON’

Ramon Moro, tromba, flicorno
Emanuele Maniscalco, pianoforte
Federico Marchesano, contrabasso
Zeno De Rossi, batteria
‘Blue Horizon’ risuona di magia e tensione poetica. Ramon Moro, trombettista eclettico, assieme a tre dei più raffinati musicisti del panorama jazz contemporaneo, porta il suono verso nuovi orizzonti. Il quartetto, dal linguaggio personale, fluido e vibrante, mira all’anima del sound. Info prenotazione concerto: folkclub.it

 

h. 22.00 / Cafè Neruda – via Giachino 28/e
XYQUARTET – ‘ORBITE’

Nicola Fazzini, sax alto
Alessandro Fedrigo, basso
Saverio Tasca, vibrafono
Luca Colussi, batteria
XYQuartet è un punto di riferimento del nuovo jazz italiano. Nato nel 2011, ha alle spalle tre cd per nusica.org (Idea F, XY, Orbite) e una crescente attività concertistica in Italia e all’estero. Premiato nel 2014 e nel 2017 come secondo miglior gruppo italiano dalla rivista Musica Jazz, il gruppo si distingue per l’efficacia con la quale elabora materiali originali, in costante equilibrio tra composizione e improvvisazione.
Info prenotazione concerto: tel. 011 253000 (da giovedì a domenica dalle ore 17.00); 348 3793726; nerudatorino@gmail.com;
Facebook: @cafeneruda.torino

 

LUNEDÌ 5 OTTOBRE
h. 19 primo concerto, h. 22.00 replica / Laboratorio di Barriera – via Baltea 3
ZAMBRINI BODILSEN ANDERSEN TRIO – ‘INCONTRO’

Antonio Zambrini, pianoforte
Jesper Bodilsen, contrabbasso
Martin Maretti Andersen, batteria
Il pianista Antonio Zambrini e i due formidabili partner danesi
presentano il recente lavoro inciso insieme: ‘Incontro’ (2020).
Mondi lontani fra loro si incontrano nella musica del trio,
dall’approccio melodico libero e solare. In scaletta anche brani di
Fiorenzo Carpi, protagonista della musica nel cinema italiano.
Info prenotazione concerto: tel. 011 201745514 (mer 11-13 gio, ven 16-18); viabaltea.it; Facebook: via baltea 3; jazzschooltorino-home

 

h. 21.00 / Bagni Pubblici di via Agliè – via Agliè 9
DARIO NAPOLI MODERN MANOUCHE PROJECT

Dario Napoli, chitarra
Tommaso Papini, chitarra ritmica
Tonino De Sensi, basso
Immaginate Django Reinhardt unito a Jaco Pastorius in una inedita miscela di funky e swing! Questa è la formula del chitarrista palermitano -ma milanese d’adozione- Dario Napoli, che include nella sua versione di jazz manouche elementi di stili moderni: un mix applaudito in alcuni tra i più prestigiosi festival e locali jazz del mondo. Info prenotazione concerto: tel. 011 5533938; bagnipubblici@consorziokairos.org; bagnipubblici.wordpress.com; Facebook: @bagnipubblici.viaaglie

 

h. 23.30 / Bunker – via Paganini 0/200
VOODOO SOUND CLUB

Guglielmo Pagnozzi, sax, voce, tastiere
Davide Angelica, chitarra elettrica
Alessandro Trebo, tastiere
Salvatore Lauriola, basso
Gaetano Alfonsi, batteria
Danilo Mineo, percussioni
Il gruppo nasce a Bologna nel 2007 da un’idea di Pagnozzi e propone una miscela esplosiva di funky, afrobeat e psichedelia; sinteticamente: ‘voodoo jazz’. L’ipnotica ripetitività delle progressioni ritmiche e le improvvisazioni torrenziali esplodono in
una dimensione rituale, che coinvolge il pubblico sul piano fisico
ed emotivo. Info concerto: info@variantebunker.com; variantebunker.com;
Facebook e Instagram: @bunkertorino

 

MARTEDÌ 6 OTTOBRE
h.18.30 / Cinema Massimo – Sala Tre
MOONDOG CAN SEE YOU

Riprese e montaggio: Miha Sagadin,
musiche: Moondog, Stefano Risso,
testi Moondog, Lapsus Lumine
(Italia 2020, 50 minuti)
Moondog è stato un artista complesso e visionario, diviso tra amore per la musica classica, la vita beat e il jazz, precursore del minimalismo e stimato da compositori come Philip Glass e Steve Reich. Un personaggio enigmatico, poco conosciuto, al quale l’ensemble torinese Lapsus Lumine ha dedicato un progetto commissionato dal TJF nell’edizione 2019. Il documentario del fotografo e videomaker sloveno Miha Sagadin segue il gruppo e gli ospiti Jim Black ed Ernst Reijseger nel viaggio di ricerca sull’opera di Moondog, dall’ideazione al concerto. Al termine incontro con il regista Miha Sagadin e Lapsus Lumine. In collaborazione con Museo Nazionale del Cinema di Torino – INGRESSO EURO 4, EURO 3 (RIDOTTO)

 

h. 19.00 / Osteria Rabezzana – via San Francesco d’Assisi 23/C
ELIS PRODON 4TET – ‘BACK TO THE ROAD’

Fabio Gorlier, pianoforte
Paolo Franciscone, batteria
Davide Liberti, contrabbasso
Elis Prodon, voce
Le origini delle song americane anni Settanta divenute standard internazionali, interpretate da musicisti affiatati. Da James Taylor a Joni Mitchell passando per Crosby, Still, Nash and Young e Simon & Garfunkel: ritroviamo il gusto della canzone americana, in una rilettura jazz.
Info prenotazione concerto e/o cena: tel. 011 543070; info@osteriarabezzana.it; osteriarabezzana.it; Facebook: @osteriarabezzana

 

h. 22.00 / Bunker – via Paganini 0/200
DOMENICO SCIAJNO E MASSIMO PUPILLO DUO

Domenico Sciajno, laptop e live electronics
Massimo Pupillo, basso elettrico e live electronics
Le parole di Pupillo descrivono l’alchimia che si crea tra i due musicisti, sperimentatori di lungo corso: ‘fra il suono organico dello strumento ed il mondo elettronico, esiste una soglia in cui avviene uno spaesamento. Quella è l’intera zona in cui entrare in
contatto col suono e in cui avviene l’esplorazione. Una porta fra due mondi.’
Info concerto: info@variantebunker.com; variantebunker.com;
Facebook e Instagram: @bunkertorino

 

MERCOLEDÌ 7 OTTOBRE
h. 19.00 / Bagni Pubblici di via Agliè – via Agliè 9
DRUM MATIC

Mattia Barbieri, batteria, elettronica
Donato Stolfi, batteria, oggetti
Drum Matic nasce come produzione originale commissionata dal TJF. L’obiettivo del progetto è quello di unire lo strumento più antico (inteso come tamburo primitivo) all’elettronica applicata al mondo delle percussioni.
Info prenotazione concerto: tel. 011 5533938; bagnipubblici@consorziokairos.org; bagnipubblici.wordpress.com; Facebook: @bagnipubblici.viaaglie – PRODUZIONE ORIGINALE TJF

 

h. 21.30 / Cafè Neruda – via Giachino 28/e
EMANUELE PARRINI QUARTET – ‘THE BLESSED PRINCE’

Emanuele Parrini, violino
Beppe Scardino, sax baritono
Giovanni Maier, contrabbasso
Andrea Melani, batteria
Lavoro maturo e intenso, summa del pensiero musicale di Parrini. Jazz dalle tinte dense e autunnali, lirico ed esplorativo, ricco di composizioni di impatto e misurati momenti solisti. Libertà e creatività in presa diretta, senza limiti di genere musicale.
Info prenotazione concerto: tel. 011 253000 (da giovedì a domenica
dalle ore 17.00); 348 3793726; nerudatorino@gmail.com;
Facebook: @cafeneruda.torino

 

h. 22.00 / l’ARTeficIO – via Bligny 18/L
MARSICO/GIBELLINI/TOLOTTI

Sandro Gibellini, chitarra elettrica
Alberto Marsico, organo
Marco Tolotti, batteria
Un organ trio dalla marcata connotazione mainstream, che propone un repertorio di composizioni originali, standard americani e brani che affondano le proprie radici nella tradizione ‘bluesy’ tipicamente organistica. Info prenotazione concerto e/o cena: tel. 011 5360971; info@larteficioshowroom.com; https://larteficio.com/
Prenotazione: Facebook e Instagram:@larteficioshowroom

 

GIOVEDÌ 8 OTTOBRE
h.19.00 fino a h. 24.00 / Imbarchino del Valentino – viale Umberto Cagni 37
JAZZ IS DEAD PER TJF PRESENTA: ‘LE SESSIONI DI ASCOLTO, RIGOROSAMENTE IN VINILE. AVANGUARDIA’

Per ‘Avanguardia’ le selezioni musicali sono curate da Stefano Boni (responsabile programmazione Museo del Cinema di Torino, collezionista con oltre 14000 titoli in vinile) e Weed Mason (rappresentante assoluto delle scena drone e noise
della città). Info concerto e prenotazione (24 h prima): whatsapp: 351 5279393; tel. 011 0461895; telegram: @imbarchinovolante;
Facebook e Instagram: @imbarchinovalentino

 

h. 21.30 / Folkclub – via Perrone 3 Bis
MICHELE DI MAURO +TRIO BUKOWSKI – ‘B.K.SKI (A SUD DI NESSUN NORD)’

Michele Di Mauro, voce
Stefano Risso, contrabbasso, elettronica
Paolo Franciscone, batteria
Danilo Pala, sax alto
60 minuti di poesia in musica, per celebrare una tra le più ardite ed emozionanti penne della poesia mondiale: Charles Bukowski. 60 minuti d’immersione in un oceano di sentimenti e crudeltà, d’ironia e disincanto, di violenza e pietà.
Info prenotazione concerto: folkclub.it
PRODUZIONE ORIGINALE TJF

 

h.22.00 / Combo – corso Regina Margherita 128
OOOPOPOIOOO – ‘ELETTROMAGNETISMO E LIBERTÀ’

Vincenzo Vasi,Valeria Sturba, theremin, basso elettrico, violino, giocattoli, tastierine, minisynth, loop station, mixer
Musica surreale e dadaista per theremin, voci e cianfrusaglie elettroacustiche. OoopopoiooO nasce nel 2012 dall’incontro ravvicinato tra due bizzarri personaggi: Vincenzo Vasi e Valeria Sturba. Oltre al theremin, strumento di cui sono considerati
entrambi virtuosi, nel loro parco giochi sonoro si trova di tutto e tutto viene utilizzato durante il concerto. Info concerto e prenotazione cena sul sito:
thisiscombo.com/it/location/combo-torino; hello.torino@thisiscombo.com; Facebook e Instagram: @thisiscombo

 

h. 22.00 / Cafè Neruda – via Giachino 28/e
ANAIS DRAGO&THE JELLYFISH

Anais Drago, violino, composizioni
Giulio Gianì, sax alto
Riccardo Sala, sax tenore
Gianpiero Malfatto, trombone
Gabriele Ferro, chitarra elettrica
Viden Spassov, contrabbasso
Andrea Beccaro, batteria
Il gruppo nasce nel 2017 a seguito di un lavoro di ricerca da parte di Anais Drago su Frank Zappa, dal quale trae l’ispirazione per creare una band dalle sonorità jazz-rock e d’avanguardia. Il primo album omonimo di Anais Drago&The Jellyfish è stato pubblicato nel 2018 dalla label parigina Another Music Records.
Info prenotazione concerto: tel. 011 253000 (da giovedì a domenica
dalle ore 17.00); 348 3793726; nerudatorino@gmail.com;
Facebook: @cafeneruda.torino

 

VENERDÌ 9 OTTOBRE
h. 18.00 / Combo – corso Regina Margherita 128
PRESENTAZIONE DEL LIBRO ‘LA STORIA DEL JAZZ’

Sono presenti gli autori Luigi Onori (critico), Riccardo Brazzale (musicista), Maurizio Franco (musicologo)
La storia del Jazz (Hoepli 2020), in uscita nelle librerie in questi giorni, racconta oltre un secolo di musica, dalle ‘radici’ fino alla contemporaneità, attraverso personaggi, stili, tecnologie. Il volume affianca nella trattazione Stati Uniti, Europa e Italia,
mostrando come il linguaggio jazzistico – nato in Nord America – si sia radicato e modificato sulle due sponde dell’Atlantico. Impreziosito dalla prefazione di Pupi Avati, il libro ha un taglio divulgativo ma piacerà anche a chi già ama il jazz. I tre autori, Luigi Onori (critico), Riccardo Brazzale (musicista), Maurizio Franco (musicologo) hanno riunito le loro riconosciute competenze per una operazione di caratura culturale. Info concerto e prenotazione cena sul sito: thisiscombo.com/it/
location/combo-torino; tel. 0110888210; hello.torino@thisiscombo.com;
facebook, instagram: @thisiscombo

 

h. 20.30 / Combo – corso Regina Margherita 128
JAZZ IS DEAD PER TJF PRESENTA: ‘LE SESSIONI DI ASCOLTO, RIGOROSAMENTE IN VINILE. ELETTRONICA’

Per ‘Elettronica’ selezioni musicali curate da Gianluca Petrella (uno dei tromboni più famosi della galassia) e Alessandro Gambo (dj, collezionista e direttore artistico di Jazz is Dead). Info concerto e prenotazione cena sul sito: thisiscombo.com/it/location/combo-torino; hello.torino@thisiscombo.com;
Facebook e Instagram: @thisiscombo

 

h.19.00 / Osteria Rabezzana – via San Francesco d’Assisi 23/C
CFM ENSEMBLE – ‘A JAZZ EDUCATION STORY’

Fulvio Chiara, tromba e direzione
Marco Dilani, tromba
Roberto Pilone, sax alto
Francesco Partipilo, sax tenore
Roberto Spertino, sax soprano
Davide Rispoli, chitarra
Gianni Pippia, pianoforte
Alessandro Degani, contrabbasso
Alessandro Gioiello, batteria
Marco Ferrero, batteria
Il gruppo nasce nelle aule dei Corsi di Formazione Musicale della Città di Torino sotto la guida del maestro Fulvio Chiara, il concerto sarà l’occasione per mettere in luce le sonorità, sia a livello solistico che di ensemble, che il gruppo ha raggiunto durante
questi anni di lavoro insieme. Info prenotazione concerto e/o cena: tel. 011 543070; info@osteriarabezzana.it; osteriarabezzana.it;
Facebook: @osteriarabezzana
h. 19.30 primo concerto, h. 22 replica/ L’imbarchino del Valentino – viale Umberto Cagni 37
J TO ROCK – ‘JAZZ REVISITED’

Federico Memme, chitarra elettrica
Mario Bracco, batteria
Michele Bornengo, basso elettrico
Un percorso inverso, dal jazz al rock! Si semplificano gli accordi e i temi ‘si incattiviscono’, seguendo una vera ‘rock attitude’. Un po’ come ha fatto Miles Davis, ma, scherza il gruppo: ‘noi mangiamo anche i pipistrelli’. Info concerto e prenotazione (24 h prima): whatsapp: 3515279393; tel. 0110461895;
telegram: @imbarchinovolante; Facebook e Instagram: @imbarchinovalentino

 

h.20.30 / Laboratori di Barriera – via Baltea 3
ELIAS LAPIA TRIO, FINALISTA DEL PREMIO INTERNAZIONALE URBANI

Elias Lapia, sax alto
Salvatore Maltana, contrabbasso
Adam Pache, batteria
Elias Lapia è il giovane vincitore del Premio Internazionali Massimo Urbani 2019 – XXIII edizione. Il trio, formatosi per registrare il disco ‘The Acid Sound’, in uscita per Emme Record, racchiude un repertorio originale che fotografa il periodo compositivo del sassofonista durante gli anni di studio in Francia e Olanda. Il sound affonda le radici nel più puro swing americano. In collaborazione con Premio Massimo Urbani – www.premiomassimourbani.com – Info prenotazione concerto:
tel. 011 201745514 (mer 11-13 gio, ven 16-18); viabaltea.it;
Facebook: via baltea 3; jazzschooltorino-home

 

h.21.30 / l’ARTeficIO – via Bligny 18/L
GIAN LUCA FAVETTO – ‘MARJORIE O LA CASA DEL JAZZ’

Gian Luca Favetto, voce narrante
Eleonora Strino, chitarra e voce
Veronica Perego, contrabbasso
New York, Harlem. Un appartamento al terzo piano di Edgecombe Avenue. Come fosse qui e ora. E, se è qui e ora, è ovunque nel mondo. Un salotto con cucina e corridoio che diventa il jazz. Un luogo che è musica, tutta la musica libera e ispirata che sa muovere corpi e pensieri. La storia di un posto fatto di donne, uomini e jazz: chi l’ascolta a quel posto appartiene. Info prenotazione concerto e/o cena: tel. 011 5360971; info@larteficioshowroom.com; https://larteficio.com/;
Facebook e Instagram:@larteficioshowroom
PRODUZIONE ORIGINALE TJF

 

h. 21.30 / Bagni Pubblici di via Agliè – via Agliè 9
JAZZ MAN VOICE – SPECIAL GUEST CLAUDIO BONADÈ

Valerio Vigliaturo, voce
Alessandro Cisarò, pianoforte
Marco Bellafiore, contrabbasso
Manfredi Crocivera, batteria
Claudio Bonadè, sassofono
Progetto dedicato alla voce maschile nel jazz e alle sue sfumature timbriche e improvvisative. Il repertorio è composto da standard blues, swing, be bop, bossa nova e latin nelle versioni interpretate da grandi crooner e vocalist come Jon Hendricks, Mark Murphy, Al Jarreau, Kurt Elling.
Info prenotazione concerto: tel. 011 5533938; bagnipubblici@consorziokairos.org; bagnipubblici.wordpress.com;
Facebook: @bagnipubblici.viaaglie

 

SABATO 10 OTTOBRE
h.19.00 fino a h. 24.00 / Imbarchino del Valentino – viale Umberto Cagni 37
JAZZ IS DEAD PER TJF PRESENTA: “LE SESSIONI DI ASCOLTO, RIGOROSAMENTE IN VINILE. BLACK”
Per “Black” selezioni musicali curate da Federico Sacchi (l’anchorman che tutti vorrebbero ascoltare almeno una volta nella vita) e Passenger (il selezionatore per antonomasia della black music). Info concerto e prenotazione (24 h prima) whatsapp: 351 5279393; tel. 011 0461895; telegram: @imbarchinovolante; Facebook e Instagram: @imbarchinovalentino

 

h. 19.00 / Osteria Rabezzana – via San Francesco d’Assisi 23/C
GIULIA DAMICO 6ET – ‘SPHERICAL PERCEPTIONS. HOMAGE TO THELONIOUS MONK’

Giulia Damico, voce
Marco Taraddei, fagotto
Edoardo Casu, flauto traverso
Lorenzo Blardone, pianoforte
Carlo Bavetta, basso elettrico
Andrea Bruzzone, batteria
La band interpreta i brani del grande pianista e compositore Thelonious ‘Sphere’ Monk e alcuni originali attraverso un’inusuale chiave cameristica. Il sestetto è nato nell’ambiente musicale milanese da un’idea della cantante torinese Giulia Damico. Il concerto è l’occasione per presentare il disco di recente uscita.
Info prenotazione concerto e/o cena: tel. 011 543070;
info@osteriarabezzana.it; osteriarabezzana.it;
Facebook: @osteriarabezzana

 

h. 19.00 / Bagni Pubblici di via Agliè – via Agliè 9
CAMILLA BATTAGLIA – ‘PERPETUAL POSSIBILITY’

Camilla Battaglia, voce ed elettronica
Perpetual Possibility è una performance intima, pensata come un racconto sonoro dedicato ai versi dei Quattro Quartetti di Eliot. L’esibizione si svolge quasi completamente al buio, dove voce e suoni accompagnano l’ascoltatore in un percorso di immagini introspettive legate alla struttura musicale e concettuale della
raccolta poetica. Info prenotazione concerto: tel. 011 5533938;
bagnipubblici@consorziokairos.org; bagnipubblici.wordpress.com;
Facebook: @bagnipubblici.viaaglie
h. 21.30 / Cafè Neruda – via Giachino 28/e
TIONE/CONTENTI/BIOLCATI

Daniele Tione, pianoforte
Dino Contenti, contrabbasso
Gigi Biolcati, percussioni
Il sodalizio ventennale fra i tre musicisti, concretizzatosi anche in numerose collaborazioni con solisti italiani e stranieri, presenta per l’occasione scelte stilistiche flessibili, ora aderenti alla tradizione jazzistica, ora rivolte a escursioni meno etichettabili. Un panorama quanto mai vasto dove una canzone, un brano originale
o un qualsiasi pretesto ritmico sono uniti dal filo conduttore dell’improvvisazione.
Info prenotazione concerto: tel. 011 253000 (da giovedì a
domenica dalle ore 17.00); 348 3793726; nerudatorino@gmail.com;
Facebook: @cafeneruda.torino

 

H 21.30/ Amen Bar – via Valprato 68
SUONOVIVO

Loris Stefanuto, percussioni
Massimiliano Alloisio, chitarra classica
Il duo propone un viaggio nelle atmosfere di rumba, tango, choro, valse e bossa nova; passando da Sanz a Nazareth, da Piazzolla a Dyens, fino a composizioni originali. Tra le percussioni, accanto al cajon e al pandero, trovano spazio lo steel drum e una selezione di strumenti naturali acustici; il linguaggio chitarristico estrapola dal
loro naturale contesto armonico tecniche classiche e di flamenco.
Info concerto: tel. 393 1561505; info@amenbar.com; Facebook: @amenba

 

h. 22.00 / l’ARTeficIO – via Bligny 18/L
TESSAROLLO-BONISOLO-MICHELI – ANGELUCCI QUARTET

Luigi Tessarollo, chitarra elettrica
Robert Bonisolo, sassofono tenore
Marco Micheli, contrabbasso
Nicola Angelucci, batteria
Da decenni i quattro musicisti animano la scena jazzistica italiana ed europea. L’inedita formazione presenta per il TJF 2020 un concerto di forte impatto, dalla matrice estetica ispirata al periodo dell’hard bop e del jazz contemporaneo con un repertorio di composizioni e arrangiamenti originali. Info prenotazione concerto e/o cena: tel. 011 5360971; info@larteficioshowroom.com; https://larteficio.com/; Facebook e Instagram:@larteficioshowroom

 

h. 22.00 / Combo – corso Regina Margherita 128
DEBORA PETRINA E TIZIANO SCARPA – ‘LE COSE CHE SUCCEDONO DI NOTTE’

Debora Petrina, voce, tastiere, chitarra, composizioni
Tiziano Scarpa, racconti e rime
I due artisti sul palco alternano canzoni e racconti in rima. Debora suona e canta con una presenza scenica ammaliante. Fra un brano e l’altro accompagna le storie di Tiziano tratte dal suo libro Una libellula di città.
In collaborazione con Salone Internazionale del Libro di Torino e Fondazione Artea. Info concerto e prenotazione cena sul sito:
thisiscombo.com/it/location/combo-torino; hello.torino@thisiscombo.com;
Facebook e Instagram: @thisiscombo

 

DOMENICA 11 OTTOBRE
h.18.00 / Laboratori di Barriera – via Baltea 3
PROGETTO DRUM THEATRE – ‘I TAMBURI NEL JAZZ’

Sergio Cherubin, Francesco Barberis, Davide Mariano, Serena Carrino, Elisa Mariano, Carlotta Putetto, Ilaria Stradiotto, Carmelo Contino, batteria, strumenti a percussione, oggetti di recupero
L’idea è semplice: raccontare la storia della batteria nel jazz attraverso le parole (con citazioni famose di artisti jazz, poeti, scrittori) e tramite suoni e improvvisazioni ritmiche aperte al pubblico. Tra i silenzi dei tamburi, il ritmo dei corpi pulsa e si
trasforma in una danza collettiva…in un fraseggio tribale. Info prenotazione concerto: tel. 011 201745514 (mer 11-13 gio, ven 16-18); viabaltea.it;
Facebook: via baltea 3; jazzschooltorino-home

 

h. 19 primo concerto, h. 21.00 replica/Charlie Bird – via Vincenzo Gioberti 1
MONBELL TRIO

Simone Blasioli, sax tenore
Marco Bellafiore, contrabbasso
Ruben Bellavia, batteria
Il Trio nasce dalla collaborazione tra Blasioli e Bellavia a seguito della realizzazione di un disco a nome del sassofonista. La mancanza di uno strumento armonico, consente esplorazioni e stravolgimenti del repertorio. Abbandonato il tradizionale concetto di leader solista, il trio sviluppa una armoniosa interazione tra gli strumenti creando un repertorio che spazia dalla rivisitazione di due autori di riferimento: Ornette Coleman e Thelonious Monk, fino alla creazione di brani inediti.
Info e prenotazioni concerto: 333 2741131 / 392 7783218; charliebirdjazz@gmail.com; Facebook:@charliebirdtorino

 

h. 21.00 / Café Neruda – via Giachino 28/e
FINAL JAM MANOUCHE: HOT CLUB TORINO
Nella jam session i musicisti si incontrano, improvvisando in situazioni inedite e informali mentre il pubblico respira un clima unico di libertà creativa. Il TJF ne propone quattro, dedicate ad altrettanti stili. La jam di jazz manouche è un momento festoso. Dalla musica di Django Reinhardt è nato il gipsy jazz, un movimento
che continua ad appassionare il pubblico. Info prenotazione concerto: tel. 011 253000 (da giovedì a domenica dalle ore 17.00); 348 3793726; nerudatorino@gmail.com; Facebook: @cafeneruda.torino
h. 21.00 / l’ARTeficIO – – via Bligny 18/L
FINAL JAM: FREE – LA CONQUISTA DELL’INUTILE (WERNER HERZOG)

Francesco Partipilo, sax alto, sax tenore, percussioni
Toti Canzoneri, flauto, percussioni
Mauro Battisti, contrabbasso, basso elettrico
Gabriele Tommaso, chitarra elettrica
Michelangelo Tommaso, batteria
Nella jam session i musicisti si incontrano, improvvisando in situazioni inedite e informali mentre il pubblico respira un clima unico di libertà creativa. Il TJF ne propone quattro, dedicate ad altrettanti stili. Free significa libertà assoluta, improvvisazione radicale, voglia di trascendere gli schemi. La jam della serata
prevede una doppia conduzione simultanea. Info prenotazione concerto e/o cena: tel. 011 5360971; info@larteficioshowroom.com; https://larteficio.com/
Prenotazione: Facebook e Instagram:@larteficioshowroom

 

h. 22.00 / Combo – corso Regina Margherita 128
FINAL JAM: TO BE OR NOT TO BOP

Paolo Porta, sassofoni
Roberto Regis, sassofoni
Riccardo Ruggeri, pianoforte
Alessandro Maiorino, contrabbasso
Enzo Zirilli, batteria

Nella jam session i musicisti si incontrano, improvvisando in situazioni inedite e informali mentre il pubblico respira un clima unico di libertà creativa. Il TJF ne propone quattro, dedicate ad altrettanti stili. Oggi per mainstream si intende il linguaggio post bop, dove l’improvvisazione è legata a standard ben noti ai
musicisti e al pubblico. Info concerto e prenotazione cena sul sito:
thisiscombo.com/it/location/combo-torino; hello.torino@thisiscombo.com;
Facebook e Instagram: @thisiscombo

 

h. 22.00 / Bunker – via Paganini 0/200
FINAL JAM: ELETTRONICA: S(P)IN ENSEMBLE

Giorgio Alloatti, chitarra, laptop, elettronica
Michele Anelli, basso, elettronica
Andrea Reali, elettronica
Nicholas Remondino, batteria, elettronica
Erika Sofia Sollo, voce, elettronica
Nella jam session i musicisti si incontrano, improvvisando in situazioni inedite e informali mentre il pubblico respira un clima unico di libertà creativa. Il TJF ne propone quattro, dedicate ad altrettanti stili. L’elettronica è ormai un elemento fondamentale per le nuove generazioni di jazzisti che spesso utilizzano le nuove
possibilità per aprire strade inedite. Info concerto: info@variantebunker.com; variantebunker.com; Facebook e Instagram: @bunkertorino


Quando
Data/e: 2 Ottobre 2020 - 11 Ottobre 2020
Orario: 10:00 - 23:59


Dove
Torino
Torino - Torino


Prezzo
I biglietti per i 10 concerti del TJF nel cortile di Combo sono come sempre a prezzi popolari, costano infatti dai 5 ai 10 euro.


Altre informazioni


Categoria dell'evento


Mappa



Iscriviti Gratuitamente alla Newsletter di Guida Torino
Iscriviti Gratuitamente alla Newsletter di Guida Torino

Calendario Eventi

<< Settembre 2020 >>
lmmgvsd
31 1 2 3 4 5 6
7 8 9 10 11 12 13
14 15 16 17 18 19 20
21 22 23 24 25 26 27
28 29 30 1 2 3 4

Scrivici: ContattiPubblicità

Segui GuidaTorino

X