La casa-studio di Carol Rama a Torino diventa un museo

1 Stella2 Stelle3 Stelle4 Stelle5 Stelle (Voti: 2 . Media: 5,00 su 5)
La casa-studio di Carol Rama a Torino diventa un museo

La casa-studio di Carol Rama a Torino diventerà presto un museo. L’abitazione lungo il Po, dove l’artista torinese visse per più di 70 anni, ospita ancora oggi un incredibile numero di opere, cimeli e oggetti vari appartenuti alla grande Carol Rama morta nel 2015 all’età di 97 anni.

 

Nel cuore di Torino sorgerà dunque un nuovo museo che valorizzerà ulteriormente una delle più grandi e geniali artiste del Novecento, Carol Rama, e che arricchirà il panorama culturale del capoluogo piemontese di un nuovo importante tassello.

 

Il museo, aperto entro la fine di quest’anno nelle stanze dell’abitazione dell’artista in via Napione 15, sarà un luogo dove scoprire l’opera di questa grande artista torinese, le sue passioni e la creatività che ha contraddistinto la sua vita e la sua opera.

 

La casa-atelier di Carol Rama a Torino non sarà aperta sempre come un classico museo, ma le visite si effettueranno solo su prenotazione con una guida dell’Archivio Carol Rama che si occuperà della gestione degli spazi.

 

Ad annunciare la nuova apertura torinese è stata Pinuccia Sardi, presidente della Fondazione Sardi per l’arte, che nel 2018 ha acquistato dagli eredi i beni dell’artista e li ha poi dati in comodato all’Archivio Carol Rama, presieduto da Michele Carpano. Il nuovo progetto è stato presentato il 20 marzo 2019 nelle sale dei Musei Reali di Torino alla presenza dell’assessore alla cultura della Regione Piemonte Antonella Parigi, dell’assessora Attività e Manifestazioni Culturali Città di Torino Francesca Leon e della direttrice dei Musei Reali Enrica Pagella.

 

La presidente della Fondazione Sardi per l’Arte Pinuccia Sardi ha commentato l’iniziativa che ha portato avanti: “Dopo decenni dedicati all’attività di galleria ho sentito la necessità di concentrarmi su una dimensione più protetta per favorire e approfondire le ricerche di artisti e curatori e per indagare l’arte sia da un punto di vista storico che contemporaneo, locale come internazionale. Ho scelto la costituzione di una Fondazione dedicata all’arte seguendo gli interessi che già avevo avviato con l’attività della Galleria Carlina, e prima ancora con quella di Grafica Internazionale, che mi hanno permesso, con oltre quarant’anni di lavoro e di esperienza, di approfondire la ricerca di artisti come Carol Rama della quale la Fondazione è oggi uno dei principali promotori”.

 

E il presidente dell’Archivio Carl Rama, Michele Carpano ha aggiunto: “La disponibilità della casa studio di Carol Rama apre nuovi scenari anche per l’Archivio Carol Rama che sarà chiamato ad affrontare un nuovo compito presente nel suo atto costitutivo, la “conservazione dell’abitazione e studio dell’artista”, che, nel rispetto delle esigenze di tutela e sicurezza di legge, potrà essere aperto alla città e al pubblico degli appassionati. Inoltre l’acquisizione consentirà di raccogliere ulteriori notizie sull’artista e sulla vita culturale torinese e non del secolo scorso, attraverso l’esame dei libri, dei materiali e dei documenti cartacei e fotografici presenti nell’alloggio occupato dalla pittrice per oltre settant’anni; sarà quindi una straordinaria opportunità di approfondimento che, a tempo debito, l’Archivio non mancherà di mettere a disposizione”.

 

La data precisa dell’apertura non è ancora stata comunicata, ma molto probabilmente l’inaugurazione di questo nuovo spazio artistico e culturale torinese sarà nell’autunno di quest’anno. Un bellissimo regalo alla città che permetterà ai torinesi e ai turisti di scoprire questo particolare museo e di approfondire le opere e la visione artistica di Carol Rama.

Pubblicato il 22 Marzo 2019

Ti potrebbero interessare:

Iscriviti Gratuitamente alla Newsletter di Guida Torino
Iscriviti Gratuitamente alla Newsletter di Guida Torino

Calendario Eventi

<< Agosto 2019 >>
lmmgvsd
29 30 31 1 2 3 4
5 6 7 8 9 10 11
12 13 14 15 16 17 18
19 20 21 22 23 24 25
26 27 28 29 30 31 1

Segui GuidaTorino

X