Gite Fuori Porta da Torino: 12 splendidi luoghi a meno di un’ora dalla città

1 Stella2 Stelle3 Stelle4 Stelle5 Stelle (Voti: 3 . Media: 4,00 su 5)
Gite Fuori Porta da Torino: 12 splendidi luoghi a meno di un’ora dalla città

Tempo di gite fuori porta da Torino a meno di un’ora dalla città per un’escursione nel weekend o anche in settimana. Tante sono le località che si possono visitare e scoprire non troppo lontano dal capoluogo piemontese: laghi, borghi caratteristici, castelli, parchi naturali. Abbiamo pensato di suggerirvi alcune idee di mete perfette per un’escursione in giornata con partenza da Torino.

 

Location ideali per tutti, anche per i bambini, luoghi tranquilli da visitare con lente passeggiate, immersioni nella natura e meraviglie storiche e artistiche tutte da scoprire nel territorio piemontese che non smette mai di stupire con la sua ricca proposta di bellezze culturali e paesaggistiche.

 

Gite Fuori Porta da Torino: 12 splendide mete a meno di un’ora

 

Castello di Rivoli

Castello di Rivoli
Una gita alla scoperta del Museo d’Arte Contemporanea, che ha sede nella residenza sabauda del castello di Rivoli, sito storico e Patrimonio dell’Umanità dell’Unesco. Il castello di Rivoli, che fu dimora dei Savoia, è da oltre trent’anni uno dei Musei d’Arte Contemporanea più importanti d’Italia e ospita collezioni temporanee di grandi artisti italiani e internazionali, oltre a una mostra permanente che comprende, tra l’altro, diverse opere dell’artista Maurizio Cattelan. La visita del castello dura circa un’ora e mezza ed è tutt’ora visitabile la Sala degli Stemmi, parte del castello che fu l’appartamento della regina Anna Maria d’Orléans.

 

Per saperne di più: Il Castello di Rivoli, un passato di storia e un presente d’arte

 

Castello Ducale di Aglié

castello aglié
© elitravo / Shutterstock
A circa trenta chilometri da Torino, si trova il castello di Aglié, situato nell’omonimo comune, che fa parte delle Residenze Sabaude del Piemonte ed è perfetto per una gita fuori porta. Una lunga storia che inizia nel Medioevo e prosegue fino al ‘700 quando la dimora fu acquistata dai Savoia che la trasformarono in residenza reale. Oggi il castello è un vero gioiello tutto da scoprire con i suoi interni, gli arredi originali, i quadri e gli affreschi. E poi gli splendidi giardini tra alberi secolari e serre che rendono ancora più ricco e affascinate questo luogo.

 

Per saperne di più: Il Castello Ducale di Aglié, sette secoli di storia e di bellezza

 

Canelli


© Cantine Contratto – Foto www.contratto.it
A circa un’ora da Torino, Canelli, comune situato tra Langhe e Roero, è un’ottima location per una gita fuori porta non troppo lontana. Una passeggiata per il borgo che, insieme all’Asti spumante, nel 2014 è stato proclamato come patrimonio mondiale dell’Umanità Unesco anche grazie a una vera e propria meraviglia, ovvero la cittadina sotterranea che custodisce chilometri di tunnel e gallerie, le cosiddette “Cattedrali Sotterranee”: lunghissime cantine storiche scavate nel tufo calcareo delle colline tra il XVI ed il XIX secolo dove viene custodito ancora oggi, proprio come un tempo, il pregiato vino. Un’escursione da Torino dedicata al gusto, al sapore e alla storia.

 

Per saperne di più: Le Cattedrali Sotterranee di Canelli: un posto unico al mondo tra le colline del Piemonte

 

Susa

Val di Susa Piemonte
Foto Andrea Bonelli
Susa, chiamata l’antica porta d’Italia, una piccola cittadina a poco meno di 50 chilometri da Torino con una grande storia da raccontare molto antica che risale a ben prima dell’epoca romana. Luogo di passaggio da e per la Francia, qui passavano carovane di merci e uomini in pellegrinaggio per Roma, e diversi sono i resti storici che si possono ammirare: l’anfiteatro, l’acquedotto romano, l’imponente Arco di Augusto e l’altare di origine celtica rivolto verso il Rocciamelone; la Cattedrale di San Giusto, sempre visitabile, e la Porta Savoia accesso al borgo. Una vera chicca sapientemente conservata che merita una visita.

 

Per saperne di più: Le bellezze della Val di Susa: cosa fare, cosa vedere e cosa mangiare

 

Parco naturale lago di Candia

Lago Candia
© michele picardo / Shutterstock
Non solo borghi e castelli, tra le gite fuori porta non lontane da Torino vi consigliamo questo parco naturale tra le più importanti zone umide del Piemonte, perché ospita numerosi uccelli acquatici e una ricca flora idrofila, fra cui alcune specie ormai rare. Classificato come Sito di Importanza Comunitaria, il piccolo lago, che sorge a poco più di 200 metri sul livello del mare, è anche un’oasi ideale per i bambini dove concedersi delle passeggiate nel verde, picnic, itinerari in bicicletta tra natura selvaggia, un’escursione con una barchetta a remi e un parco avventura con percorsi per tutte le età.

 

Castello di Masino

Castello Masino
Non solo il Castello, ma anche il parco e il labirinto meritano una visita in in questa location ricca di bellezze naturalistiche nel comune di Caravino, a poco più di 50 chilometri da Torino. Qui potrete ammirare il Salone da Ballo, gli affreschi, i ricchi arredi e gli appartamenti della Madama Reale, oltre alle scuderie del ‘700 e al palazzo delle carrozze situati in un edificio separato dal castello che domina, dall’alto della collina, la città di Ivrea. Dedicate del tempo alla visita del parco e al Labirinto di Siepi, perfetto anche per i più piccoli.

 

Per saperne di più: Il Castello e il Parco di Masino: fascino, storia e bellezze naturali nei dintorni di Torino

 

Castello di Pralormo

Messer Tulipano 2022 Pralormo
© elitravo / Shutterstock
A circa 40 chilometri da Torino, Pralormo è un luogo rinomato da visitare soprattutto in primavera quando il parco è un’esplosione di colori e profumi con le sue distese di fiori. Il castello è un feudo di origine medievale risalente al XIII secolo noto appunto perché in aprile la fioritura regala uno scenario incredibile con oltre 70.000 fiori tra tulipani e narcisi protagonisti dell’evento “Messer Tulipano”, che porta numerosi visitatori e che coinvolge tutto il villaggio di Pralormo.

 

Per saperne di più: Il Castello di Pralormo: una romantica dimora tra giardini all’inglese e distese di tulipani

 

Castello di Govone

Castello Govone Natale
A quasi un’ora da Torino, il Castello di Govone è un’altra meta ideale per una gita fuori porta. Qui potrete visitare la dimora reale situata in cima alla collina nell’omonimo comune di Govone. Il castello fu una delle residenze dei Savoia dal 1792 al 1870 e dal 1997 è iscritto alla lista del patrimonio dell’umanità UNESCO. Una delle attrattive maggiori del Castello è sicuramente la splendida carta da parati cinesi del XVIII secolo che decora interamente le pareti di quattro sale degli appartamenti della principesse, davvero meravigliosa. Merita una visita anche il parco e il giardino circostante, così come il panorama che si apre di fronte, tra le colline delle Langhe. Nel periodo natalizio il castello ospita l’appuntamento del Magico Paese di Natale di Govone con la casa di Babbo Natale, mercatini, percorsi ed eventi.

 

Usseaux

Usseaux Piemonte
© Karl Allen Lugmayer / Shutterstock
Tra i Borghi più Belli d’Italia citiamo Usseaux, piccola perla della Val Chisone che merita davvero una visita. Un museo a cielo aperto, tra murales disegnati sulle facciate di porte e finestre, il vecchio mulino, il lavatoio e un dedalo di una manciata di vie dove ammirare le tipiche case in stile montano che riportano indietro nel tempo, in un’atmosfera che pare sospesa, magica. In primavera poi non mancano balconi in fiore, e a due passi dalla cittadina concedetevi del tempo per scoprire anche il parco naturale Orsiera-Rocciavrè, ricco di flora e fauna.

 

Per saperne di più: Usseaux, il piccolo borgo del Piemonte tra i più belli d’Italia

 

Ivrea

Ivrea
Foto di Davide Papalini
Una gita da Torino a Ivrea alla scoperta della città e delle sue ricchezze come l’anfiteatro romano, luogo simbolo cittadino che venne costruito a metà del I secolo d.c. nei pressi della strada per Vercelli. Si pensa che potesse ospitare più di diecimila spettatori, ad oggi rimangono poche tracce scoperte negli anni tra i resti di decorazioni murarie e statue. Fondata da Camillo Olivetti, Ivrea è una cittadina che merita una visita nel suo piccolo centro i cui edifici sono stati progettati da alcuni dei più importanti architetti e urbanisti italiani di quell’epoca. Per i più golosi, impossibile lasciare Ivrea senza aver provato la famosissima Torta ‘900, una deliziosa torta realizzata con due sottili strati di pan di spagna al cioccolato, farcita con leggera e delicata mousse al cioccolato.

 

Per saperne di più: “Ivrea Città Industriale del XX Secolo” è Patrimonio Mondiale Unesco

 

Saluzzo

Saluzzo Piemonte
Foto di M. Bruckmanns
A circa un’ora da Torino si può raggiungere la piccola cittadina di Saluzzo, in provincia di Cuneo, un vero gioiellino architettonico da visitare partendo dalla parte alta della città, dove svetta la Castiglia, antico castello che per quattro secoli fu dimora dei Marchesi di Saluzzo. Trasformato in dimora signorile alla fine del ‘400, divenne poi un carcere nel 1800 e rimase a casa penale fino agli inizi degli anni ’90 quando iniziarono progetti di restauro. Oggi sono visitabili i sotterranei e resti delle antiche mura da cui si può ammirare il panorama sul Monviso e sulla pianura fino alle Langhe e a Torino.

 

Abbazia di Vezzolano

Abbazia di Vezzolano
Foto di Alessandro Vecchi
Nella campagna piemontese, in provincia di Asti, si trova questo gioiello medievale del Piemonte, la Canonica di Santa Maria di Vezzolano, meglio conosciuta con il nome di Abbazia di Vezzolano la cui origine risale intorno all’anno 1000. Da ammirare, al suo esterno, il campanile e la facciata romanica, mentre al suo interno trovano posto le navate del chiostro e il pontile, oltre a numerosi affreschi ben conservati e restaurati che rappresentano uno dei più interessanti cicli pittorici del ‘300 in Piemonte.

 

Per saperne di più: L’Abbazia di Vezzolano: splendido gioiello del Piemonte con oltre 1000 anni di storia

 

Potrebbe interessarvi: “Gite Fuori Porta in Piemonte: 25 luoghi bellissimi da visitare almeno una volta

Segui Guida Torino su Instaram
Segui Guida Torino su Facebook
Iscriviti Gratuitamente alla Newsletter di Guida Torino

Scrivici: ContattiPubblicità

X