Torino Anni ’50: in mostra al Museo Accorsi Ometto la “grande stagione dell’Informale”

1 Stella2 Stelle3 Stelle4 Stelle5 Stelle (Voti: 1 . Media: 5,00 su 5)
Torino Anni '50 in mostra 2024

Dopo le esposizioni dedicate all’arte dei primi trent’anni del Novecento, la Fondazione Accorsi-Ometto di Torino propone, dal 27 marzo al 1° settembre 2024, la mostra “Torino Anni ’50 – La grande stagione dell’Informale” per proseguire la propria indagine sull’arte torinese, prendendo in esame questa volta gli anni che vanno dal secondo dopoguerra agli inizi degli anni ’60, periodo importantissimo per lo sviluppo della nuova scena artistica sabauda.

 

Dopo i tragici anni della guerra inizia a diffondersi un generale clima di rinnovamento ideologico culturale, anche nel campo delle arti figurative che si aprono verso le più aggiornate tendenze internazionali, dal Post Cubismo all’Astrattismo, all’esplosione della vitalissima stagione dell’Informale negli anni ’50. Milano, Roma, Venezia e Torino diventano, ognuna con le sue specificità, diventano centri di ricerca artistica e attività espositiva. Ruolo che nel capoluogo piemontese si consolida con l’inaugurazione nel 1959 della nuova sede della Galleria Civica d’Arte Moderna, del Castello di Rivoli e di Artissima e con la nascita delle fondazioni Sandretto Re Rebaudengo e Merz.

 

Nel percorso espositivo si trovano le opere di artisti torinesi e piemontesi, ma anche altri artisti italiani e stranieri. Tra i nomi esposti figurano una trentina di pittori e scultori di area torinese come Carol Rama, Mario Merz, Francesco Casorati, Antonio Carena, Piero Simondo, Nino Aimone e una selezione di italiani e stranieri come Afro, Pierre Alechinsky, Karel Appel, Enrico Baj, Alberto Burri, Giuseppe Capogrossi, Gillo Dorfles, Jean Fautrier, Lucio Fontana, Sam Francis, Gruppo Gutai, Hans Hartung, Toshimitsu Imaï, Asger Jorn, Georges Mathieu, Ennio Morlotti, Shigeru Onishi, Jean Paul Riopelle, Emilio Scanavino, Pierre Soulages, Antoni Tapiés, Giulio Turcato, Emilio Vedova.

 
Quando
Data/e: 27 Marzo 2024 - 1 Settembre 2024
Orario: 10:00 - 18:00
Martedì, mercoledì e venerdì 10.00 - 18.00; Giovedì 10.00 - 20.00; Sabato, domenica e festivi 10.00 - 19.00. La biglietteria chiude mezz’ora prima. Lunedì chiuso
 
Dove
Fondazione Accorsi – Ometto
Via Po, 55 - Torino
 
Prezzo
Biglietto unico (comprensivo di ingresso al Museo): intero € 14,00; ridotto € 12,00; Gratuito: fino a 10 anni; possessori Abbonamento Musei e Torino + Piemonte card; possessori tessera ICOM; diversamente abili; giornalisti iscritti all’albo. Per altre info sulle riduzioni visitate il sito ufficiale
 
Altre informazioni
www.fondazioneaccorsi-ometto.it
 
Categoria dell'evento

 
Mappa

X