Tre giorni per il giardino al Castello di Masino: fiori, piante e colori di primavera

1 Stella2 Stelle3 Stelle4 Stelle5 Stelle (Voti: 1 . Media: 5,00 su 5)
Tre giorni per il giardino al Castello di Masino: fiori, piante e colori di primavera

Dal 29 aprile al 1° maggio 2022, al Castello di Masino torna l’appuntamento con Tre giorni per il giardino, lo storico appuntamento per gli amanti del florovivaismo nella sua veste primaverile. La storica mostra mercato di fiori, piante e idee per il giardino, l’orto e il frutteto si avvale dell’accurata regia dell’architetto Paolo Pejrone, fondatore e Presidente dell’Accademia Piemontese del Giardino.

 

La “Tre Giorni per il Giardino” celebra nel 2022 la sua trentesima edizione primaverile: un traguardo importante per la mostra mercato del florovivaismo organizzata dal FAI – Fondo per Ambiente Italiano.

 

Anche quest’anno l’evento permetterà a esperti e amanti del giardinaggio di scoprire, ammirare e acquistare, tra colori e profumi primaverili, alberi e arbusti per giardini e terrazzi; piante da frutto e da orto; piante da bacca; piante aromatiche ed erbe medicinali; frutti antichi e sementi rare; piante annuali, biennali e perenni da fiore; piante erbacee e arbustive, acidofile e decorative per la foglia; piante acquatiche, cactacee e succulente; piante alpine e da roccia e molte altre varietà.

 

Ad arricchire la proposta, incontri e tavole rotonde con particolare focus su ambiente e sostenibilità e laboratori per adulti e bambini.

 
Quando
Data/e: 29 Aprile 2022 - 1 Maggio 2022
Orario: 10:00 - 18:00

 
Dove
Castello di Masino
Via Al Castello, 1 - Caravino
 
Prezzo
Intero € 11; Iscritti FAI e Ridotto (6-18 anni), Studenti 19-25 anni e Convenzioni varie € 5; Ridotto (0-5 anni), Residenti Comune di Caravino, Disabili e loro accompagnatore ingresso gratuito
 
Altre informazioni
fondoambiente.it
 
Categoria dell'evento

 
Mappa

A causa dell'emergenza epidemiologica da Covid-19 gli eventi presenti sul nostro sito possono subire variazioni di data, orario o cancellazioni. Scusandoci per il disagio, vi consigliamo quindi di fare riferimento ai siti ufficiali degli organizzatori.
Segui Guida Torino su Instaram
Segui Guida Torino su Facebook
Iscriviti Gratuitamente alla Newsletter di Guida Torino

Scrivici: ContattiPubblicità

X