Piemonte zona rossa: cosa dice il Dpcm del 4 Novembre 2020

1 Stella2 Stelle3 Stelle4 Stelle5 Stelle (Voti: 11 . Media: 4,09 su 5)
Piemonte zona rossa: cosa dice il Dpcm del 4 Novembre 2020

Il Governo Conte ha firmato il nuovo Dpcm del 4 Novembre 2020 relativo alle nuove misure per arginare l’aumento di contagi da Covid-19. L’esecutivo ha optato per delle misure a zona che saranno applicate nelle varie regioni a seconda del Rt, ovvero il parametro che indica il tasso di contagiosità della malattia.

 

Con un Rt superiore a 1,5 scatta lo scenario 4, quello di elevata gravità e rischio alto le cosiddette “zone rosse” dove è previsto un ritorno al lockdown come quello sperimentato la scorsa primavera o quasi. Il Piemonte, con un Rt del 2,16 già da oltre una settimana, sarà identificata come zona rossa e dunque vedrà applicate le misure previste per questo tipo di aree. Nella stessa fascia di rischio ci sono anche Lombardia, Valle d’Aosta e Calabria.

 

Ecco le misure previste dal nuovo Dpcm per le zone rosse da venerdì 6 novembre 2020 al 3 dicembre 2020 (inizialmente previsto dal 5 novembre, in serata è stato annunciato lo slittamento di 24 ore):

 

Scuola
Le scuole superiori e le seconde e terze classi delle medie passeranno alla “Dad”, ovvero la didattica a distanza. Asili, elementari e prima media continueranno invece la didattica in presenza. La Regione Piemonte ha chiesto al governo di garantire il congedo parentale dal lavoro per i genitori che dovranno rimanere a casa con i figli. Nelle elementari e medie darà obbligatoria la mascherina anche quando gli studenti sono seduti al banco, salvo che per i bambini di età inferiore ai sei anni e per chi è soggetto a patologie o disabilità.

 

Cosa rimane aperto
Come per il primo lockdown della scorsa primavera rimarranno aperti soltanto gli esercizi commerciali considerati di prima necessità: attività di vendita di generi alimentari e di prima necessità (dalla biancheria al sapone). Sono chiusi i mercati, salvo le attività dirette alla vendita di soli generi alimentari. Rimangono aperte le edicole, i tabaccai, le farmacie, le parafarmacie. Ma anche barbieri, parrucchieri e lavanderie. Restano aperti gli esercizi di somministrazione di alimenti o bevande in autostrada, negli ospedali, negli aeroporti che dovranno comunque rispettare le norme di distanziamento.

 

Chiusure
Chiude tutto il resto e quindi niente mercati (eccetto per la vendita di alimentari), bar, ristoranti, pub, pasticcerie e gelaterie che però potranno continuare con le consegne a domicilio e con la vendita da asporto ma solo fino alle 22.00 (con divieto assoluto di consumare sul posto o nelle vicinanze), orario in cui scatterà il coprifuoco in tutta Italia che sarà valido fino alle 5.00 del mattino. Rimarranno aperte invece le fabbriche. Chiudono anche i musei e le mostre e rimangono chiusi musei, cinema, sale giochi e le altre attività già chiuse nel precedente decreto.

 

Sport e attività motoria
Rimangono chiuse, come già previsto dal precedente Dpcm, palestre, piscine, centri benessere, centri termali e impianti sciistici. Sospese le attività sportive anche svolte nei centri sportivi all’aperto. L’attività motoria sarà sempre consentita, nei pressi della propria abitazione, e in forma individuale e con l’obbligo di mascherina.

 

Spostamenti
Ritornano le limitazioni agli spostamenti per la popolazione. Stop agli spostamenti dunque nelle aree a rischio: vietato entrare e uscire dai territori in regioni o parti di esse. Nelle zone che rientrano nello scenario 4 sono vietati anche gli spostamenti a livello comunale e provinciale. Fanno eccezioni gli spostamenti motivati da comprovate esigenze lavorative o situazioni di necessità ovvero per motivi di salute o per accompagnare i figli a scuola. Si ritorna dunque all’autocertificazione per gli spostamenti come già accaduto in primavera.

 
Trasporti
A bordo dei mezzi pubblici del trasporto locale e, del trasporto ferroviario regionale con esclusione del trasporto scolastico dedicato è consentito un coefficiente di riempimento non superiore al 50 per cento.

 

Il testo completo del nuovo Dpcm del 4 novembre 2020 è disponibile qui.

 

Aggiornamenti: “Contagi Piemonte Oggi: i dati dei contagi, decessi e terapie intensive

Pubblicato il 4 Novembre 2020
Segui GuidaTorino su Instaram
Iscriviti Gratuitamente alla Newsletter di Guida Torino

Calendario Eventi

<< Novembre 2020 >>
lmmgvsd
26 27 28 29 30 31 1
2 3 4 5 6 7 8
9 10 11 12 13 14 15
16 17 18 19 20 21 22
23 24 25 26 27 28 29
30 1 2 3 4 5 6

Scrivici: ContattiPubblicità

Segui GuidaTorino

X