Torino è la prima città italiana a provare le auto senza pilota

1 Stella2 Stelle3 Stelle4 Stelle5 Stelle (Voti: 1 . Media: 5,00 su 5)
Torino è la prima città italiana a provare le auto senza pilota

Torino sarà la prima città italiana ad utilizzare le auto a guida autonoma, ovvero senza pilota. Lo scorso mese di marzo è stato firmato, nel capoluogo piemontese, il protocollo d’intesa fra Città di Torino, FCA Group, GM Global Propulsion Systems S.r.l., ANFIA, 5T s.r.l., Politecnico di Torino, Università degli Studi di Torino, Fondazione Torino Wireless, Tim S.p.A., Open Fiber S.p.A., Italdesign Giugiaro S.p.A., Unione Industriale di Torino, FEV Italia e Unipol. Il documento prevede la realizzazione di un laboratorio in ambito urbano con strade e infrastrutture tecnologiche dove poter svolgere le sperimentazioni e i test di veicoli a guida autonoma e connessa.

 

I primi esperimenti con le auto a guida autonoma inizieranno nel mese di Settembre 2018 con percorsi che partiranno dal quartiere-simbolo dell’auto torinese, Mirafiori, passando per la Crocetta e San Salvario. I test, inizialmente previsti durante le ore notturne, verranno poi effettuati in una seconda fase anche durante il giorno.

 

L’obiettivo della Città di Torino per questa particolare iniziativa è quello di creare un’esperienza unica per i cittadini che vivono e visitano il capoluogo.

 

La sperimentazione sui veicoli a guida autonoma sono ormai ad un punto di svolta e i primi modelli sono pronti a uscire sul mercato già tra un paio d’anni. Si stima che, in una ventina d’anni, ci sia una crescita esponenziale che potrebbe portare alla circolazione di oltre 30 milioni di veicoli nel mondo, per un valore stimato di 7 trilioni di dollari.

 

Le sperimentazioni sono già iniziate negli Stati Uniti, ma a Torino sarà la prima volta che le automobili a guida autonoma saranno testate in un caratteristico contesto da città europea.

 

Per il sistema economico e industriale di Torino e del suo territorio si tratta di un’intesa rilevante perché – ha sottolineato la sindaca Chiara Appendino al momento della firma del protocollo d’intesa – consente di favorire un’ampia collaborazione tra soggetti che operano nel campo dei trasporti, realizzando soluzioni innovative per il settore automotive e, più in generale, dando corpo a progetti utili a perseguire l’obiettivo di creare un sistema di mobilità sempre più integrata, condivisa e, soprattutto sostenibile. Inoltre per una città dove la produzione di auto e l’indotto ad essa collegato rappresentano non solo la storia, ma sono ancora oggi una parte tutt’altro che marginale del suo sistema produttivo, questo accordo spinge l’intero sistema delle imprese verso la strada dell’Industria 4.0, quella della crescita attraverso l’innovazione che, ne sono certa, potrà generare per il territorio ricadute positive e importanti anche sotto l’aspetto economico e occupazionale“.

 

Una nuova occasione in cui la città di Torino si dimostrerà un passo avanti per quel che riguarda lo sviluppo e l’utilizzo di nuove tecnologie.

Ti potrebbero interessare:

Iscriviti Gratuitamente alla Newsletter di Guida Torino
Iscriviti Gratuitamente alla Newsletter di Guida Torino

Calendario Eventi

<< agosto 2018 >>
lmmgvsd
30 31 1 2 3 4 5
6 7 8 9 10 11 12
13 14 15 16 17 18 19
20 21 22 23 24 25 26
27 28 29 30 31 1 2
Vuoi pubblicizzare la tua attività su GuidaTorino? Contattaci subito!
X