Lo Zabaione è nato a Torino? Ecco la storia della golosa crema

1 Stella2 Stelle3 Stelle4 Stelle5 Stelle (Voti: 1 . Media: 5,00 su 5)
Lo Zabaione è nato a Torino? Ecco la storia della golosa crema

Numerose sono le città italiane che si contendono la paternità della famosa crema dolce e spumosa a base di uova, zucchero e vino o vino liquoroso. Lo zabaione, anche conosciuto con il nome di zabajone o zabaglione, ha difatti radici molto antiche. E, come spesso accade quando si parla di ricette il cui ricordo si perde nei secoli, sull’origine della golosa crema sono nate diverse storie e leggende.

 

Una di queste storie sostiene che la celebre crema sia nata proprio nella città di Torino nel XVI secolo. In quel tempo a Torino abitava una comunità di francescani e tra questi c’era il monaco spagnolo Pasquale de Baylon. Inizialmente conosciuta con il nome di crema di San Baylon, sarebbe divenuta in seguito solamente Sambayon in omaggio al frate francescano, santo protettore di cuochi e pasticceri, che la inventò. Il termine piemontese “sambajon” deriverebbe infatti proprio dal nome del frate di Baylon.

 

La leggenda racconta che all’epoca, Pasquale de Baylon fosse molto famoso tra le signore torinesi proprio per la ricetta di una crema all’uovo dalle proprietà afrodisiache. Sembra infatti che le signore torinesi del ‘500 che avevano problemi sotto le lenzuola con i loro mariti si rivolgessero al francescano per farsi prescrivere questo afrodisiaco naturale a base di tuorlo d’uovo, zucchero e marsala. Il successo della crema fu talmente grande che da allora le signore di Torino se ne tramandano la ricetta di madre in figlia.

 

Da Torino poi la ricetta dello zabaione varcò i confini diffondendosi nelle altre città d’Italia e d’Europa. Vera o no la versione torinese della storia, la fama del monaco fu tale da diventare, dopo la santificazione avvenuta nel 1722, il santo protettore di tutti i cuochi del mondo.

 

Ovviamente quella di Pasquale de Baylon non è l’unica storia che ruota intorno alla nascita della famosa crema. Un’altra di queste storie fa risalire l’invenzione dello zabaione al 1471 per opera del capitano di ventura Giovan Paolo Baglioni che, accampatosi con le sue truppe nei pressi di Reggio Emilia, mandò i suoi uomini alla ricerca di cibo. Le uniche cose che i soldati trovarono furono vino, zucchero e uova. Con questi pochi e semplici ingredienti il Capitano Baglioni creò lo Zabaione, che proprio da lui prenderebbe il nome. Secondo un’altra versione, lo zabaione sarebbe invece nato nella bella Venezia dove nel XVII secolo era diffusa una bevanda chiamata zabaja aromatizzata con del vino di Cipro e a sua volta proveniente dalla costa illirica. La più antica attestazione di una preparazione dello zabaione arriva invece da Napoli dove sembra fu realizzato per la prima volta intorno al 1450. La ricetta compare infatti nel Ms. Bühler, conservato oggi nella Morgan Library & Museum di New York.

 

Lo zabaione è nato a Torino? Risulta un po’ difficile trovare la risposta a questa domanda. Quello che invece risulta facile è gustarsi questa delizia che rimane comunque uno dei piatti tipici della cucina torinese.

 

In ogni caso il legame con la città è molto forte e difatti molti dei caffè e in particolare i caffè storici di Torino propongono ancora oggi questa delizia. Non perdete dunque l’occasione di gustarla almeno una volta.

Ti potrebbero interessare:

Iscriviti Gratuitamente alla Newsletter di Guida Torino
Iscriviti Gratuitamente alla Newsletter di Guida Torino

Calendario Eventi

<< Ottobre 2019 >>
lmmgvsd
30 1 2 3 4 5 6
7 8 9 10 11 12 13
14 15 16 17 18 19 20
21 22 23 24 25 26 27
28 29 30 31 1 2 3

Segui GuidaTorino

X