Bonus Computer in Piemonte: come funziona il voucher per PC e connessione internet

1 Stella2 Stelle3 Stelle4 Stelle5 Stelle (Voti: 1 . Media: 5,00 su 5)
Bonus Computer in Piemonte: come funziona il voucher per PC e connessione internet

Per questa nuova fase dell’emergenza il Governo ha istituito un Bonus Computer, ovvero un contributo fino a 500 euro per l’acquisto di una connessione internet. Da oggi, lunedì 9 novembre, inizia la Fase I con la possibilità di richiedere l’incentivo utilizzabile come sconto sull’abbonamento a internet e per dispositivi elettronici per la navigazione (pc, tablet). Per la regione Piemonte sono stati messi a disposizione 5.857.065 euro per 11.714 famiglie.

 

Il bonus è destinato alle famiglie con Isee non superiore a 20mila euro. Per ottenerlo sarà necessario sottoscrivere un contratto della durata minima di 12 mesi con uno degli operatori accreditati. Inoltre, il contributo per l’acquisto di un computer o di un tablet è vincolato all’attivazione di un servizio di connettività con uno degli operatori che aderiscono all’iniziativa.

 

A chi è rivolto?
La prima fase del Bonus PC è dedicata soltanto alle famiglie che hanno un Isee finno a 20mila euro e che decidono di sottoscrivere un’offerta di connessione a banda ultralarga (almeno 30 Mbps) insieme all’acquisto di un pc o tablet. In tal caso il nuovo bonus pc del valore di 500 euro sarà diviso così: 200-400 € per coprire i costi dell’abbonamento e tra 100-300 euro per l’acquisto del dispositivo. Ovviamente viene riconosciuto un solo contributo per nucleo familiare presente nella stessa unità abitativa.

 

Come ottenerlo?
Per usufruire del bonus, i cittadini interessanti che rientrano nella fascia Isee indicata devono contattare esclusivamente (in negozio oppure online) uno degli operatori accreditati per l’erogazione dei servizi e sottoscrivere una delle offerte comprensive di servizio di connessione a banda ultralarga e pc o tablet proposti dalle compagnie. Per avere il bonus sarà necessario registrare i propri dati, autocertificare il proprio Isee e dichiarare di non essere già in possesso di una connessione di almeno 30 Mbps. Infratel Italia, la società incaricata dal ministero dello Sviluppo economico di gestire questo bonus, e le autorità competenti si occuperanno del controllo a campione delle dichiarazioni rilasciate. Il Bonus Computer è fino a esaurimento scorte che sono state suddivise per regione. Dopo la richiesta, l’operatore a cui vi siete rivolti verificherà l’effettiva disponibilità dei fondi e prenoterà il voucher. Una volta fatti gli accertamenti, entro 90 giorni sarà sempre l’operatore a erogare il bonus sotto forma di sconto sul canone o sul costo di attivazione e fornirà anche il pc o il tablet di cui i beneficiari saranno proprietari dopo un anno dall’attivazione del contratto.

 

Si tratta della Fase I del Bonus Computer, ma il MISE – Ministero dello Sviluppo Economico ha già chiarito che è in preparazione una misura “Voucher di fase II” per famiglie con ISEE superiore a 20.000 euro e per le imprese.

 

La lista degli operatori accreditati è disponibile sul isto Infratel. Per ulteriori informazioni sul Bonus Computer potete leggere la FAQ del Ministero dello Sviluppo Economico.

Pubblicato il 9 Novembre 2020
Segui GuidaTorino su Instaram
Iscriviti Gratuitamente alla Newsletter di Guida Torino

Calendario Eventi

<< Novembre 2020 >>
lmmgvsd
26 27 28 29 30 31 1
2 3 4 5 6 7 8
9 10 11 12 13 14 15
16 17 18 19 20 21 22
23 24 25 26 27 28 29
30 1 2 3 4 5 6

Scrivici: ContattiPubblicità

Segui GuidaTorino

X