Giorno della Memoria 2022: un mese di eventi al Polo del ‘900 di Torino

1 Stella2 Stelle3 Stelle4 Stelle5 Stelle (Voti: 2 . Media: 5,00 su 5)
Giorno della Memoria 2022: un mese di eventi al Polo del ‘900 di Torino

Il Giorno della Memoria è un momento importante per il Polo del ‘900 e gli Enti partner, esperti di storia del Novecento e attualità, per ricordare le vittime della Shoah insieme alla cittadinanza.

 

Fino al 27 febbraio in programma spettacoli, dirette radiofoniche, mostre, letture, eventi per bambini, visite guidate, social reading, proiezioni: in presenza al Polo, nei luoghi della memoria cittadini e online. Programma completo e prenotazioni al sito www.polodel900.it. Come ogni anno, le iniziative del Giorno della Memoria sono realizzate grazie al sostegno del Comitato Resistenza e Costituzione del Consiglio regionale del Piemonte, con il patrocinio della Comunità Ebraica di Torino.

 

27 GENNAIO. Le iniziative Polo del ‘900 per il Giorno della Memoria si concentrano nella giornata del 27 gennaio. Si comincia al mattino con attività di social reading e commento collettivo con l’Associazione Culturale Twitteratura a partire dal discorso della senatrice Liliana Segre al Parlamento Europeo (ore 8 – 22 sull’app Betwyll). Su 9CentRo, portale degli archivi del Polo, disponibile il percorso multimediale su Primo Levi, realizzato nell’ambito del progetto Archivi Connessi, guidato dall’Istituto Piemontese Antonio Gramsci insieme al Centro Internazionale di Studi Primo Levi.

 

Per le scuole il Museo Diffuso della Resistenza e Museo del Cinema propongono proiezioni con al seguito laboratori di approfondimento.

 

Oltre il cinema anche teatro con “Il Ballo di Irene. L’incredibile storia di Irène Némirovsky” scritto da Andrea Murchio con Alessia Olivetti sulla storia della scrittrice ebrea morta ad Auschwitz nel 1942 dopo il trionfo a Parigi dei suoi capolavori letterari – a cura dell’ Archivio Nazionale Cinematografico della Resistenza (ANCR), in collaborazione con la Comunità Ebraica di Torino (ore 10.30 e replica alle 17.30). Segue (ore 18) l’incontro “Memoria viva: dalla lapide alla narrazione multimediale” che restituisce le storie delle vittime della deportazione, a partire da più di quattrocento fotografie che costituivano il Sacrario di via Vela, prima sede dell’Aned nazionale nell’immediato dopoguerra, a cura di Istoreto e Aned. In contemporanea, proiezione del cortometraggio scritto dal musicista Oleg Ponomarev frutto di un progetto musicale fra tre città – Torino, Glasgow e Rostov sul Don, al termine della proiezione il brano sarà eseguito dal vivo da alcuni giovani musicisti di Torino. Invece, in una diretta radiofonica su TradiRadio, la Rete Italiana di cultura popolare dà voce agli studenti e alle studentesse delle scuole superiori di Torino riflettendo sulle parole “memoria” e “ricordo” partendo da importanti eventi storici legati alla Shoah (ore 18.30).

 

FINO AL 27 FEBBRAIO. Concludono il programma dedicato al Giorno della memoria alcune proiezioni curate da ANCR che insieme alla Comunità Ebraica di Torino (28 gennaio, ore 10-12) presenta due film del concorso Filmare la Storia 18° edizione (2021):”Giusti” di Matthias Durchfeld e Andrea Mainardi dedicato alle storie di chi con coraggio mise in salvo molti ebrei e “Le donne di Birkenau” di I.I.S. “Bosso – Monti”, Torino, classi IE, IIE, IVF su Giuliana Fiorentino Tedeschi da insegnante a Birkenau. Con Goethe Institut Turin, invece, visione del film Heimat è uno spazio nel tempo di Thomas Heise che ripercorre i destini di tre generazioni della sua famiglia attraverso gli archivi personali (diari, lettere, fotografie, documenti) (30 gennaio, ore 15.30). Invece, l’ANPPIA con ANPI, FIAP, ANED porta in scena “C’era un’Orchestra ad Auschwitz” della compagnia teatrale Alma Rosé di Milano sulla pianista e cantante Fania Fenélon sopravvissuta ad Auschwitz nell’orchestra femminile del campo (30 gennaio, ore 16). Mentre l’Istoreto, in collaborazione con il Consolato Onorario della Repubblica di Polonia in Torino e con Anei – sezione di Torino, chiude con l’incontro “Internati Militari Italiani nello Stalag 327 di Przemysl”, nuove ricerche e fonti sul campo sull’ internamento militare in Polonia (3 febbraio, ore 17).

 

LA MOSTRA. Gli eventi per il Giorno della Memoria con il Polo del ‘900 vanno avanti con la mostra “Le scatole della memoria” che, a partire dai disegni realizzati dai bambini ebrei rinchiusi nel campo di concentramento di Terezin, presenta il progetto artistico di Anna Maria Tulli con la curatela di Ermanno Tedeschi – realizzata dal Museo Diffuso della Resistenza in collaborazione dell’Associazione Acribia. Aperta fino al 27 febbraio ad accesso gratuito (Via del Carmine,14) con laboratori e visite guidate con il curatore e l’artista.

 

Programma completo Polo del ‘900 per il Giorno della memoria 2022 sul sito ufficiale del Polo del 900.

 
Quando
Data/e: 27 Gennaio 2022
Orario: 10:00 - 20:00

 
Dove
Torino
Torino - Torino
 
Prezzo

 
Altre informazioni
www.polodel900.it
 
Categoria dell'evento

 
Mappa

A causa dell'emergenza epidemiologica da Covid-19 gli eventi presenti sul nostro sito possono subire variazioni di data, orario o cancellazioni. Scusandoci per il disagio, vi consigliamo quindi di fare riferimento ai siti ufficiali degli organizzatori.
Segui Guida Torino su Instaram
Segui Guida Torino su Facebook
Iscriviti Gratuitamente alla Newsletter di Guida Torino

Scrivici: ContattiPubblicità

X