Le 15 cose da vedere a Torino assolutamente

1 Stella2 Stelle3 Stelle4 Stelle5 Stelle (Voti: 20 . Media: 3,95 su 5)
Le 15 cose da vedere a Torino assolutamente

Tra le tante bellissime città italiane, Torino merita sicuramente un posto particolare per le sue bellezze artistiche ed architettoniche e per  l’importantissima e centenaria storia che si respira nelle sue grandi piazze, nelle strade del centro, nelle sue chiese ed i suoi musei.

 

Torino è una città dalle mille sfaccettature: antica capitale del regno sabaudo dall’aspetto regale, culla del Risorgimento e teatro di grandi eventi storici per l’Italia, città industriale che ha saputo poi reinventarsi, polo di innovazione e città di sperimentazione artistica e culturale.

 

Se venite in visita a Torino per la prima volta e volete cogliere un po’ dell’anima del capoluogo piemontese vi consigliamo le 15 cose da vedere assolutamente. Tra arte, storia, cultura e gastronomia, ecco il nostro viaggio tra i tesori della città sabauda.

 

Le 15 cose da vedere assolutamente a Torino:

 

La Mole Antonelliana e il Museo del Cinema


ArtOfPhotos/Shutterstock
Il bellissimo edificio progettato da Antonelli è senza dubbio il simbolo di Torino per eccellenza. La Mole, che spicca nel panorama della città sabauda, ospita inoltre al suo interno il Museo Nazionale del Cinema, uno dei più visitati di Torino e unico esempio di museo dedicato alla settimana arte in Italia.

 

Per saperne di più: La Mole Antonelliana di Torino: capolavoro di Antonelli e simbolo della città

 

Il Museo Egizio

museo-egizio
Il Museo delle Antichità Egizie di Torino, che ha sede nell’edificio seicentesco di Palazzo dell’Accademia delle Scienze, è il più importante museo egizio del mondo dopo quello de Il Cairo. Esposti ci sono circa 6.500 reperti tra statue, sarcofaghi e corredi funerari, mummie, papiri, amuleti, gioielli. Un immenso tesoro tutto da vedere per scoprire la storia e i misteri di questa antica civiltà.

 

Per saperne di più: Il Museo Egizio di Torino: storia, sede e reperti da non perdere

 

La Cappella della Sindone


Riaperte nel settembre 2018 dopo il lungo restauro, la Cappella della Sindone di Torino è sicuramente una delle cose da vedere assolutamente nel capoluogo piemontese. Il capolavoro barocco di Guarino Guarini, dichiarato patrimonio mondiale UNESCO dal 1997, è un gioiello tutto da vedere con il suo prezioso marmo nero venato di grigio, gli stupendi archi e pilastri, i giochi di luce, le statue, la fitta trama di segni allusi, i capitelli bronzei con i simboli della Passione…

 

Per saperne di più: La Cappella della Sindone di Torino: il capolavoro barocco tornato a splendere

 

Il Valentino e il Borgo Medievale

torino-parco-valentino
Marco Saracco/Shutterstock
Durante una visita nel capoluogo piemontese non si può non fare una passeggiata nel Parco del Valentino, polmone della città. All’interno del parco troverete numerose statue, fontane (come la splendida Fontana dei 12 mesi) e giardini e poi ovviamente il Borgo Medievale del Valentino, bellissima riproduzione ottocentesca di un piccolo villaggio del XV secolo.

 

Per saperne di più: Il Parco del Valentino, il cuore verde di Torino

 

Musei Reali


Fabio Balzaretti /Shutterstock
I Musei Reali di Torino sono una della attrazioni più importanti del capoluogo piemontese. Su una superficie di oltre 3.000 metri si snoda un percorso, anzi un vero e proprio tuffo, nella storia di Torino, dell’Italia e del mondo. Al loro interno ospitano: l’Armeria Reale, Biblioteca Reale, Palazzo Reale, Galleria Sabauda, Museo Archeologico, Giardini Reali e le Sale Chiablese.

 

Per saperne di più: I Musei Reali di Torino: un tuffo nella storia d’Italia e del mondo

 

La Chiesa della Consolata


Il Santuario della Consolata, anche conosciuto con il nome di Chiesa di Santa Maria della Consolazione, è sicuramente uno degli edifici religiosi da vedere nel capoluogo piemontese. La prima costruzione risale all’epoca paleocristiana. La chiesa è stata poi ampliata e modificata nel corso dei secoli fino al XVIII secolo, quando Filippo Juvarra apportò numerosi cambiamenti per adattarla allo stile barocco dell’epoca.

 

Per saperne di più: Il Santuario della Consolata di Torino tra storia, leggende e culto della Vergine

 

I caffè storici


Se siete a Torino per qualche giorno non potete non fare tappa in uno dei caffè storici della città, gli antichi locali ottocenteschi dove poter assaporare le delizie tipiche del capoluogo piemontese. Potrete gustare al loro interno, tra specchi antichi, boiserie, tappezzerie di raso, eleganti candelieri e piatti di porcellana, alcune delle specialità torinesi e fare un piccolo viaggio nel tempo.

 

Per saperne di più: I caffè storici di Torino, un viaggio nel tempo nel capoluogo piemontese

 

Piazza San Carlo


Mihai-Bogdan Lazar/Shutterstock
Torino è famosa per le sue tante bellissime piazze su cui si affacciano monumenti, attrazioni e palazzi d’epoca. Una delle più belle è sicuramente Piazza San Carlo, non a casa soprannominata “il Salotto di Torino”. Sulla piazza, di forma rettangolare, sorgono ancora oggi numerosi luoghi di interesse: al centro è situata una statua equestre di Emanuele Filiberto, mentre, sul lato sud della piazza, si trovano le due chiese gemelle in stile barocco, quella di Santa Cristina costruita nel 1639 e quella di San Carlo del 1619.

 

Per saperne di più: Piazza San Carlo, l’elegante “Salotto di Torino”

 

La Basilica di Superga


Claudio Divizia/Shutterstock
La maestosa basilica, opera del famoso architetto barocco Filippo Juvarra, si erge sulla cima di un colle, da cui prende il proprio nome, e la sua particolare bellezza cattura l’attenzione di chiunque ne incroci lo sguardo. Impossibile venire a Torino e non andare a vedere questo capolavoro e ammirare la splendida cupola juvarriana dallo stile tardo barocco.

 

Per saperne di più: La Basilica di Superga a Torino

 

Piazza Castello

piazza-castello-torino
Foto Credits
Cuore della città in passato come oggi, Piazza Castello è la seconda piazza più grande di Torino. Circondata su tre dei suoi quattro lati dai famosi e caratteristici portici torinesi, sulla piazza di affacciano alcune delle attrazioni più importanti del capoluogo piemontese: Palazzo Reale, che si trova al centro della piazza, il Teatro Regio, tra i più importanti teatri lirici d’Italia, Palazzo Madama, che fu sede del Senato Subalpino, la Real Chiesa di San Lorenzo, dove fu ospitata per un periodo la Sacra Sindone appena giunta a Torino. Insomma un concentrato di storia e bellezza unico.

 

Per saperne di più: Piazza Castello, il centro della città di Torino

 

Il Duomo di Torino

torino-duomo
Fabio Mancino Photography/Shutterstock
Tra i vari edifici religiosi della città sabauda, il Duomo è uno di quelli da visitare assolutamente. Si tratta, infatti, dell’unica chiesa in stile rinascimentale del capoluogo piemontese. Nel corso del ‘600 il Duomo è stato ampliato per permettere di conservare al meglio la Sacra Sindone. Di notevole pregio la Cappella, a pianta interna circolare, commissionata a Guarini da Emanuele Filiberto di Savoia per conservare il sacro lenzuolo dove si trova ancora oggi.

 

Per saperne di più: Il Duomo di Torino

 

Palazzo Madama


Situato in Piazza Castello, nel pieno cuore di Torino, Palazzo Madama vanta una storia secolare e gloriosa, ed è uno degli edifici più rappresentativi del Piemonte, se non di tutta l’Italia. Il sito architettonico è oggi patrimonio dell’umanità UNESCO, ed è sede del Museo civico di arte antica.

 

Per saperne di più: Il Palazzo Madama di Torino tra storia d’Italia ed arte antica

 

Villa della Regina


Stefano Cavoretto/Shutterstock
Sulla collina di Torino si trova questa magnifica villa seicentesca che è stata per secoli la residenza di molte sovrane sabaude (da qui il nome Villa della Regina). Oggi visitabile, la residenza ospita al suo interno numerose tele di artisti come Daniel Seiter e Giovanni Battista Crostato d gli splendidi gabinetti cinesi in legno laccato e dorato. All’esterno invece, di grande bellezza, c’è il giardino all’italiana, a forma di anfiteatro, in cui è situato il padiglione dei Solinghi.

 

Per saperne di più: La Villa della Regina, il gioiello barocco sulla collina di Torino

 

Le Gallerie Coperte di Torino


Le gallerie di Torino sono un passaggio obbligato per chi visita il capoluogo piemontese. Le affascinanti gallerie, che ricordano i tipici “passages” di Parigi, sono appunto dei “passaggi” tra i palazzi. Coperte da vetri che lasciano passare la luce del sole illuminando i bellissimi interni, le gallerie sono una curiosità architettonica che fa parte della storia del capoluogo piemontese. Le gallerie di Torino sono tre: la Galleria Subalpina, la Galleria Umberto I e la Galleria San Federico.

 

Per saperne di più: Le 3 gallerie coperte di Torino: i “passage” parigini nel cuore della città sabauda

 

Musei di Torino


Marco Saracco /Shutterstock
Oltre ai grandi e più conosciuti musei cittadini, Torino ospita tantissimi altre istituzioni museali assolutamente da vedere. Tra i tantissimi musei ci sono ad esempio: la GAM – Galleria d’Arte Moderna e Contemporanea che ospita spesso importanti mostre; il MAUTO – Museo dell’Automobile con le sue pregiate e rare vetture; il MAO – Museo d’Arte Orientale per scoprire lontane e millenarie civiltà; Camera – Centro Italiano per la Fotografia che ospita interessanti mostre fotografiche e tanti altri tutti da scoprire.

 

Per saperne di più: Musei di Torino: l’elenco completo e aggiornato

 

E se volete continuare il vostro tour della città sabauda risparmiando un po’, ecco le 12 cose da vedere gratis a Torino.

Ti potrebbero interessare:

Iscriviti Gratuitamente alla Newsletter di Guida Torino
Iscriviti Gratuitamente alla Newsletter di Guida Torino

Calendario Eventi

<< novembre 2018 >>
lmmgvsd
29 30 31 1 2 3 4
5 6 7 8 9 10 11
12 13 14 15 16 17 18
19 20 21 22 23 24 25
26 27 28 29 30 1 2
Vuoi pubblicizzare la tua attività su GuidaTorino? Contattaci subito!
X