Dopo la visita di Greta, Torino più vicina a ospitare il “Meeting Mondiale dei Fridays For Future”

1 Stella2 Stelle3 Stelle4 Stelle5 Stelle (Voti: 1 . Media: 5,00 su 5)
Dopo la visita di Greta, Torino più vicina a ospitare il “Meeting Mondiale dei Fridays For Future”

Sono passati pochi giorni dall’arrivo di Greta Thunberg che venerdì 13 dicembre ha partecipato al presidio del Fridays For Future Torino e già si torna a parlare di un possibile ritorno dell’attivista svedese in vista del meeting mondiale dei FFF che si terrà ad agosto 2020. Sembra infatti che proprio la nostra città sia la candidata favorita per ospitare il secondo grande raduno dei giovani attivisti del Fridays For Future.

 

Dopo una prima scrematura iniziale tra le 18 città candidate, Torino è rimasta l’unica in lizza insieme a Dresda su cui però il capoluogo piemontese sembra essere al momento favorito. Per essere la città prescelta, Torino dovrà ottenere almeno 82 dei 162 voti totali. Ogni movimento nazionale potrà esprimere un voto che sarà determinato dalla maggioranza espressa dai Fridays di ogni città. La città sabauda al momento è in leggero vantaggio grazie anche alla forte partecipazione dei giovani torinesi ai presidi e alle manifestazioni che ci sono state nell’ultimo anno. L’organizzazione del meeting mondiale a Torino avrebbe inoltre anche l’appoggio dell’amministrazione comunale visto che la Sindaca Chiara Appendino si è già dimostrata disponibile a sostenere la proposta auspicando che la manifestazione possa contribuire alla diffusione più ampia possibile di valori legati alla sostenibilità ambientale e alla cura del pianeta. Questo, unito anche alla solida documentazione fornita dal presidio torinese (ottima posizione geografica in Europa, logistica e urbanistica locale, università, presenza di giovani) potrebbe far pendere l’ago della bilancia verso il capoluogo piemontese. Gli attivisti sembrano aver trovato anche lo slogan per il raduno degli FFF a Torino: «Towards», che in inglese significa “verso; in direzione di” e riprenderebbe anche le prime due lettere della città oltre ad essere l’acronimo perfetto di “Torino World Assembly of Rebels, Demonstrators and Strikers“, ovvero l’Assemblea Mondiale dei Ribelli, Manifestanti e Scioperanti per il clima.

 

Il Meeting Mondiale del Fridays For Future 2020 sarà un grande evento che riunirà nella città prescelta, per cinque giorni, più di 500 rappresentati dei FFF. Gli attivisti organizzeranno assemblee, seminari e gruppi di lavoro per decidere le prossime strategie e le direzioni che questo grande movimento mondiale intraprenderà nei mesi a seguire per rendere ancora più d’impatto la lotta al cambiamento climatico. Ci saranno poi anche conferenze e incontri aperti a cui tutti potranno partecipare per approfondire il tema del cambiamento climatico.

 

Molto probabilmente Greta sarà presente per questo meeting mondiale e quindi, nel caso in cui Torino fosse la prescelta, l’attivista svedese tornerebbe nel capoluogo piemontese. Sarebbe un evento importante per la nostra città che si farebbe così promotrice della lotta al cambiamento climatico. Un segnale non da poco per la stessa Torino che purtroppo, nonostante alcuni miglioramenti degli ultimi anni, continua a essere una delle città più inquinate d’Europa. Ospitare questa importante manifestazione sarebbe anche un modo per accendere i riflettori su molte problematiche della città legate a ambiente e inquinamento nella speranza di sensibilizzare ancora di più gli abitanti.

 

Per essere aggiornati sulle iniziative potete seguire la Pagina Facebook Ufficiale del Fridays For Future Torino.

Pubblicato il 16 Dicembre 2019
Iscriviti Gratuitamente alla Newsletter di Guida Torino
Iscriviti Gratuitamente alla Newsletter di Guida Torino

Calendario Eventi

<< Luglio 2020 >>
lmmgvsd
29 30 1 2 3 4 5
6 7 8 9 10 11 12
13 14 15 16 17 18 19
20 21 22 23 24 25 26
27 28 29 30 31 1 2

Scrivici: ContattiPubblicità

Segui GuidaTorino

X