Hyperloop: il treno super veloce per collegare Torino e Milano in 15 minuti

1 Stella2 Stelle3 Stelle4 Stelle5 Stelle (Voti: 2 . Media: 4,00 su 5)

Collegare i due maggiori capoluoghi del Nord Italia in soli 15 minuti? Sembra fantascienza eppure potrebbe diventare realtà molto presto. Nell’incontro di giovedì 18 luglio tra Chiara Appendino, sindaca di Torino, e Beppe Sala, primo cittadino del capoluogo meneghino, è ventilata l’ipotesi di un treno superveloce che colleghi Torino e Milano in un prossimo futuro.

 

Durante l’incontro Appendino e Sala hanno affrontato vari temi e tra questi si è discusso anche del futuro dei trasporti e della mobilità tra i due capoluoghi di regione. I collegamenti tra le due città sono ormai un tema di stretta attualità considerando la recente assegnazione al capoluogo lombardo dei Giochi Olimpici invernali del 2026 e quella delle Atp Finals di tennis a Torino, per ben cinque anni dal 2021 al 2025.

 

I due primi cittadini hanno parlato della possibilità di avviare uno studio di fattibilità per la realizzazione di un hyperloop che colleghi Torino e Milano. I treni hyperloop sono avveniristici mezzi supersonici da usare per il trasporto merci e passeggeri e che, nel caso di Torino e Milano, potrebbero collegare i due grandi capoluoghi in appena 15-20 minuti. I due sindaci hanno mostrato particolare interesse per questa soluzione di mobilità, per cercare di incrementare il settore turistico delle due città.

 

L’Hyperloop Transportation Technologies è un’azienda statunitense che vuole far diventare realtà l’innovativa idea di Elon Musk producendo questo super tecnologico mezzo di trasporto. Dieci volte più sicuro di un aereo e quattro volte più veloce di un normale treno alta velocità, l’Hyperloop è costituito da capsule che viaggiano all’interno di tubi a bassa pressione spinte da motori lineari a induzione e compressori d’aria. Il sistema di questi innovativi mezzi di trasporto sfrutta la “levitazione magnetica passiva”: le capsule infatti si muovono ad alta velocità sospese nella struttura tubolare, grazie allo sfruttamento dei campi magnetici, raggiungendo una velocità pari a 1.223 chilometri orari. Un treno superveloce in grado di viaggiare consumando meno energia di quanto sia in grado di produrne. Difatti, la capsula dopo una spinta iniziale riuscirebbe a creare autonomamente energia cinetica sfruttando la levitazione magnetica passiva. In questo modo il treno produrrebbe il 30% in più dell’energia che consuma.

 

In Italia si parla di costruire due linee in un prossimo futuro: un tratto che colleghi Milano e Bologna e un altro appunto tra Torino e il capoluogo meneghino. A inizio luglio Gabriele Gresta, il fondatore italiano e presidente della società californiana Hyperloop Transportation Technologies, è stato a Torino e ha incontrato Chiara Appendino proprio per discutere del progetto che pochi giorni fa è stato al centro del meeting tra la sindaca torinese e Beppe Sala.

 

La realizzazione di questo progetto sarebbe un’importante svolta per i due capoluoghi, per i turisti e per i pendolari che lavorano tra Torino e Milano.

Pubblicato il 23 Luglio 2019

Ti potrebbero interessare:

Iscriviti Gratuitamente alla Newsletter di Guida Torino
Iscriviti Gratuitamente alla Newsletter di Guida Torino

Calendario Eventi

<< Agosto 2019 >>
lmmgvsd
29 30 31 1 2 3 4
5 6 7 8 9 10 11
12 13 14 15 16 17 18
19 20 21 22 23 24 25
26 27 28 29 30 31 1

Segui GuidaTorino

X