Cirio cambia idea sul take away: sarà consentito anche in Piemonte

1 Stella2 Stelle3 Stelle4 Stelle5 Stelle (Voti: 4 . Media: 5,00 su 5)
Cirio cambia idea sul take away: sarà consentito anche in Piemonte

Nella serata di mercoledì 29 aprile, dalla Regione Piemonte arrivano nuove disposizione sul tema della ristorazione da asporto. Dopo l’annuncio del Premier Giuseppe Conte sull’autorizzazione nella Fase 2 per i ristoranti e bar di proporre la vendita da asporto, il Governatore del Piemonte Alberto Cirio aveva espresso la sua contrarietà al riguardo e aveva annunciato che nel territorio piemontese non sarebbe stato autorizzato.

 

A pochi giorni dal primo annuncio, Cirio ha cambiato nuovamente idea e ha deciso di autorizzare il take away in Piemonte. La vendita da asporto sarà autorizzata da lunedì 4 maggio in tutta la regione fatta eccezione per la città di Torino dove potrà iniziare soltanto sabato 9 maggio e dalle ore 6.00 alle ore 21.00.

 

Nel caso di criticità specifiche o dove non sarà possibile assicurare il rispetto delle misure di sicurezza, i sindaci potranno vietare l’attività sull’intero territorio comunale o delimitarla su parti di esso.

 

Queste disposizioni saranno contenute in un’ordinanza che il presidente Alberto Cirio firmerà domani e sono state decise durante una videoconferenza con il prefetto di Torino, i sindaci dei Comuni capoluogo, i presidenti delle Province e i rappresentanti delle associazioni degli enti locali. Con le associazioni di categoria verrà siglato uno specifico accordo. “La soluzione individuata permette di consentire il servizio di ristorazione da asporto, pur mantenendo alta l’attenzione“, ha commentato Cirio.

Iscriviti Gratuitamente alla Newsletter di Guida Torino
Iscriviti Gratuitamente alla Newsletter di Guida Torino

Calendario Eventi

<< Agosto 2020 >>
lmmgvsd
27 28 29 30 31 1 2
3 4 5 6 7 8 9
10 11 12 13 14 15 16
17 18 19 20 21 22 23
24 25 26 27 28 29 30
31 1 2 3 4 5 6

Scrivici: ContattiPubblicità

Segui GuidaTorino

X