Il Pinna Pintor di Torino è la prima rete privata ad accogliere pazienti affetti da Coronavirus

1 Stella2 Stelle3 Stelle4 Stelle5 Stelle (Voti: 2 . Media: 3,00 su 5)
Il Pinna Pintor di Torino è la prima rete privata ad accogliere pazienti affetti da Coronavirus

Nella serata del 13 marzo 2020, il Pinna Pintor Hospital di Torino ha accolto il primo ricovero in terapia intensiva di un paziente affetto da Covid-19. Si tratta di un uomo di 79 anni di Sale (Alessandria) che è arrivato in serata nella clinica privata torinese. La clinica nei prossimi giorni ospiterà altri malati colpiti da Coronavirus mettendo a disposizione i suoi posti letto e i posti in terapia intensiva.

 

La struttura privata, situata in Via Amerigo Vespucci, fa parte del Gruppo Policlinico di Monza e ha volontariamente messo a disposizione la propria dotazione strumentale e organica per contribuire alla gestione dell’emergenza sanitaria attualmente in corso nel nostro Paese.

 

Lo staff medico del Pinna Pintor è composto da 11 anestesisti rianimatori, guidati dal dottor Enrico Visetti. Venticinque i letti di terapia intensiva e post intensiva e 30 di ordinaria che possono essere utilizzati per rispondere all’emergenza Coronavirus a Torino e in Piemonte.

 

“In questa fase di estrema difficoltà, l’ospedalità privata piemontese – spiega Giancarlo Perla, presidente di Aiop Piemonte – è al fianco del Sistema Sanitario Nazionale, impegnandosi a integrare i servizi con tutte le risorse e professionalità delle sue 36 strutture e garantire il proprio sostegno alla società”.

 

Potrebbe interessarvi: Coronavirus Torino: ultim’ora (bollettino contagi e news)

Pubblicato il 16 Marzo 2020
Iscriviti Gratuitamente alla Newsletter di Guida Torino
Iscriviti Gratuitamente alla Newsletter di Guida Torino

Calendario Eventi

<< Luglio 2020 >>
lmmgvsd
29 30 1 2 3 4 5
6 7 8 9 10 11 12
13 14 15 16 17 18 19
20 21 22 23 24 25 26
27 28 29 30 31 1 2

Scrivici: ContattiPubblicità

Segui GuidaTorino

X