Il Planetario di Torino: un viaggio tra le stelle e i segreti dell’universo

1 Stella2 Stelle3 Stelle4 Stelle5 Stelle (Voti: 28 . Media: 3,96 su 5)
Il Planetario di Torino: un viaggio tra le stelle e i segreti dell’universo

Il Museo dell’Astronomia e Planetario “Infini.to” si trova a Pino Torinese, accanto all’Osservatorio Astronomico. Aperto nel 2007, questo museo svolge attività divulgative ed educative, soprattutto (ma non solo) per le scuole, con le quali organizza giornate formative per bambini e ragazzi affinché conoscano in modo semplice e divertente l’universo in cui viviamo.

 

La struttura possiede un Museo Astronomico Interattivo e un Planetario digitale con 98 posti. Il suo scopo è comunicare a tutti l’astronomia, grazie anche alla collaborazione con centri planetari, con enti di ricerca e con team di esperti italiani e internazionali. L’edificio ha 4 piani, di cui 3 interrati.

 

All’interno del museo si trovano tantissimi allestimenti e padiglioni: riproduzioni di satelliti e sonde robotiche, visioni in 3D dell’universo, simulazioni di potenziali gravitazionali e vortici, varie postazioni per vedere filmati sull’esplorazione dell’universo, cyclette collegate a video con le quali pedalare nello spazio alla velocità della luce, esposizioni della legge di Hubble, della curva spazio-tempo, delle radiazioni cosmiche, ecc. Un’esperienza da vivere è sicuramente viaggiare nello spazio, cosa resa possibile da una nuova installazione: dall’interno di un’astronave si possono vivere le stesse esperienze di un vero equipaggio in missione e raggiungere diversi pianeti e satelliti, magari per scoprire che uno stesso oggetto cambia peso a secondo del posto in cui si trova (se sulla Terra il martello tocca il suolo più velocemente della piuma, sulla Luna cadono nello stesso momento!) o per saltellare sul suolo lunare esattamente come gli astronauti che misero piede sul nostro satellite.

 

Planetario Torino Museo Astronomia

 
Altro punto di forza di Infinito è il Planetario, un simulatore del cielo che, visto dall’esterno, ha le sembianze di una stella (una supergigante rossa) ed è visibile da ogni punto del museo. Quello che si vede qui è stato ricostruito tramite un sistema di proiezione ottico-meccanica e digitale (che rappresenta il cielo e il moto dei corpi celesti) e uno schermo semisferico detto “cupola”. In particolare, il sistema usa una grafica digitale computerizzata all’avanguardia, la Digistar5 della Evans&Sutherland. Grazie a questo sistema, uno dei più avanzati al mondo, è possibile vedere il cielo ad un’ora precisa in un preciso punto della terra e ancora raggiungere un pianeta lontano restando comodamente seduti in poltrona. Dieci computer gestiscono proiezione e audio mentre la visione fulldome sulla cupola, che avvolge gli spettaroti a 360°, è realizzata con due proiettori che rendono tutto ciò che si vede decisamente realistico. Il Digital Sky (un sistema di database del cielo basato sulle osservazioni dei telescopi più grandi e dei satelliti) permette non solo di muoversi nello spazio, osservando da vicino pianeti, galassie, satelliti, stelle e buchi neri, ma anche di andare indietro nel tempo, fino al Big Bang.

 

Planetario Torino Infinito

 

Questo e tanto altro ancora da vedere, fare e conoscere a “Infini.to”. Un ottimo modo per scoprire lo spazio, per i grandi e più piccoli.

 

Informazioni Pratiche

 

Indirizzo:
Via Osservatorio, 30 – 10025 Pino Torinese (TO)

 

Orari:

dal martedì al venerdì alle 10.30 o alle 14.00
sabato e domenica 14.30 o 17.00
Chiuso il lunedì
Gli orari vengono aggiornati spesso, quindi potrebbero subire variazioni.

 

Tariffe:
Biglietti a partire da 10 €. Gratuito Abbonamento Musei, Torino+Piemonte Card. I biglietti sono in vendita anche online. Potete acquistare i biglietti per il Planetario di Torino qui.

 

Per ulteriori informazioni potete consultare il sito del Museo dell’Astronomia e il Planetario “Infini.to”.

 

Segui Guida Torino su Instaram
Iscriviti Gratuitamente alla Newsletter di Guida Torino

Scrivici: ContattiPubblicità

X