Coronavirus: nuove misure e limitazioni per Torino e il Piemonte (info e aggiornamenti)

Poke House: le Hawaii arrivano a Torino con le famose e coloratissime “Bowl”

1 Stella2 Stelle3 Stelle4 Stelle5 Stelle (Voti: 8 . Media: 3,88 su 5)
Poke House: le Hawaii arrivano a Torino con le famose e coloratissime “Bowl”

Ancora una nuova apertura gastronomica a Torino, questa volta in pieno centro e a due passi dalla bella Piazza Carlo Emanuele II, meglio conosciuta con il nome di Piazza Carlina. Da inizio marzo arriva infatti, in Via Santa Croce 2, Poke House che dopo aver conquistato la vicina Milano con sette locali, ha pensato bene di lanciarsi in territorio sabaudo proponendo l’ormai mondialmente famoso piatto hawaiano.

 

Ma cosa sono le poke bowl, il piatto proposto da questa pokeria? Il Poke è un piatto tipico della tradizione hawaiana servito come antipasto o come portata principale. Il piatto, coloratissimo e molto gustoso, si compone di una base di riso su cui viene adagiato del pesce crudo o marinato, verdura e frutta. Il Poke ha avuto negli ultimi anni una rapida diffusione oltrepassando i confini dell’arcipelago del Pacifico e, complice la sua instagrammabilità e la crescente tendenza salutista nel panorama gastronomico, ha conquistato un pubblico sempre più ampio.

 

Nel menù di Poke House Torino troverete: il Sunny Salmon con riso bianco, salmone, avocado, edamame e crea di avocado; lo Spicy Tuna sempre a base di riso, ma con tonno, cavolo nero, salsa piccante e jalapeno; il White Fish con riso bianco, ricciola, avocado, mango e ananas; il Vegan con quinoa, tofu, cocco, carote, patata dolce; il Chicken composto da riso, pollo e verdure.

 

Il locale propone anche la possibilità di personalizzare la propria poke bowl scegliendo la dimensione, la base (riso, quinoa, insalata, cavolfiore), l’ingrediente principale e i vari tipi di verdura e frutta per completare il tutto.

 

Non ci rimane che aspettare inizio marzo per provare questa nuova apertura torinese e vedere se le Hawaii sapranno conquistare i cuori e soprattutto gli stomaci sabaudi.

Pubblicato il 6 Febbraio 2020
Iscriviti Gratuitamente alla Newsletter di Guida Torino
Iscriviti Gratuitamente alla Newsletter di Guida Torino

Scrivici: ContattiPubblicità

Segui GuidaTorino

X