La Sacra di San Michele è tra i luoghi più suggestivi d’Europa per il National Geographic

1 Stella2 Stelle3 Stelle4 Stelle5 Stelle (Voti: 4 . Media: 4,00 su 5)

Continua il successo nazionale e internazionale per Torino e il Piemonte che negli ultimi anni hanno conquistato sempre maggiori turisti e consensi anche da parte di autorevoli riviste, giornali e TV fuori dai confini nazionali.

 

Questa volta ad esaltare uno dei gioielli più belli della nostra regione è niente di meno che il National Geographic, la rivista che esplora il mondo e si prende cura della terra.

 

La famosa rivista ha raccolto in una galleria di immagini i luoghi mistici più suggestivi d’Europa che, nonostante il passare del tempo, sono ancora importanti simboli di raccoglimento e meditazione e continuano a ispirare migliaia di persone non solo per il loro valore storico e architettonico, ma anche per il loro grande valore spirituale.

 

Spicca in prima posizione in questa fotogallery la bellissima Sacra di San Michele, il luogo che ispirò “Il nome della rosa” di Umberto Eco. Costruita nel X secolo in cima al monte Pirchiriano, la Sacra di San Michele offre un panorama mozzafiato su Torino e sulla Val di Susa. Il suo nucleo costitutivo è formato dall’Abbazia, a cui si sono aggiunti nei secoli successivi la Foresteria, il Monastero Nuovo, la Nuova Chiesa e la torre della Bell’Alda.

 

Un altro bel riconoscimento per il Piemonte e in particolare per l’affascinante Sacra di San Michele che con il suo misticismo continua ad affascinare i viaggiatori di tutta Europa.

 

Alla Sacra di San Michele è legato inoltre il mistero della cosiddetta linea magica di San Michele. Sembra infatti che una linea energetica unisca tre basiliche/abbazie dedicate proprio all’Arcangelo Michele. I tre punti di questa linea sono: il Mont Saint Michel, situato in Francia nella regione della Normandia, la Sacra di San Michele appunto e il Monte Sant’Angelo in Puglia. Secondo gli esperti di magia bianca il punto energetico sarebbe situato su una piccola piastrella del pavimento. Se ci si posiziona su quel punto, sempre secondo queste teorie, si percepisce nitidamente la potente energia della linea magica di San Michele.

 

Gli altri luoghi citati dal National Geographic sono le Isole Skellig in Irlanda, un luogo così suggestivo da essere usato come location per Star Wars; l’isola di Lewis in Scozia, dove si trova uno dei più affascinanti monumenti del megalitico; Meteora nel Nord della Grecia sede di numerosi monasteri ortodossi; Stonehenge con il suo circolo di pietre preistoriche; Avebury sempre in Inghilterra con il circolo di pietre preistorico più grande del mondo; Cairn di Gavrinis, monumento megalitico dell’isola francese di Gavrinis; Allineamenti di Carnac al largo della costa della Bretagna con oltre 3 mila monoliti risalenti al Neolitico e alcuni altri meravigliosi posti. Se volete scoprirli tutti potete dare un’occhiata all’articolo del National Geographic.

Pubblicato il 20 Maggio 2019

Ti potrebbero interessare:

Iscriviti Gratuitamente alla Newsletter di Guida Torino
Iscriviti Gratuitamente alla Newsletter di Guida Torino

Calendario Eventi

<< Agosto 2019 >>
lmmgvsd
29 30 31 1 2 3 4
5 6 7 8 9 10 11
12 13 14 15 16 17 18
19 20 21 22 23 24 25
26 27 28 29 30 31 1

Segui GuidaTorino

X