Torino museo a cielo aperto con TOward 2030: 18 grandi opere di Street Art inaugurate in città

1 Stella2 Stelle3 Stelle4 Stelle5 Stelle (Voti: 5 . Media: 3,80 su 5)
Torino museo a cielo aperto con TOward 2030: 18 grandi opere di Street Art inaugurate in città

Torino diventa un grande museo a cielo aperto con 18 opere di arte urbana ispirate all’agenda 2030 delle Nazioni Unite. Questo è “Toward 2030, What are you doing?”, il progetto che coniuga street art e impegno sociale e con cui il capoluogo piemontese diventa portavoce degli Obiettivi di Sviluppo Sostenibile.

 

Il grande progetto che ha coinvolto importanti street artist italiani e internazionali, è stato fortemente voluto dalla Città di Torino e da Lavazza, in collaborazione con Asvis (Alleanza Italiana per lo Sviluppo Sostenibile). Con Toward 2030, la street art e la sostenibilità hanno trovato un linguaggio comune rendendo Torino la prima città ambasciatrice a cielo aperto dei Global Goals delle Nazioni Unite.

 

L’iniziativa ha coinvolto 18 street artist internazionali che nel corso degli ultimi due anni hanno realizzato, in 18 diversi luoghi della città, 18 opere corrispondenti ai 17 Sustainable Development Goals più uno ideato da Lavazza (il Goal Zero) pensato per amplificare e divulgare in maniera più efficace l’Agenda 2030 delle Nazioni Unite.

 

Toward 2030 Torino
Dzmitryi Kashtalyan – Progressive Technology in your hands © TOward 2030 (via Nizza, 199)

 

I muri di Torino sono così diventati dei tatuaggi metropolitani, delle tele di una galleria urbana a cielo aperto su cui ogni artista ha lasciato la propria impronta ispirandosi per la realizzazione della propria opera a uno specifico Goal dell’Agenda 2030. Difesa dell’ambiente, lotta alla povertà e alla fame, energia pulita, istruzione garantita per tutti, salute e benessere di ogni persona, consumo responsabile: questi sono alcuni dei goal dell’Agenda 2030 che hanno ispirato i lavori dei murales torinesi.

 

Le opere sono state pensate per coinvolgere il pubblico e i cittadini, in particolare i più giovani, invitando le persone ad agire. La domanda provocatoria che del progetto è difatti “What are you doing?” (Cosa stai facendo?) ed è un invito, espresso in modo potente attraverso questi murales giganti, a ricordare che il compito di salvaguardare il Pianeta riguarda ognuno di noi, nessuno escluso.

 

Toward 2030 Torino
Mrfijodor e Il Cerchio e le Gocce – The Rubbish Whale © TOward 2030 (Corso Regina Margherita 140/ Via Cardinale Cagliero, 1)

 

Il bellissimo progetto, che ha reso Torino una delle città con più opere di street art al mondo, è stato poi raccontato nel volumeTOward 2030. L’arte Urbana per lo sviluppo sostenibile”, edito da Feltrinelli e illustrato dagli scatti di Martha Cooper, famosa fotografa statunitense e figura simbolo della urban art. Cooper, che ha passato a Torino diverse settimane negli ultimi due anni, offre in questo libro uno sguardo dall’interno del mondo dei graffiti, documentando il processo di realizzazione dei murales. Nel volume, le immagini sono accompagnate da interviste alla fotografa, a cui si aggiungono i testi critici, le parole degli artisti e il racconto in dettaglio di ciascuno dei Goal del progetto. Il volume edito da Feltrinelli si è avvalso di un comitato scientifico formato da: Enrico Giovannini, portavoce di Asvis; Francesca Lavazza, Board Member Lavazza Group; Michele Mariani, direttore creativo di Armando Testa e Roberto Mastroianni, filosofo, ricercatore e critico d’arte. Con loro hanno collaborato gli artisti di tre collettivi torinesi: Il Cerchio e le Gocce, Monkeys Evolution e Truly Urban Artists.

 

Il binomio Torino – Arte si arricchisce di un nuovo tassello con questo straordinario progetto e queste bellissime opere disseminate in giro per la città. Non perdete l’occasione di ammirarle dal vivo!

 

Toward 2030 Torino
Louis Masai – Swimming towards a new existence © TOward 2030 (Corso Moncalieri, 61)

 

Toward 2030 Torino
Camilla Falsini – La Città delle Dame © TOward 2030 (Corso Belgio, 69)

 

Toward 2030 Torino
Ufocinque – Cernunnos © TOward 2030 (Lungo Dora Siena, 58)

 

Lista delle opere TOward 2030 – What are you doing?

 

GOAL ZERO – Via Luigi Tarino, 14
ERNEST ZACHAREVIC

Scultura Bronzea, Storia e Tradizione

 

GOAL 1 – Lungo Po Antonelli, 115
ZED1

No Poverty

 

GOAL 2 – Via Egidi / Piazza Cesare Augusto, 7
TRULY URBAN ARTISTS

Cultus

 

GOAL 3 – Via Berthollet, 6
GOMEZ

Come le più belle cose

 

GOAL 4 – Viale Ottavio Mai / Lungo Dora Siena
VESOD

4Education: The Perfect Circle

 

GOAL 5 –Corso Belgio, 79
CAMILLA FALSINI

La Città delle Dame

 

GOAL 6 – Viale Virgilio/Orto Botanico
HULA

Lau Hala

 

GOAL 7 – Corso Moncalieri 47
GERADA

Promise

 

GOAL 8 – Via Giulia di Barolo, 3
OKO

Solitary Walker

 

GOAL 9 – Via Nizza, 199
DZMITRYI KASHTALYAN

Progressive technology in your hands

 

GOAL 10 – Via Plana, 10
FABIO PETANI

Amylum, Triticum & Oryza Sativa

 

GOAL 11 – Lungo Dora Siena, 58
UFOCINQUE

Cernunnos

 

GOAL 12 – Via Mantova 29
NEVERCREW

Fade

 

GOAL 13 – Via Parma, 24
MANTRA

The ode of collapse

 

GOAL 14 – Corso Margherita, 140 / Via Cardinale Cagliero, 1
MRFIJODOR –IL CERCHIO E LE GOCCE

The Rubbish Whale

 

GOAL 15 – Corso Palermo, 40
HITNES

La Natura è un insieme vivente

 

GOAL 16 – Corso Moncalieri, 61
LOUIS MASAI

Swimming Towards a New Existence

 

GOAL 17 – Corso Giulio Cesare, 20
MonkeysEvolution

Intrecci

Ti potrebbero interessare:

Iscriviti Gratuitamente alla Newsletter di Guida Torino
Iscriviti Gratuitamente alla Newsletter di Guida Torino

Calendario Eventi

<< Novembre 2019 >>
lmmgvsd
28 29 30 31 1 2 3
4 5 6 7 8 9 10
11 12 13 14 15 16 17
18 19 20 21 22 23 24
25 26 27 28 29 30 1

Scrivici: ContattiPubblicità

Segui GuidaTorino

X