Torino in Zona Gialla: ecco i musei e le mostre che riaprono (lista aggiornata)

1 Stella2 Stelle3 Stelle4 Stelle5 Stelle (Voti: 5 . Media: 5,00 su 5)
Torino in Zona Gialla: ecco i musei e le mostre che riaprono (lista aggiornata)

Da lunedì 26 aprile Torino sarà in zona gialla come il resto del Piemonte, ad eccezione della provincia di Cuneo che passerà nella fascia gialla soltanto da giovedì 29 aprile. Tra le tanto attese riaperture in zona gialla, che fanno parte del nuovo decreto del Governo Draghi, c’è la riapertura delle mostre e dei musei.

 

Siete pronti a immergervi nuovamente nelle sale dei musei torinesi? Ecco quali sono i musei di Torino che hanno annunciato la riapertura dalla prossima settimana:

 

Museo Egizio

Il Museo Egizio è pronto a riaprire lunedì 26 aprile con un nuovo progetto espositivo dedicato alla ricerca “Nel laboratorio dello studioso”, un ciclo di mostre bimestrali per scoprire il dietro le quinte della propria attività di ricerca. Nei mesi di chiusura rinnovata e potenziata l’illuminazione di sale e vetrine. Per l’ingresso in museo sarà obbligatoria la prenotazione online con almeno un giorno di anticipo: sull’apposita sezione del sito (https://museoegizio.it/tickets-shop) i visitatori potranno scegliere la fascia oraria preferita e dovranno poi presentarsi all’ingresso con il biglietto elettronico. L’orario di apertura osservato sarà quello ordinario: il lunedì dalle 9 alle 14 e dal martedì alla domenica dalle 9 alle 18.30, con ultimo ingresso un’ora prima della chiusura. Resta in vigore il tariffario promozionale già sperimentato lo scorso febbraio: il prezzo d’ingresso è stato fissato a 12 euro, con biglietto ridotto a 10 euro; il ridotto studenti (15-18 anni e universitari) resta a 2 euro, così come il Ridotto Junior a 1 euro per la fascia 6-14 anni. Mantenuto il Family Ticket, dedicato ai nuclei composti da due adulti e due minorenni, al costo di 24 euro. In osservanza delle prescrizioni di sicurezza le visite guidate di gruppo, sempre acquistabili online, saranno limitate alla partecipazione di un massimo di 20 persone.

 

Planetario Torino

Anche Infinito – Museo dell’Astronomia e Planetario di Torino riapre le porte al pubblico per scoprire i segreti e i misteri dell’Universo. Il Planetario di Torino in questo periodo è aperto soltanto il sabato e la domenica con turni di visita contingentati alle ore 14.15 e alle ore 16.45. Solo il sabato alle ore 19.15. Il lunedì alle 9.30 vengono messi in vendita i biglietti per la settimana in corso. Secondo le disposizioni governative attuali possiamo aprire solo se il Piemonte è in zona gialla. Il biglietto deve essere acquistato con almeno un giorno di anticipo.

 

GAM

Alla GAM, oltre a Photo Action per Torino, Ancora luce. Luigi Nervo, e Alighiero Boetti, saranno visitabili due nuove esposizioni: da mercoledì 5 maggio la mostra pensata e voluta in favore della Fondazione Piemontese per la Ricerca sul Cancro Viaggio controcorrente. Arte italiana 1920-1945, dalle collezioni di Giuseppe Iannaccone, della GAM e dei Musei Reali di Torino, che indaga, attraverso circa 130 opere, la storia, le idee, i progetti e gli scontri che caratterizzarono gli anni tra le due guerre. Sempre a partire da mercoledì 5 maggio apre la mostra Sul principio di contraddizione, a cura di Elena Volpato: una riflessione sulle opere di Francesco Barocco, Riccardo Baruzzi, Luca Bertolo, Flavio Favelli e Diego Perrone, composte quasi sempre da almeno due elementi, da due o più nature, da due o più immagini non pienamente conciliabili tra loro e legate da un vincolo di ambiguità che talvolta diviene chiaro rapporto di contraddizione. I nuovi orari di apertura sono: mercoledì giovedì e venerdì dalle 13 alle 20; sabato e domenica dalle 10 alle 19; chiuso il lunedì e martedì. Ingressi garantiti con prenotazione e prevendita online. Potete acquistare i biglietti qui.

 

MAO

Al MAO, accanto alla mostra China goes Urban. La nuova epoca della città, prorogata fino al 13 giugno, che offre al pubblico una prospettiva articolata e innovativa sul fenomeno dell’urbanizzazione cinese – e globale – e sulle sue ricadute sociali, economiche e politiche, da mercoledì 28 aprile apre una nuova mostra: Krishna, il divino amante, un’esposizione di dipinti religiosi indiani che ruotano intorno alla figura del dio Krishna, accompagnata da una selezione di componimenti poetici ascrivibili alla corrente devozionale della bhakti. I nuovi orari di apertura sono: mercoledì giovedì e venerdì dalle 13 alle 20; sabato e domenica dalle 10 alle 19; chiuso il lunedì e martedì. Ingressi garantiti con prenotazione e prevendita online. Potete acquistare i biglietti qui.

 

Palazzo Madama

A Palazzo Madama sarà ancora visitabile fino al 12 luglio la mostra dossier Ritratti d’oro e d’argento. Reliquiari medievali in Piemonte, Valle d’Aosta, Svizzera e Savoia che presenta una galleria di busti reliquiario dal Trecento al primo Cinquecento, veri e propri ritratti in oreficeria, in rame o in argento dorato, spesso arricchiti da pietre preziose, vetri colorati e smalti. Da venerdì 7 maggio l’esposizione World Press Photo Exhibition 2021, la mostra di fotogiornalismo più importante al mondo, apre a Palazzo Madama in anteprima nazionale con i vincitori del concorso dell’edizione 2021. Dal 14 maggio La Madonna delle Partorienti dalle Grotte Vaticane di Antoniazzo Romano completerà la ricca offerta museale di Palazzo Madama. Il veneratissimo dipinto, che non ha mai lasciato la Basilica Vaticana nel corso della sua secolare storia, viene esposto al pubblico per la prima volta nella sua ritrovata integrità a seguito di un delicato restauro. I nuovi orari di apertura sono: mercoledì giovedì e venerdì dalle 13 alle 20; sabato e domenica dalle 10 alle 19; chiuso il lunedì e martedì. Ingressi garantiti con prenotazione e prevendita online. Potete acquistare i biglietti qui.

 

Musei Reali

I Musei Reali tornano ad accogliere il pubblico dal 27 aprile. Il complesso museale nel cuore di Torino aprirà le sue porte con orario: dal martedì alla domenica, dalle 9 alle 19. Per garantire modalità di fruizione contingentata, chi vorrà accedere alle collezioni e alle attività in programma nel weekend dovrà obbligatoriamente prenotare l’ingresso entro la mezzanotte del giorno precedente la visita. I biglietti sono acquistabili online tramite sul sito www.coopculture.it oppure chiamando il numero 011.19560449. Fino al 30 maggio, nelle sale dedicate ai pittori caravaggeschi della Galleria Sabauda, i visitatori avranno modo di contemplare l’emozionante dipinto di Caravaggio che raffigura il San Giovanni Battista, uno dei santi più venerati dalle chiese cristiane. Sempre in Galleria Sabauda, dal 4 al 30 maggio sarà prorogata anche la mostra Sulle tracce di Raffaello nelle collezioni sabaude, dedicata al protagonista assoluto, insieme a Leonardo e Michelangelo, del Rinascimento italiano. Nelle Sale Chiablese, dal 26 aprile al 30 maggio si potrà nuovamente visitare la mostra monografica Capa in color, dedicata al fotografo di fama mondiale Robert Capa e nata da un progetto di Cynthia Young, curatrice della collezione al Centro Internazionale di Fotografia di New York.

 

CAMERA – Centro Italiano per la Fotografia

Mercoledì 28 aprile, CAMERA – Centro Italiano per la Fotografia riapre al pubblico con le nuove mostre dedicate a Lisette Model e Horst P. Horst e con la mostra in Project Room dedicata a Roberto Gabetti. Gli orari di apertura a partire dal 28 aprile: lunedì, mercoledì, venerdì, sabato, domenica dalle 11.00 alle 19.00; giovedì dalle 11.00 alle 21.00; martedì chiuso. Sarà obbligatorio prenotare la propria visita alle mostre nei fine settimana e nei festivi, mentre la prenotazione sarà facoltativa dal lunedì al venerdì. Si potrà prenotare sul sito di CAMERA – www.camera.to – alla sezione “Prenotazioni”

 

Museo Accorsi-Ometto

Martedì 27 aprile, alle ore 10.00, il Museo Accorsi-Ometto riaprirà le sue sale al pubblico. Gli orari di apertura sono i seguenti: da martedì a venerdì 10.00-18.00; sabato e domenica 10.00-19.00 (solo su prenotazione telefonica o via e-mail che deve avvenire almeno un giorno prima); lunedì chiuso. Per prenotare potete telefonare al numero 011 837 688 int. 3 oppure inviare una email all’indirizzo info@fondazioneaccorsi-ometto.it. Per la prenotazione via e-mail, è necessario attendere una nostra conferma.

 

Museo del Risparmio

Il Museo del Risparmio di Intesa Sanpaolo, il primo luogo in Europa interattivo e ludico assieme dedicato all’educazione finanziaria, riapre al pubblico da lunedì 26 aprile. I visitatori potranno di nuovo accedere agli ambienti di via S. Francesco d’Assisi 8A a Torino, in totale sicurezza essendo il museo già dotato di tutte le misure di protezione necessarie, dal lunedì alla domenica con orario 10.00 – 19.00 (ultimo accesso alle ore 18.00). Il primo sabato del mese l’ingresso sarà sempre gratuito (il prossimo sarà il 1 maggio) e, in occasione della riapertura, anche sabato 8 maggio. Dal 4 maggio, l’unico giorno di chiusura del Museo tornerà ad essere il martedì.

 

Museo Nazionale del Risorgimento Italiano

Con il passaggio in zona gialla e la possibilità prevista di riaprire i musei, il Museo Nazionale del Risorgimento Italiano tornerà ad accogliere i visitatori a partire da martedì 27 aprile, tutti i giorni (escluso il lunedì) dalle ore 10 alle ore 18. L’ingresso sarà secondo le consuete tariffe e riduzioni. Come da indicazioni del Ministero della Cultura, nel fine settimana sarà obbligatorio prenotare almeno un giorno prima telefonando al n. 011.5621147, dalle ore 10 alle ore 18.
 

Villa della Regina

Riapre martedì 27 aprile Villa della Regina, la spettacolare residenza sulla collina di Torino che, oltre ad ambienti riccamente decorati, offre un’incantevole cornice green con un eccezionale affaccio panoramico sulla città. L’orario di apertura sarà da martedì a domenica dalle 10.00 alle 18.00 con visite libere contingentate. Le tariffe di ingresso sono: intero € 7,00; ridotto € 2,00 dai 18 ai 25 anni; gratuito per minori di 18 anni; ulteriori riduzioni e gratuità in base a disposizioni di legge e convenzioni. La prenotazione è obbligatoria e da effettuarsi con almeno un giorno di anticipo per sabato e festivi. Info e prenotazioni: drm-pie.villadellaregina@beniculturali.it; tel. 011 8195035.

 

Palazzo Carignano

Sabato 1° maggio riaprono gli Appartamenti dei Principi di Palazzo Carignano, trionfo dello sfarzo barocco con gli affreschi del Legnanino e le boiserie in legno scolpito e dorato arricchite da specchi e dipinti. La dimora sarà aperta soltanto sabato e domenica dalle 9.00 alle 18.00 con visite accompagnate in gruppo, max 5 persone. Le tariffe sono le seguenti: intero € 5,00; ridotto € 2,00 dai 18 ai 25 anni; gratuito per minori di 18 anni; ulteriori riduzioni e gratuità in base a disposizioni di legge e convenzioni. La prenotazione è obbligatoria e da effettuarsi con almeno un giorno di anticipo. Info e prenotazioni: drm.pie.palazzocarignano@beniculturali.it; tel. 011 5641733 – 011 5641791.

 

Pinacoteca Agnelli

La Pinacoteca Agnelli di Torino riapre al pubblico martedì 27 aprile 2021 e lo fa con una nuova mostra “Le Corbusier. Viaggi, oggetti e collezioni” dedicata all’architetto franco-svizzero padre del Movimento Moderno. La pinacoteca è aperta con orario continuato dal martedì alla domenica, dalle 10.00 alle 19.00. La prenotazione è fortemente consigliata nei giorni feriali e obbligatoria nei giorni festivi, come previsto dalle direttive ministeriali.

 

Museo della Montagna

Il Museo della Montanga, che si trova sul Monte dei Cappuccini, riapre le sue porte dal 27 aprile 2021 con due mostre temporanee in corso: Architetture di Frontiera e Rock the Mountain. Il museo è aperto con i seguenti orari: dal martedì alla domenica, dalle 10.00 alle 18.00. Il sabato e la domenica è necessaria la prenotazione telefonica al numero 011.6604104 da effettuarsi almeno 24 ore prima.

 

Palazzina di Caccia di Stupinigi

Da lunedì 26 aprile la Palazzina di Caccia di Stupinigi apre di nuovo i cancelli al pubblico, contingentando gli ingressi e applicando tutte le regole in vigore per una visita in sicurezza. L’orario di apertura: dal lunedì al venerdì dalle 10.00 alle 17.30 (ultimo ingresso ore 17.00); sabato e domenica dalle 10.00 alle 18.30 (ultimo ingresso ore 18.00). Dal 3 maggio consueto orario con apertura dal martedì alla domenica. Tariffe: biglietto intero 12 euro; biglietto ridotto 8 euro.

 

Mauto – Museo dell’Automobile

Il MAUTO – Museo dell’Automobile di Torino riapre le porte da sabato 1° maggio 2021 e si prepara ad accogliere i visitatori con tante novità e importanti eventi. Tra questi la nuova mostra “La Forma del Futuro”, uno straordinario percorso espositivo che racconta, con il contributo di 16 esemplari d’eccezione, l’innata capacità di Pininfarina di immaginare il futuro e dargli forma anticipando i tempi e dettando le tendenze. Aperto dal martedì a domenica dalle 10.00 alle 19.00
lunedì dalle 10.00 alle 14.00. Sabato, domenica e festivi è obbligatoria, come da disposizioni governative, la prenotazione e acquisto del biglietto online almeno un giorno prima.

 

Articolo in aggiornamento. Presto nuove informazioni sulle riaperture dei musei di Torino e dintorni.

Pubblicato il 10 Maggio 2021
Segui Guida Torino su Instaram
Iscriviti Gratuitamente alla Newsletter di Guida Torino

Calendario Eventi

<< Settembre 2021 >>
lmmgvsd
30 31 1 2 3 4 5
6 7 8 9 10 11 12
13 14 15 16 17 18 19
20 21 22 23 24 25 26
27 28 29 30 1 2 3

Scrivici: ContattiPubblicità

X