Chianale, in Piemonte il “Borgo di Pietra” tra i più belli d’Italia

1 Stella2 Stelle3 Stelle4 Stelle5 Stelle (Voti: 7 . Media: 4,43 su 5)
Chianale, in Piemonte il “Borgo di Pietra” tra i più belli d’Italia

Il Piemonte è ricco di piccoli e caratteristici borghi nelle cui vie e piazze si ritrovano l’atmosfera di una volta, la storia, le tradizioni. Di questi borghi fa sicuramente parte Chianale, frazione del comune di Pontechianale, nell’Alta Val Varaita in provincia di Cuneo.

 

Soprannominato il Borgo di Pietra, Chianale è un piccolo villaggio di cultura occitana situato a 1800 metri di altezza e di recente inserito nella lista dei Borghi più belli d’Italia. Il suo nome in lingua occitana è La Cianal che significa “canale” e allude a un’opera di canalizzazione del torrente Varaita tra le case oppure, come sostenuto da altri, indica la sorgente stessa del fiume.

 

Il villaggio di pietra si trova sull’antico Chemin Royal, la strada del sale che arrivava in Francia. Proprio da Chianale parte infatti una spettacolare arrampicata fino a 2748 metri, percorribile in auto solo nel periodo estivo, che arriva al colle dell’Agnello da dove si scende nella regione francese del Queyras.

 

Chianale Piemonte

© essevu / Shutterstock.com

 

Il borgo di Chianale è diviso in due dal torrente Varaita: le due parti sono collegate tra di loro da un antico ponte di pietra, vero simbolo del paese. Il resto del paese è un susseguirsi di antiche e caratteristiche case in ardesia e legno con bellissimi tetti in pietra lose che, dall’alto, regalo un fantastico colpo d’occhio su questo piccolo borgo incastonato nella Valle Varaita.

 

Chianale Piemonte Ponte
Foto di Domenicobici

 

Vicino al ponte, affacciata su una piccola piazzetta con fontana, si trova l’antica Chiesa di Sant’Antonio. L’edificio, originario del XIV secolo, è stato sede della Parrocchiale di Chianale dal 1459 fino al ‘600. La struttura, dallo stile semplice e armonioso, è arricchita da un campanile a vela biforato e, all’interno, da mensole scolpite con maschere e têtes coupées.

 

Chianale Piemonte
Foto di Gabygaiffe

 

Il borgo di Chianale è stato, per quasi tutto il Seicento e fino alla revoca dell’Editto di Nantes nel 1685 da parte di Luigi XIV, l’unico centro della valle dove vigeva di fatto la libertà di culto. Per questo, qui si trovava l’unico Tempio Calvinista della zona. Casa Martinet, situata oggi al numero 17 dello Chemin Royal, è ciò che oggi rimane di questo edificio di culto.

 

Chianale Piemonte
© Francesco Bonino / Shutterstock.com

 

Un altro edificio di interesse storico e culturale è la Chiesa di San Lorenzo, edificata tra il XVII e XVIII secolo, al cui interno è custodito un altare barocco risalente alla tradizione brianzonese del 1726.

 

Tutto intorno ovviamente la natura e il silenzio delle montagne che rendono Chianale un posto unico nel suo genere dove il tempo sembra essersi fermato.

Segui Guida Torino su Instaram
Segui Guida Torino su Facebook
Iscriviti Gratuitamente alla Newsletter di Guida Torino

Scrivici: ContattiPubblicità

X