Eurovision 2022 a Torino: la città sabauda supera la prima selezione

1 Stella2 Stelle3 Stelle4 Stelle5 Stelle (Voti: 2 . Media: 5,00 su 5)
Eurovision 2022 a Torino: la città sabauda supera la prima selezione

Ci sono ottime speranze per l’Eurovision 2022 a Torino. La città sabauda, che si è candidata immediatamente dopo la vittoria dei Maneskin dell’ultima edizione che ha riportato la Eurovision Song Contest nel nostro Paese dopo 30 anni, ha infatti superato la prima selezione.

 

Al momento le città italiane che hanno superato la prima selezione dell’EBU, l’ente che organizza l’Eurovision Song Contest a livello europeo, sono: Torino, Acireale, Alessandria, Bologna, Genova, Milano, Palazzolo Acreide, Pesaro, Rimini, Roma e Sanremo. Tutte le strutture presenti in queste città rispettano infatti uno dei parametri fondamentali per l’Eurovision, ovvero quello di poter ospitare almeno 10 mila posti a sedere. Altro requisito richiesto alla città ospitante è quello di avere una rete alberghiera in grado ci ospitare due mila persone tra artisti e addetti ai lavori.

 

Secondo gli addetti ai lavori comunque le città italiane che realmente possono ambire ad ospitare questa grande manifestazione sono quattro: Torino, Milano, Bologna e Roma. Per quest’ultima però rimane il problema del soffitto a volta del Palazzo dello Sport che non è in grado di supportare carichi sospesi di un certo peso. Questo è infatti uno dei requisiti inseriti nel bando Rai e dunque indispensabile per ospitare l’evento.

 

La scelta potrebbe dunque ricadere su una delle altre tre città con Torino e il Pala Alpitour che sembrano avere davvero ottime possibilità visto che già nel 2017, quando l’Italia pensava di poter vincere l’Eurovision con Francesco Gabbani, diversi dirigenti RAI avevano optato per la città della Mole. Anche lo scorso mese di maggio, Claudio Fasulo, Vice Direttore di Rai 1, aveva ribadito: “Nel 2017 prima della partenza per Kiev parlammo della possibilità di ospitarlo eventualmente a Torino perché aveva tutte le caratteristiche necessarie per ospitarlo“.

 

Sembra dunque che Torino abbia tutte le carte in regola per poter ospitare la manifestazione canora europea. L’annuncio della città ospitante del bando dovrebbe arrivare non oltre la fine di questa estate in modo da dare alla vincitrice tutto il tempo necessario per organizzare al meglio l’evento.

 

Non rimane che attendere quindi per sapere se sarà Torino a ospitare l’Eurovision Song Contest 2022.

Pubblicato il 9 Agosto 2021
Segui Guida Torino su Instaram
Iscriviti Gratuitamente alla Newsletter di Guida Torino

Calendario Eventi

<< Settembre 2021 >>
lmmgvsd
30 31 1 2 3 4 5
6 7 8 9 10 11 12
13 14 15 16 17 18 19
20 21 22 23 24 25 26
27 28 29 30 1 2 3

Scrivici: ContattiPubblicità

X