Neive: l’antico borgo medievale del Piemonte eletto tra i più belli d’Italia

1 Stella2 Stelle3 Stelle4 Stelle5 Stelle (Voti: 18 . Media: 4,00 su 5)
Neive: l’antico borgo medievale del Piemonte eletto tra i più belli d’Italia

Continuando il nostro viaggio nelle meravigliose terre del Piemonte, oggi vi portiamo alla scoperta di Neive, eletto tra i Borghi più Belli d’Italia. Situato nella parte delle Langhe Occidentali che si estende fra Barbaresco e Castiglione delle Lanze, Neive è un piccolo borgo medievale di case di pietra dal fascino antico e ricco di suggestioni.

 

Il comune, che fa parte della provincia di Cuneo e conta poco più di 3mila abitanti, si sviluppa su due livelli. La parte più antica è situata su un rialzo di terra, da cui si scende per raggiungere Neive Borgonuovo, una zona più moderna che è attraversata dal torrente Tinella.

 

L’origine del paese è molto antica e risale addirittura ai Romani, come attesta lo stesso nome che si riferisce alla “gens Naevia”, una nobile famiglia romana che ne era in possesso.

 

Nel Medioevo venne eretto un castello fortificato e nei dintorni un monastero di monaci benedettini provenienti dall’abbazia di San Benigno Canavese. Il castello andò completamente distrutto nel 1276, nel corso di una guerra tra i Comuni di Asti e Alba, mentre del monastero oggi rimane soltanto la “Torre del Monastero”, un’antica costruzione a pianta quadrata di grande impatto visivo.

 

Neive centro storico

 

Tutto il centro storico, arroccato sulla collina, ha mantenuto l’antico impianto medievale con caratteristiche stradine in pietra e bellissimi palazzi in cotto tra cui la Casaforte dei Conti Cotti di Ceres (XIII secolo); il Palazzo della contessa Demaria (XVI secolo) e il Palazzo dei Conti di Castelborgo (XVIII secolo). A far da cornice a questo scenario senza tempo, la natura rigogliosa circostante fatta di colline e vigneti in cui il borgo è immerso e che è possibile ammirare dai suoi numerosi punti panoramici. Splendidi vigneti che producono gli altrettanto splendidi vini del territorio. Sono quattro le tipologie di vini prodotte nella zona (Barbera e Dolcetto d’Alba, Barbaresco e Moscato d’Asti) che se se deciderete di vistare il borgo, avrete sicuramente la possibilità di assaggiare.

 

Neive Palazzo Comune

 

Al centro del borgo è situata Piazza Italia, dove si trovano tutte le principali sedi amministrative del paese. Qui potrete ammirare il bellissimo Palazzo del Municipio, elegante edificio di colore bianco decorato dai motivi ad archi, e ancora la vicina Torre dell’Orologio, nel cui muro è ancora conservata una lapide funeraria Romana. Potrete poi visitare e ancora la Chiesa dell’Arciconfraternita di San Michele, realizzata nella seconda metà del Settecento dall’architetto neivese Giovanni Antonio Borgese, e la Chiesa parrocchiale dei Ss. Pietro e Paolo, edificata nel 1750 su progetto di Francesco Gallo. E poi ancora le suggestive cappelle cinquecentesche dedicate a San Rocco e a San Sebastiano, poste ai margini del borgo e testimonianza ancora viva di una piccola parte di storia del borgo piemontese.

 

Neive Chiesa San Michele

 

Neive Chiesa Ss. Pietro e Paolo

 

Trattandosi di un territorio famoso per la sua ricca produzione di vini, c’è anche la possibilità di dedicarsi alla visita alle aziende vinicole, spesso ospitate in dimore signorili.

 

E, sempre rimanendo in tema eno-gastronomico, al centro di Neive c’è anche il Museo Casa della Donna Selvatica (ingresso gratuito), dedicato alla produzione della “Grappa della Donna Selvatica”, un distillato molto famoso in tutto il mondo. A ciascuna bottiglia vengono aggiunte etichette disegnate a mano ed una composizione di erbe immerse nelle stesse bottigliette. Una produzione autentica che rispecchia la poetica nascosta dentro Neive, un borgo con forti radici nel suo passato dove potrete riscoprire la passione per la storia e immergervi nella calma delle stradine di pietra.

Iscriviti Gratuitamente alla Newsletter di Guida Torino
Iscriviti Gratuitamente alla Newsletter di Guida Torino

Calendario Eventi

<< Settembre 2020 >>
lmmgvsd
31 1 2 3 4 5 6
7 8 9 10 11 12 13
14 15 16 17 18 19 20
21 22 23 24 25 26 27
28 29 30 1 2 3 4

Scrivici: ContattiPubblicità

Segui GuidaTorino

X