Piemonte e Lombardia verso proroga lockdown: riapertura del 3 giugno a rischio

1 Stella2 Stelle3 Stelle4 Stelle5 Stelle (Voti: 7 . Media: 3,71 su 5)
Piemonte e Lombardia verso proroga lockdown: riapertura del 3 giugno a rischio

La chiusura di Piemonte e Lombardia potrebbe prolungarsi. In Piemonte la riapertura dei confini, e quindi degli spostamenti regionali, potrebbe slittare. Dal 3 giugno infatti, il governo dovrebbe dare il via libera agli spostamenti tra regioni, ma visto il numero di contagi la decisione per alcune regioni potrebbe essere posticipata di qualche settimana.

 

Il Ministro degli Affari Regionali, Francesco Boccia ha ribadito nei giorni scorsi che molto probabilmente il governo aprirà agli spostamenti dal 3 giugno monitorando e classificando le regioni in base al rischio: basso, medio o alto.

 

Le regioni classificate a più alto rischio potrebbero dunque veder slittare la data di riapertura di una o addirittura due settimane. Il governo insieme con le regioni starebbe dunque valutando la possibilità di permettere gli spostamenti solo fra regioni con lo stesso livello di indice di rischio contagi. Se così fosse, dal 3 giugno gli abitanti di una regione a basso rischio potranno andare soltanto in altre regioni a basso contagio e quelli che risiedono in regioni classificate a rischio moderato potranno spostarsi soltanto nelle altre regioni con lo stesso indice di contagio moderato.

 

La Lombardia, il Piemonte e forse anche l’Emilia-Romagna (le tre regioni con il numero più alto di contagi) potrebbero veder sfumare la tanto attesa riapertura del 3 giugno e riaprire i confini solamente il 10 o il 17 giugno.

 

La decisione verrà presa soltanto dopo l’attenta analisi dei dati che, come anticipato dal Corriere della Sera, dovrebbero arrivare venerdì 29 maggio. Solo dopo l’analisi degli esperti che si prenderanno altre 24-36 ore per vedere l’andamento della curva, il governo si riunirà per decidere sugli spostamenti tra regioni. La decisione finale per la riapertura del 3 giugno potrebbe arrivare tra il 1° e il 2 giugno.

 

Se i dati piemontesi nei prossimi giorni seguiranno l’andamento attuale potrebbe prospettarsi una riapertura insieme con le altre regioni. Al contrario, se la curva dovesse risalire ci potrebbe essere questo slittamento. Dal Ministero della Salute hanno infatti comunicato: “Il numero dei nuovi contagiati continua a scendere, se i dati del monitoraggio di venerdì saranno buoni come ci aspettiamo troveremo una soluzione che vada bene a tutti“.

Pubblicato il 26 Maggio 2020
Iscriviti Gratuitamente alla Newsletter di Guida Torino
Iscriviti Gratuitamente alla Newsletter di Guida Torino

Calendario Eventi

<< Luglio 2020 >>
lmmgvsd
29 30 1 2 3 4 5
6 7 8 9 10 11 12
13 14 15 16 17 18 19
20 21 22 23 24 25 26
27 28 29 30 31 1 2

Scrivici: ContattiPubblicità

Segui GuidaTorino

X