A Torino arriva la “Plastic Free Movida”: addio a cannucce e bicchieri usa e getta

1 Stella2 Stelle3 Stelle4 Stelle5 Stelle (Voti: 3 . Media: 5,00 su 5)
A Torino arriva la “Plastic Free Movida”: addio a cannucce e bicchieri usa e getta

L’onda verde continua a diffondersi in tutto il mondo e si moltiplicano le iniziative per ridurre il consumo di plastica e in particolare di plastica usa e getta. Torino questa volta si posiziona in prima linea in difesa dell’ambiente con questa nuova e bellissima iniziativa messa appunto dal greenTo, un’associazione studentesca nata nel 2016 con l’obiettivo di realizzare progetti che portino a un reale cambiamento per un futuro sostenibile partendo dal luogo dove inizia il futuro di molti giovani, l’università.

 

Da questa associazione nasce il progetto PFM, Plastic Free Movida. PFM è un sistema integrato su scala urbana per ridurre i bicchieri di plastica usa e getta dalla movida notturna. Il progetto è nato da un’idea dell’associazione LessGlass ed è stato sviluppato in collaborazione con greenTO per la Città di Torino per ridurre la plastica usa e getta e per sensibilizzare sugli sprechi. L’idea è quella di creare un sistema integrato tra i locali torinesi per permettere ai frequentatori di utilizzare bicchieri rigidi, lavabili e riutilizzabili.

 

Dal mese di maggio 2019 è iniziata la campagna di crowdfunding, dal valore di circa 3 mila euro, per raccogliere i fondi necessari a comprare il primo stock di bicchieri da distribuire ai locali che hanno aderito. Già dal mese di giugno alcuni locali torinesi potrebbe utilizzare PFM. In caso di alta adesione all’iniziativa “Plastic Free Movida” a settembre la digitalizzazione del sistema integrato cittadino.

 

Come funziona PFM – Plastic Free Movida? Molto semplicemente andando in uno dei locali che aderiscono all’iniziativa potrete prendere un bicchiere (da amaro, da cocktail e da birra) versando una caparra di 1 euro, bere il vostro drink e poi restituire il bicchiere nel locale dove avete preso la consumazione oppure in uno degli altri locali che aderiscono a PFM e farvi restituire la caparra. Facile, veloce e soprattutto ecologico.

 

I locali, oltre all’impegno in favore dell’ambiente, avranno anche il vantaggio di poter aggirare l’articolo 44ter del Regolamento di Polizia Municipale, che vieta di servire al di fuori del proprio déhors, dunque da asporto, le bevande in contenitori di vetro.

 

La lista dei locali che aderiscono all’iniziativa la trovate sul sito PFM così come le info per il crowdfunding per realizzare questo bel progetto “green“. L’iniziativa è partita ufficialmente il 19 luglio 2019 in piazza Santa Giulia. La campagna di Crowdfunding sarà attiva fino al 5 Agosto 2019.

Ti potrebbero interessare:

Iscriviti Gratuitamente alla Newsletter di Guida Torino
Iscriviti Gratuitamente alla Newsletter di Guida Torino

Calendario Eventi

<< Ottobre 2019 >>
lmmgvsd
30 1 2 3 4 5 6
7 8 9 10 11 12 13
14 15 16 17 18 19 20
21 22 23 24 25 26 27
28 29 30 31 1 2 3

Scrivici: ContattiPubblicità

Segui GuidaTorino

X