Lockdown Piemonte: cosa si può fare e cosa no dal 6 novembre

1 Stella2 Stelle3 Stelle4 Stelle5 Stelle (Voti: 2 . Media: 5,00 su 5)
Lockdown Piemonte: cosa si può fare e cosa no dal 6 novembre

Da oggi 6 novembre 2020 scattano i provvedimenti del nuovo Dpcm per fronteggiare la seconda ondata dell’Emergenza Covid-19. In base a 21 indicatori stabiliti per la classificazione del livello di gravità della situazione nelle varie regioni, il Piemonte è stato classificato come zona rossa con un livello dunque di allerta massima insieme a Lombardia, Valle d’Aosta e Calabria.

 

Gli altri due livelli sono rappresentati dalla cosiddetta Area Gialla, il più basso, che include Abruzzo, Basilicata, Campania, Emilia Romagna, Friuli Venezia Giulia, Lazio, Liguria, Marche, Molise, Province di Trento e Bolzano, Sardegna, Toscana, Umbria, Veneto e l’Area Arancione, livello intermedio, in cui rientrano Puglia e Sicilia.

 

Il nuovo Dpcm del Governo Conte ha stabilito delle misure, più o meno restrittive a seconda dell’area di classificazione. Ecco quali sono le misure che vengono adottate nelle zone rosse di cui il Piemonte fa parte.

 

Lockdown Piemonte: cosa si può fare e cosa no dal 6 novembre

 

  • È vietato ogni spostamento, anche all’interno del proprio Comune, in qualsiasi orario, salvo che per motivi di lavoro, necessità e salute; vietati gli spostamenti da una Regione all’altra e da un Comune all’altro.
  • Chiusura di bar e ristoranti, 7 giorni su 7. L’asporto è consentito fino alle ore 22. Per la consegna a domicilio non ci sono restrizioni.
  • Chiusura dei negozi, fatta eccezione per supermercati, beni alimentari e di necessità. Restano aperte edicole, tabaccherie, farmacie e parafarmacie, lavanderie, parrucchieri e barbieri. Chiusi i centri estetici.
  • Didattica a distanza per la scuola secondaria di secondo grado, per le classi di seconda e terza media. Restano aperte, quindi, solo le scuole dell’infanzia, le scuole elementari e la prima media. Chiuse le università, salvo specifiche eccezioni.
  • Sono sospese tutte le competizioni sportive salvo quelle riconosciute di interesse nazionale dal CONI e CIP. Sospese le attività nei centri sportivi. Rimane consentito svolgere attività motoria nei pressi della propria abitazione e attività sportiva solo all’aperto in forma individuale.
  • Sono chiusi musei e mostre; chiusi anche teatri, cinema, palestre, attività di sale giochi, sale scommesse, bingo, anche nei bar e nelle tabaccherie.
  • Per i mezzi di trasporto pubblico è consentito il riempimento solo fino al 50%, fatta eccezione per i mezzi di trasporto scolastico.

 

Da leggere: Coronavirus Piemonte oggi: nuovi contagi, ricoveri e decessi

Pubblicato il 6 Novembre 2020
Segui GuidaTorino su Instaram
Iscriviti Gratuitamente alla Newsletter di Guida Torino

Calendario Eventi

<< Novembre 2020 >>
lmmgvsd
26 27 28 29 30 31 1
2 3 4 5 6 7 8
9 10 11 12 13 14 15
16 17 18 19 20 21 22
23 24 25 26 27 28 29
30 1 2 3 4 5 6

Scrivici: ContattiPubblicità

Segui GuidaTorino

X