Castelli del Piemonte: 12 dimore da fiaba assolutamente da non perdere

1 Stella2 Stelle3 Stelle4 Stelle5 Stelle (Voti: 2 . Media: 5,00 su 5)
Castelli del Piemonte: 12 dimore da fiaba assolutamente da non perdere

Il Piemonte è terra di castelli, antiche dimore storiche, fortezze medievali e lussuose residenze nobiliari che meritano assolutamente di essere scoperte. Simboli di un passato glorioso e regale, i castelli del Piemonte sono una testimonianza storica di pregio perfettamente conservata e valorizzata, tra fortezze risalenti al Medioevo e altre magnifiche dimore regali del periodo sabaudo.

 

Se volete scoprire alcune di queste gemme incastonate nel territorio piemontese, ve ne suggeriamo dodici da dove iniziare per ammirare queste affascinanti testimonianze storiche, artistiche e architettoniche. Luoghi ideali per una piacevole gita fuori porta all’insegna della cultura e della bellezza.

 

Castelli del Piemonte: 12 dimore da fiaba assolutamente da non perdere

 

Castello Ducale di Aglié

Castello di Agliè
© Wire Dog / Shutterstock.com
Situato a circa mezz’ora da Torino, il Castello Ducale di Aglié fa parte delle Residenze Sabaude del Piemonte. L’edificio mixa stili diversi ed epoche differenti, la sua storia ha infatti inizio nel Medioevo, ma è nel ‘700 che venne acquistato dai Savoia e divenne tenuta reale. Si può visitare l’interno, dove sono conservati arredi originali, quadri e affreschi, e poi l’esterno con il piccolo laghetto e i giardini incantevoli. Il Castello è stato inoltre il set per alcune serie televisive come Elisa di Rivombrosa, La Bella e la Bestia e Maria José. Per giorni e orari di apertura vi consigliamo di consultare il sito ufficiale in quanto possono variare durante l’anno. Il castello è inserito anche nell’abbonamento Musei e Torino+Piemonte card.

 

Indirizzo: Piazza Castello, 1 – 10011 Agliè (Torino)
Per saperne di più: Il Castello Ducale di Aglié, sette secoli di storia e di bellezza

 

Musei Reali di Torino

Musei Reali Torino
Una vera e propria full immersion nella storia d’Italia e del Mondo. I Musei Reali di Torino includono: l’Armeria Reale, Biblioteca Reale, Palazzo Reale, Galleria Sabauda, Museo Archeologico, Giardini Reali, Palazzo Chiablese. L’Armeria Reale è una delle più ricche e antiche collezioni di armature e armi del mondo, parte del complesso di Residenze Sabaude divenuto Patrimonio dell’Umanità UNESCO nel 1997.
La Galleria Sabauda è tra le più importanti gallerie pubbliche d’Italia e ospita permanentemente oltre 700 opere tra quadri, dipinti, statue di artisti italiani ed europei dal XIII al XIX secolo. Il Palazzo Reale fu centro di potere sabaudo, oggi vanta al suo interno delle sale meravigliose come la Sala da Ballo, la Sala del Trono, il Salone degli Svizzeri che sembrano catapultare il visitatore indietro nel tempo.

 

Indirizzo: Piazzetta Reale, 1 – 10122 Torino
Per saperne di più: I Musei Reali di Torino: un tuffo nella storia d’Italia e del mondo

 

Castello Reale di Racconigi

Castello Racconigi
Oggi polo museale visitabile, il Castello fu dimora reale e nobiliare per diverso tempo di proprietà dei Savoia che, nel 1800, lo trasformarono da fortezza tipicamente medievale in una tenuta elegante e raffinata, luogo di villeggiatura per i nobili. Aperto al pubblico, il Castello Reale di Racconigi si trova alle porte di Torino ed è sovente luogo di eventi culturali e musicali. La visita comprende le sale reali, dove si trovano alcuni arredi originali, quadri e tappezzerie pregiate, la grande cucina e i giardini in cui concludere il vostro viaggio a corte con una bellissima passeggiata.

 

Indirizzo: Via Francesco Morosini, 3, 12035 – Racconigi (Cuneo)
Per saperne di più: Sulle orme di casa Savoia: il Castello Reale di Racconigi

 

Castello della Manta

Castello della Manta
In provincia di Cuneo, alle porte di Saluzzo, si trova il Castello della Manta, un’antica dimora storica di epoca medievale inserita in un contesto naturalistico davvero suggestivo, con le alpi e il Monviso alle spalle. Avamposto militare prima e poi sfarzosa dimora feudale, il Castello dal 1985 è gestito direttamente dal FAI – il Fondo Ambiente Italiano, a cui fu donato dalla contessa Elisabetta De Rege Provana affinché venisse restaurato e valorizzato. L’ingresso è consentito con visite guidate che conducono nelle varie sale del castello, tra pareti e soffitti anticamente decorati con pitture del Cinquecento. Degni di nota anche i giardini che circondano la fortezza.

 

Indirizzo: Via De Rege Thesauro, 5 – 12030 Manta (Cuneo)
Per saperne di più: Il Castello della Manta: antica dimora del Piemonte che sembra uscita da un poema cavalleresco

 

Castello della Mandria

Castello Mandria
Poco fuori Torino si estende l’area naturale del Parco della Mandria al cui interno sorge il Castello della Mandria, residenza sabauda divenuta Patrimonio Mondiale dell’umanità UNESCO nel 1997. Al suo interno si trovano gli Appartamenti Reali di Vittorio Emanuele II di Savoia, che qui visse insieme a colei che fu soprannominata la Bela Rosin. La visita si snoda tra le stanze reali, riccamente decorate nei toni dell’oro, tra gli arredi ben conservati e non mancano le testimonianze della caccia, cara al Re che si dilettava proprio all’interno del parco naturale.

 

Indirizzo: Viale Carlo Emanuele II, 256 – 10078 Venaria Reale (Torino)
Per saperne di più: Il Castello della Mandria: la preziosa residenza sabauda immersa nel verde

 

Palazzo Madama

Palazzo Madama Torino

Nel cuore di Torino, nella bella Piazza Castello, oltre ai Musei Reali si affaccia un altro edificio che racconta la storia d’Italia: il Palazzo Madama. Sicuramente tra i più rappresentativi del Piemonte, oggi è patrimonio dell’umanità dell’UNESCO e sede del Museo civico di arte antica con una vasta collezione di opere. La sua storia raggiunge il massimo splendore nel 1637 quando il Palazzo divenne residenza di Maria Cristina di Borbone di Francia, che lo rese elegante dimora nobiliare. Al suo interno si trova il magnifico Scalone di Filippo Juvarra, la scalinata più bella e fotografata di Torino

 

Indirizzo: P.za Castello – 10122 Torino
Per saperne di più: Il Palazzo Madama di Torino tra storia d’Italia e arte antica

 

Castello di Rivoli

Castello di Rivoli opere
Una gita fuori porta da Torino a Rivoli per visitare quello che oggi è Patrimonio Mondiale dell’Umanità dell’UNESCO per la sua bellezza e il suo valore architettonico. Quella che fu una residenza sabauda, ospita oggi il museo d’arte contemporanea della città di Rivoli. Tra sale affrescate e stucchi pregiati, il Castello nel XV secolo, ospitò un’importantissima reliquia nell’occasione della sua prima ostensione: la Sacra Sindone. La collezione permanente del Museo d’Arte vanta alcune opere iconiche come la celebre Venere degli Stracci e L’architettura dello Specchio di Pistoletto, oltre ad opere di di importanti artisti contemporanei come, tra gli altri, Maurizio Cattelan e Giulio Paolini.

 

Indirizzo: Piazzale Mafalda di Savoia, 10098 Rivoli (Torino)
Per saperne di più: Il Castello di Rivoli, un passato di storia e un presente d’arte

 

Reggia di Venaria

Reggia Venaria
Tra le residenze sabaude più maestose, la Reggia di Venaria è situata proprio alle porte di Torino nel cuore dell’omonimo borgo di Venaria Reale. Il suo progetto fu ripreso per la costruzione della reggia per antonomasia, quella di Versailles. Fiore all’occhiello della Reggia sono anche e soprattutto i suoi bellissimi giardini, che dopo anni di restauro oggi sono il vanto della tenuta con gli spazi dei Giardini all’Inglese, quello dei Fiori e delle Rose, e l’area dei boschetti. Teatro di eventi culturali e musicali, la Reggia di Venaria merita una visita anche per il suo interno con le grandi sale, il museo e la magnifica Galleria Grande. Luogo perfetto per una passeggiata nel verde in un’atmosfera davvero regale.

 

Indirizzo: Piazza della Repubblica, 4 -10078 Venaria Reale (Torino)
Per saperne di più: La Reggia di Venaria Reale: la bellissima residenza sabauda alle porte di Torino

 

Palazzina di Caccia di Stupinigi

Palazzina di Caccia di Stupinigi Torino Barocca
© Fausto Lanzetti / Shutterstock.com
Tenuta di caccia dei reali di Savoia, la Palazzina è situata alle porte di Torino nell’omonima cittadina di Stupinigi. Ad opera di Filippo Juvarra, agli inizi del ‘700 Vittorio Amedeo II di Savoia gli affidò il progetto con l’intenzione di dare all’edificio già presente delle fattezze più regali per la nobile casata dei Savoia. Il Palazzo è oggi di proprietà dell’Ordine Maurizio, è visitabile sia al suo interno, tra le sale più belle, che all’esterno nel Parco Naturale di Stupinigi, che si estende per 1.700 ettari.

 

Indirizzo: Piazza Principe Amedeo, 7 – 10042 Stupinigi, Nichelino (Torino)
Sito internet: La Palazzina di Caccia di Stupinigi, la magnifica opera di Filippo Juvarra

 

Castello di Pralormo

Messer Tulipano 2022 Pralormo
© elitravo / Shutterstock.com
Noto per la manifestazione floreale “Messer Tulipano” che si svolge ogni primavera, il Castello di Pralormo vanta infatti un giardino incredibile che nel mese di aprile si tinge dai mille colori dei tulipani, oltre a una bellissima serra da visitare. Una romantica dimora alle porte di Torino, risalente al XIII, che fu casa del conte Carlo Beraudo di Pralormo che decise di trasformare il castello da fortezza in dimora di rappresentanza e il parco circostante in un magnifico giardino all’inglese.

 

Indirizzo: Via Umberto I, 26 – 10040 Pralormo (Torino)
Per saperne di più: Il Castello di Pralormo: una romantica dimora tra giardini all’inglese e distese di tulipani

 

Castello di Grinzane Cavour

Castello Grinzane Cavour
Nel cuore delle Langhe, proprio in cima alla collina dell’omonimo borgo, si erge il Castello medievale di Grinzane Cavour che fu per circa vent’anni, dal 1830, dimora del Conte di Cavour, primo presidente del Consiglio dei ministri del Regno d’Italia. Dal 2014 il Castello è Patrimonio Mondiale dell’Umanità UNESCO ed è sede dell’Asta Mondiale del Tartufo Bianco d’Alba che si svolge a novembre in occasione della Fiera del Tartufo. Al suo interno si trova un Museo della civiltà contadina e del Conte, un ristorante e l’Enoteca Regionale “Cavour”, tra le prime a essere allestite in Piemonte.

 

Indirizzo: Via Castello, 5 – 12060 Grinzane Cavour (Cuneo)
Per saperne di più: Il Castello di Grinzane Cavour: spettacolare maniero medievale nel cuore delle Langhe

 

Castello del Roccolo

Castello del Roccolo
© s74 / Shutterstock.com
In provincia di Cuneo, sulle colline di Busca, si trova il Castello del Roccolo il cui nome deriva dai “roccoli”, le reti utilizzate per la caccia agli uccelli di piccola taglia. Una lunga storia quella della nobile dimora: qui alloggiarono Alessandro Manzoni e Silvio Pellico e le sue sale accolsero anche ministri britannici negli anni del Risorgimento italiano. Il Castello è visitabile tra le sue sale affrescate e decorate e il meraviglioso Parco del Roccolo, con le sue statue, grotte, giochi d’acqua e fontane; si può inoltre passeggiare lungo quella che viene denominata la “grande passeggiata nel bosco”.

 

Indirizzo: strada romantica – 12022 Busca (Cuneo)
Per saperne di più: Il Castello e il Parco del Roccolo: due gioielli incastonati sulle colline di Busca

Segui Guida Torino su Instaram
Segui Guida Torino su Facebook
Iscriviti Gratuitamente alla Newsletter di Guida Torino

Scrivici: ContattiPubblicità

X